mercoledì 20 febbraio 2013

Essere single.

Annosi ed acerrimi nemici di donne sposate, “farfalloni”, uomini libertini, poco seri e poco solidi … questo sono i single per le donne. L'uomo single dovrebbe, per antonomasia, essere il possessore della chiave per la felicità … purtroppo, 9 volte su 10, lui è inconsapevole della fortuna che possiede. C'è il single per scelta, quello che è stato appena mollato, il divorziato e chi ha scelto di stare sull'altra sponda. In tutti i casi, le donne detestano gli uomini single. La donna non ci sta a vedere un uomo senza “guinzaglio”, per lei è come se quella persona fosse incompleta … gli ci vuole qualcuna a fianco, una donna con cui irritarsi, una donna da maledire, una donna da irridere insomma! Ora … dividiamo i single in due categorie: abbiamo da una parte il single che soffre la sua condizione e dall'altra quello che ne va fiero perché “libero” e senza alcun legame! I primi cercano donne in modi piuttosto banali e sovente, pure ridicoli; i secondi si godono la vita per quel che è! Gli uomini single sono venerati dagli sposati e detestati dalle sposate … essi, per quest'ultime, costituiscono un vero pericolo, una sorta di boa di segnalazione che lampeggia per far vedere all'ammogliato quanto è bello e vasto il mare e … di questo … le donne ne hanno un gran timore. Forse perché penosamente consapevoli di aver distrutto la vita del loro uomo o perché timorose che lui si ricordi quanto fosse bello vivere ed esistere senza alcun guinzaglio al collo! Mi riesce difficile comprendere lo strazio di un uomo lasciato da una donna; posso capire quanto una donna soffra per la mancanza di un uomo ma non il contrario! Sento di uomini che fanno pazzie pur di restare inseme alla loro amata, anche se lei lo tradisce, lo cornifica e lo schifa, e questo è assurdo … dico io … hai la fortuna sfacciata di essere lasciato da una demente e ti lamenti pure??? Ma che senso ha? Non ti poteva capitare una fortuna maggiore nella vita e tu stai lì che la perseguiti con la speranza che torni da te!? Tra l'altro … non c'è arma più efficace per ferire una donna come quella dell'indifferenza! Si … le donne ci godono nel sentirsi indispensabili, amate fino alla pazzia etc. e quando invece il loro ex volta pagina e ricomincia una nuova vita, loro ne soffrono da morire e qui, sono io che ci godo! L'uomo single è un uomo felice, forse non se ne rende conto, ma lo è! Siamo tutti persuasi che la completezza arrivi con una donna, già … infatti nella vita c'è la felicità e l'infelicità e quest'ultima, senza le donne, sarebbe sconosciuta! Il single fa paura alle donne perché è la dimostrazione vivente di come sarebbe bella la vita, per un uomo, senza un legame con una donna; lei lo teme, lo evita, lo denigra (magari dicendo che è omosessuale), lo isola, lo emargina e ne ha una bassa considerazione, tutto perché per una donna è inconcepibile la visione di un uomo non sposato. Fateci caso … se una donna non è sposata né ha legami … male che va' è una zitella, oppure bruttina o una tenace donna in carriera che non ha tempo per gli affetti … se un uomo non è sposato e non ha legami … per le donne … o è un gay, oppure ha qualche strano segreto nascosto nell'armadio! Loro (le donne) credono di essere indispensabili e che senza di loro la vita di un uomo non ha senso … peccato che a pensarla così sono anche tanti uomini, magari stando bene attenti a capire quanto sia delizioso vivere essendo liberi di essere se stessi e senza una maestrina antipatica e demente che ci dice pure come dobbiamo respirare! Ci sono uomini che compiono gesti estremi, chi perde dignità e rispetto, chi è convinto che la sua vita non abbia alcun senso senza la donna che dicono di amare … boh … io non la vedo così; anch'io ho sofferto le classiche “pene d'amore” ma non ci vuol molto, credo, a rendersi conto di cosa si è perso … voglio dire … è una donna, mica una cura per il cancro! Sam.

92 commenti:

  1. L'immagine rende bene l'idea.

    Sono sposato da circa due anni e mi sembra mezzo secolo!

    Quando incontro alcuni amici con cui condivido l'essere ammogliati, tutti ci chiediamo se ne è valsa la pena.

    Claudio

    RispondiElimina
  2. Caspita Claudio!
    Mi sembra quasi di vederti, tutto deluso e anche un po' scocciato!
    Dì un po', ma voi ve lo chiedete se "ne sia valsa la pena"?
    Ma certo che no!
    Ecco perché le donne sposate detestano gli uomini single, perché essi fanno tornare indietro nel tempo il loro uomo, che ... appunto ... si domanderà se ne sia valsa la pena!
    E dato che la risposta è quasi sempre "no!" le nostre donne si guardano bene dal farci frequentare un amico single!
    Ad ogni modo caro Claudio, mi dispiace che tu sia così scontento, ma non demordere e punta i piedi ogni tanto.
    Un grosso augurio di felicità ... magari da solo!
    Sam.

    RispondiElimina
  3. Grazie Sam.

    Il fatto è che ogni mossa che faccio deve passare prima per lei.

    Anche se mi chiama qualcuno per un calcetto devo prima sentire lei e mi sono cacciato in questa situazione proprio perché non ho puntato i piedi!

    E' demoralizzante.

    RispondiElimina
  4. Claudio (suppongo sia ancora tu),
    hai fatto una giustissima osservazione: molto spesso siamo proprio noi a permettere certe dinamiche!
    Io di amici nelle tue medesime condizioni ne ho proprio tanti e quando ci si accorda per una serata insieme o qualcos'altro, tutti loro dicono sempre: "devo sentire mia moglie".
    Io lo trovo odioso ... dico ... hai più di 40 anni e chiedi ancora il permesso per uscire?
    Voglio dire, è giusto, sacrosanto e corretto che in una famiglia ci sia rispetto ... ma come mai i suoi impegni non vengono mai sottoposti a noi?
    Come mai la sera ci ritroviamo in casa ospiti, o i sabati mattina impegnati in chissà quale diavoleria, o l'acquisto di cose del tutto inutili etc. etc. etc.?
    Il fatto è che le donne non cambiano una virgola dopo il loro matrimonio, invece l'uomo si deve sbarazzare di tutto ciò che era per diventare un cagnetto sottomesso a sua maestà la babbiona demente!!!
    Ma Claudio ... tu puoi prenderti del tempo, sederti a tavolino con lei, e spiegarle che le cose devono assolutamente cambiare perché tu non sei felice e che bisogna venirsi incontro.
    E poi continua a perseguire questo atteggiamento di rispetto reciproco, altrimenti altro che mezzo secolo!!!
    Oppure potresti scaraventarla giù in una bella tomba ... continua a sperare!
    Ciao Claudio!
    Sam.

    RispondiElimina
  5. Amare una donna, sposarla e farne una persona felice, dovrebbe costituire una sorta di valore aggiunto alla nostra vita, invece è così solo in pochi casi.
    E' vero che le donne hanno questo senso maniacale di controllo e questo atteggiamento ci relega in una posizione poco libera.
    Ma fateci caso: ci impongono un mare di comportamenti che non ci appartengono ed in taluni casi sembra ci vogliono “ammaestrare”.
    Io voglio poterle telefonare e dirle: “Stasera non ci sono, esco con i ragazzi a vedere la partita.”
    E se lei frigna che aveva invitato sua sorella per conoscere il suo nuovo fidanzato, io le risponderò che avrebbe dovuto avvisarmi come faccio io con lei … è semplice, non rispetti i miei spazi ed io non rispetto i tuoi!
    E' il solo modo per far comprendere a questi sergenti in gonnella che non siamo una loro proprietà e che abbiamo anche noi il diritto di fare qualcosa che ci piace!
    E ci piace andare in moto e loro non vogliono perché è pericoloso, e ci piace la nostra auto sportiva e dobbiamo venderla per comprare una più spaziosa, e vogliamo vedere la formula 1 e lei si oppone perché vuole vedere la De Filippi, e vogliamo giocare a calcetto e lei aveva già preso altri impegni ANCHE PER NOI, e abbiamo il nostro carissimo gattone con noi da 20 anni e dobbiamo lasciarlo perché lei rischia la toxoplasmosi, e ci piacciono gli abiti casual e lei ci veste come dei gay ... e basta!!!!!
    Insomma ragazzi … non sottovalutate mai i benefici che derivano dall'essere single perché … date retta … meglio soli che male accompagnati!!!
    E se invece il danno l'avete già fatto … beh … ci sono le malattie.
    Sam.

    RispondiElimina
  6. Ooohhh mammamia!!!
    Quando si dice che non c'è limite al peggio!
    Leggo che adesso esiste anche la finta fidanzata su Facebook e che costa ben 750€!!!
    E' un "servizio" per chi soffre molto la sua condizione di single!!!
    Ma ci rendiamo conto???
    Ma questa è roba da pazzi svalvolati!
    Mah!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  7. Buongiorno Sam e a tutti
    io nn credo che la vita di un single possa essere idilliaca come tu dici Sam.
    Unirsi ad un'altra persona significa mettere su famiglia,avere dei figli,guardare al futuro nn + pensando solo a se stessi..insomma se bisogna prendere una macchina + spaziosa è xchè la famiglia è cresciuta,la moto si accantona xchè magari nn si possono mantenere economicamente parlando, 2 mezzi e così via.
    Gli spazi x la partita a calcetto xchè no?Sposarsi nn deve essere una prigione fatta di rinunce anche le donne vanno in palestra xò...e qui so che in molti nn sarebbero d'accordo con me,ecco io nn sono d'accordo all'uscita con gli amici.
    Io nn so..ma se due stanno insieme xchè i due si devono dividere x uscire con i rispettivi amici?A me nn piacerebbe che dopo una settimana di lavoro arriva il sabato ed il mio compagno o io uscissimo x i fatti nostri,preferirei avere amici in comune ed uscire tutti insieme e se il bambino (in caso ci fossero dei figli)nn sta bene ,si rimane tutti e due a casa insieme,questo x me significa condividere il bello ed il brutto,se si sta insieme è così,a meno che è qualcosa d'importante e allora ci si viene incontro,cavolo mica siamo bambini?
    Cmq essere single molti pensano che significhi avere libertà,fare quello che si vuole senza dare conto..xò fondamentalmente ci si sente soli,in fin dei conti se sei single è xchè nn hai nessuna da amare e che ti ama,vabbè a questo punto dirai meglio solo che una o uno che ti rovini la vita...xò sai com'è, forse noi donne siamo + sceme,magari crediamo che si possa sempre incontrare quello giusto.
    Buona giornata
    LO

    RispondiElimina
  8. Buon pomeriggio LO,
    ... parto dal fondo: voi donne "quello giusto" non lo troverete mai, perché se ne trovate uno che vi piace, poi voi lo cambiate a vostro piacimento, per poi esserne insoddisfatte ugualmente.
    Vedi ... io non capisco questo atteggiamento tipicamente femminile, perché non sei d'accordo con l'uscita con gli amici?
    Spieghiamoci meglio ... se per tutta la settimana non ci si vede, sarebbe poco bello che un lui o una lei desse la precedenza agli amici piuttosto che alla persona amata, ma se alla sera ci si ritrova, se si condividono spazi, tempo, attenzioni e affetto ... che cosa diavolo è che vi fa temere se per un ora ce ne stiamo per i fatti nostri???
    Sai ... l'amore è anche altruismo ... ma voi pretendete di invadere ogni dannato spazio nostro, anche dove siete fuori luogo, in contesti che non sono conformi a voi ... in tutto ... è questo che rende l'uomo sposato o impegnato invidioso di chi è single, quella libertà di decidere di starsene un po' da soli o con i soliti amici che non ti giudicano, non ti fanno un'ispectomia al cervello, che non stanno sempre lì a spaccare il capello in 10; capisci cosa intendo?
    Perché questo aspetto di noi vi infastidisce così tanto, d'altra parte noi vi lasciamo andare dalle vostre amiche/parenti/conoscenti, vi lasciamo fare quello che più vi piace senza battere ciglio e se ci chiedete di venire alla riunione per donne complessate noi preferiremmo morire ... invece voi pretendete di stare con noi in TUTTI i contesti della nostra vita!
    Siete asfissianti, opprimenti e ingombranti ... non si potrebbe rispettare un po' i nostri spazi?
    In fondo non è che chiediamo di andare a puttane una volta alla settimana, ci piacerebbe anche solo guardare una partita in TV e mandare a quel paese (molto volgarmente) l'attaccante di turno che manca un gol senza essere rimproverati di continuo!
    Capito il senso?
    Ciao LO,
    Sam.

    RispondiElimina
  9. Ciao Sam e a tutti, sì sì, comprendo bene il punto di vista dell'uomo sposato che deve sentire la moglie prima di confermare se uscire da solo una sera oppure no...molti chiedono davvero il permesso al proprio coniuge...io invece ritengo debba solo esserne informato/a, magari non 10 minuti prima di uscire...giusto questo!
    Il rispetto nell'informare l'altro di un impegno preso, questo sì...sono anni ormai che non chiedo più il permesso ai miei genitori per uscire (conquista tanto attesa), e ora dovrei chiederlo a mio marito? ma siamo fuori di testa?
    Amare significa libertà, lasciare l'altro libero...io amo la mia libertà (impazzirei se mi fosse negata), i miei spazi, con il tempo ho imparato che ciò che amo io (la mia libertà), è un diritto...quindi è un diritto anche della persona con cui stò!
    Ritengo che una coppia debba avere interessi comuni, fondamentali a condividere una vita insieme, ma anche ognuno dei propri interessi...l'equilibrio stà proprio nel bilanciare il tutto.
    Non potrei mai pensare che dopo il matrimonio, non mi fosse più concesso di uscire con le mie amiche/amici per un caffè, cinema, teatro o per una pizza/cena...non posso nemmeno pensare che il mio lui non possa uscire con i propri amici/amiche...condividere una serata frà uomini...non sarà certo cosa di tutte le settimane...ma quando se ne ha voglia, quando ci sarà l'occasione, non siamo mica in galera, il matrimonio deve essere un arricchimento delle singole persone, non l'inizio della fine...
    Credo fermamente, che se l'altro è costretto sempre a starci francobollato...solo perchè noi lo pretendiamo, ad un certo punto non avrà più il piacere di stare insieme a noi, perchè diciamolo francamente, l'amore non basta per tenere sù un rapporto di coppia nel tempo, nel lungo tempo si'intende...i nostri spazi sono sacrosanti prima per noi stessi, e poi per la coppia, per portare aria nuova...per non dare sempre tutto per scontato, ormai si è capito che lo stare insieme per l'eternità...è un traguardo (ormai utopia) che si guadagna giorno per giorno!
    Io conosco delle persone sui 50/55 anni single, che stanno molto bene, hanno il loro equilibrio, la loro vita, le loro abitudini, le proprie amicizie, a volte invidio la loro serenità...perchè anche quella se la guadagnano con il tempo, la nostra vita è sempre in costruzione, evoluzione...non è mica necessario avere qualcuno da amare o essere amati per vivere.
    Io voglio accanto a me un uomo, che mi ami sinceramente, che quando stà con me non lo faccia perchè si sente obbligato o costretto, ma perchè lo desidera veramente...senza costrizione alcuna...ma scherziamo?
    Se ha voglia di uscire con i suoi amici, ne sono ben contenta...perchè quando sarà con loro, ammogliati o singoli, sentendo parlare i suoi amici, delle loro perfide mogli e compagne, o delle varie amanti...penserà a me...e dirà frà sè " poveri loro, io ho la mia adorabile RaffaellaR..." e quando rietrerà a casa, dalla sua cena con gli amici ed io magari dal mio cinema o perchè no, dalla mia serata a casa sola e tranquilla sul divano con un bel film di Fellini o il mio libro, dopo aver messo a letto il bimbetto...sarà felice di vedermi sorridente...questo è amare secondo me, lasciare libero l'altro di vivere anche la sua vita, che non ruota necessariamente intorno a noi!
    Citerò una breve poesia di ALda Merini "Più mi lasciano sola, più splendo"...quando si è in coppia, ma quant'è bello godere anche del poco tempo da soli? a fare ciò che ci piace da soli, a fare una corsa nel parco da soli con la propria musica? non credo che si possa vivere alle dipendenze altrui...MAI!
    Uomini ribellatevi, se uscite qualche volta senza intenzioni fedifraghe, ma solo per distrarvi e svagarvi un pò...senza pretendere di uscire tutte le sere...beh, diteglielo...e ditele di uscire anche lei ogni tanto! Quante storie mamma mia...
    Buona serata Sam e a tutti!


    RispondiElimina
  10. Sam, hai riceuto il mio commento?
    C'è una strana banda rossa che dice, non è possibile accettare il codice deve contenere al massimo 4096 caratteri specificato..

    RispondiElimina
  11. Buonasera RaffaellaR,
    vorrei poter “figurare” il mio pensiero sulla questione con un piccolo spaccato della mia vita.
    Io sono sempre stato un tipo piuttosto abitudinario, scelgo le cose che mi piacciono e difficilmente me ne discosto.
    Ricordo che ebbi una lite piuttosto forte con una mia ex che non apprezzava la mia scelta delle camicie.
    Io ho sempre preferito quelle con il bottone sul colletto e il taschino, piuttosto banali e casual, ma le altre … molto più di moda, non mi sono mai piaciute.
    Lei insisteva che era “da vecchi”, che ce ne erano molti di modelli tra cui scegliere, che avrei dovuto avere più buon gusto etc.
    Ogni tanto tornava a casa con una camicia diversa, roba orrenda, sfarzosa, dai mille colori, con tagli da donne e compagnia bella … ed io, puntualmente, rimandavo al mittente!
    Fino a che un sabato mattina, prima di uscire mi chiede di indossarne una “ROSA”!!!!!
    Insomma … quando è troppo è troppo dannazione!!!
    Ma la cosa che più mi innervosiva era che lei non si interessava a me ed al mio aspetto se non in relazione al giudizio degli altri che avrebbe potuto metterla in cattiva luce!
    Insomma … non posso nemmeno più scegliere cosa indossare?????
    Quando mai un uomo si permette di sentenziare giudizi sull'abbigliamento della propria donna???
    Solo quando la invita a toglierseli gli abiti!!!
    Di tutto ciò che hai scritto io condivido ogni singola parola … non si può sacrificare se stessi!
    Ma forse è perché le donne non smettono mai di recitare la parte della mamma … neppure col padre dei loro figli!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  12. Lo ripeto: la solitudine è un bene prezioso fin troppo sottovalutato!
    Io ... al mattino presto ... nel campo, solo come pochi, ma con quel silenzio e quella pace, il cinguettio degli uccelli, la serenità che sa' dare solo certi momenti ... se mi mancasse sarei un infelice; così come sono irritabile e brontolone ed infelice se qualcunA mi disturba ... anche solo per chiedermi se voglio un caffè!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  13. Buongiornoooooooooooooooo
    Sam vuoi un caffè??????????????:) :) :)
    Eddai scherzavo...buona giornata e buon lavoro!
    Cmq io nn mi riferivo al fatto che nn si possano avere degli spazi personali,figuriamoci ma ora nn posso chiarire lo farò dopo,ancora buon lavoro a tutti :)
    LO

    RispondiElimina
  14. Buongiorno e buon lavoro anche a te LO, buongiorno a tutti.
    RaffaellaR, rileggevo il tuo commento ed ho notato un particolare che m'era sfuggito: "senza intenzioni fedifraghe" ... io non l'avevo precisato ma spero si sia capito molto bene che fosse sottinteso.
    Questo mi ha fatto venire in mente un episodio che mi fece veramente arrabbiare.
    Un caro amico stava passando un brutto periodo con sua moglie ... proprio per questa propensione delle donne a ficcare sempre il naso dappertutto.
    Non ne poteva più, era stremato ... pensa che un giorno un suo cliente (lui lavora nell'edilizia) l'ha chiamato d'urgenza a casa per chiedergli delle informazioni, ha risposto lei ed oltre ad essere sgarbata ha dato informazioni scorrette a tal punto da fargli perdere un appalto!!!
    Poteva anche dire gentilmente che suo marito non c'era e di richiamare più tardi ma no, s'è impicciata di cose di cui non capiva una beata e l'ha fatto con l'aria di chi è stato disturbato!
    La sua giustificazione?
    "Non si chiama la gente negli orari fuori dal lavoro!"
    Ma tu dimmi se poi uno non deve darle un bel calcio in bocca!!!
    Continua...

    RispondiElimina
  15. ... dicevo,
    un giorno passò di quì e mi chiese se un mercoledì avremmo potuto organizzare una bella cena di pesce qui al Cheers.
    Era piuttosto abbattuto ed era evidente ... ma insieme alla proposta mi disse: "Sam ... solo uomini, fallo per me!"
    Io organizzai tutto al meglio ... avevo cucinato il pesce, preparato il biliardo (a lui piace molto) e comprato gli ingredienti per qualche drink tenendo in mente i suoi gusti ... aveva bisogno di una serata di evasione!
    Arrivano tutti ed anche lui ma, era scuro in volto, io gli chiedo cosa fosse successo e lui mi risponde che sua moglie non aveva fatto altro che inveire contro di lui perché secondo lei "una serata tra uomini" presuppone volgarità e forse qualche puttanella!
    Al che ... essendo IO ad aver organizzato tutto a CASA MIA ... ho preso il telefono e le ho ricordato qual'è il suo posto!
    Voleva venire per forza anche lei, non gliene fregava niente che sarebbe stata l'unica donna in un contesto dove non era gradita la sua presenza e gli fece (a suo marito) una testa grande come la Papuasia!!!
    Ora lui l'ha mollata come una scarpa vecchia e se ne guarda bene di intrecciare un'altra relazione con una donna.
    Lo si può biasimare?
    Continua...

    RispondiElimina
  16. ... fatto sta che nemmeno evadere per una sera gli era concesso!
    Prima di uscire lo aveva talmente esasperato che non riuscì neppure a godersi la serata!
    Un uomo serio, rispettoso, gran lavoratore e marito attento ... prerogative schifate per far spazio alla maniacalità femminile di invadere ogni dannato spazio del loro uomo!
    Ma vedi ... questo è solo un esempio ... magari un po' "border-line" ma nel piccolo sono moltissime le donne che si comportano così!
    Il lavoro del marito lo vedono come una sorta di intruso, gli amici lo stesso, le sue passioni medesima cosa ... insomma ... questo non è vivere!
    E ci credo che poi un ammogliato quando guarda un single gli esce la bava dalla bocca!
    Sam.

    RispondiElimina
  17. Buongiorno Sam e a tutti, comprendo molto dal tuo esempio...che quasi è una regola.
    Ho specificato "intenzioni fedifraghe" per eliminare sul nascere commenti relativi al fatto che gli uomini escono solo con l'intenzione di trovare delle donne....sì, ci sono anche questi uomini, ma non è una regola, anche perchè con me uno così non dura più di 1 settimana...le donne lo sanno quando il proprio marito và a divertirsi in quel senso...e apriamoli gli occhi sù!
    Il problema serio delle donne è che quando mettono sù casa, basta, finito tutto, maledetta pigrizia mentale...il vero problema è che molte donne non hanno il minimo interesse di niente, spesso noi donne facciamo delle cose non per passione, ma per occupare il tempo, per tamponare momenti vuoti...e la panzana che hanno casa, lavoro e figli è una bella scusa...io ho un'amica che ne ha 3 di figli, sotto gli 8 anni, ma ha anche degli interessi...la sua nicchia di vita, e sia lei che suo marito le mantengono queste nicchie, le difendono con i denti, supportandosi a vicenda, agevolando l'altro a coltivare le proprie amicizie, sostendendolo nello sport, o altri interessi culturali...insomma, sono queste poi le coppie che vivono bene, non si separano facilmente, non si tediano a vicenda, ed hanno un'ottima comunicazione/complicità frà loro, conservano la propria identità all'interno della coppia...e quando rientrano la sera, anche tardi dopo un impegno fuori dalla famiglia, sai cosa fanno? lo sapete cosa fanno?...in genere fanno l'amore...perchè ritrovarsi con entusismo e un pò di spensieratezza esalta la vita stessa, e anche la vita quotidiana diventa più rosa...
    La cosa brutta Sam, è che come hai detto tu, dopo un'esperienza negativa, come quella del tuo amico...ci pensano sù due volte prima di relazionarsi nuovamente con un'ipotetica Jena...non posso dare tutti i torti, anche se è un vero peccato!
    Che brutto essere l'infelicità di qualcuno...
    Vuoi che a 40anni mi riduca a schiavizzare qualcuno o schivizzarmi io, proprio ora che ho raggiunto un minimo di maturità?
    Con gli anni molte persone retrocedono di cervello, secondo me...oddio ho detto quanti anni ho...mannaggia!!! Vabbè l'ho scritto e non ritorno sulle mie righe a cancellare...
    Ciao Sam...e ciao a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cavolo hai scritto il commento più intelligente che ho letto in questo forum...magari tutte le donne la pensassero come te. io ho 35 anni, convivo da 3 anni con una di 38, e mi sembra di stare con una quindicenne ormai..spero di rifarmi presto una vita con UNA DONNA VERA, e credimi che son certo di non essere ne un cesso e nemmeno un cretino.. Ma chi me lo ha fatto fare di andare avanti così tanto tempo... ma....

      Elimina
  18. Buongiorno anche a te RaffaellaR,
    io penso seriamente che se io mi innamoro perdutamente di una donna e SE si tratta di vero amore, io amo tutto di lei, ogni cosa, la sua indole, la sua voce, la sua presenza, il modo in cui cammina, ragiona, ride, si commuove, i suoi atteggiamenti, le sue abitudini, come fa la spesa, se è ordinata o meno … insomma, tutto … se di notte russa, se si spaventa facilmente (ci godo da morire!!!), come si prende cura di me, le sue attenzioni … tutto, perfino i suoi difetti!
    A meno che, s'intende, questi ultimi non costituiscano un pericolo alla mia incolumità!
    Voglio dire … ti sei sposata un appassionato di calcio e LO SAPEVI … e dopo anni di matrimonio, ad ogni santa partita che 'sto povero disgraziato si vuole vedere in TV, lei sta li a fracassargli le pa...rti molli del cervelletto!!!
    Hai sposato un uomo che per lavoro viaggia molto? E lei, dopo anni di matrimonio, sta sempre lì a rinfacciargli: “matunonciseimaiioholemieesigenzequestacasanonèunalbergoperteèpiùimportanteillavorodituamoglieedeituoifigli” etc. etc. etc. etc. etc.!!!!! ECCETERA!!!!!!!!!!
    Io vedo che il tempo minaccia pioggia o neve e mi appresto a spaccare la legna per la giornata e lei si affaccia dalla finestra e fa': “Saaammm!!! Ma non vedi che sta per piovere? E poi non ti stancare troppo, con la tua schiena!!!”
    “BRUTTA DEMENTE DI NOME E DI FATTO LO SO CHE STA PER PIOVERE, STO FUORI!!!!!!!!!! E ALLORA VIENILA A SPACCARE TU 'STA MALEDETTA LEGNA, BRUTTA SCEMA!!!”
    Poi al mio rientro lei sta col solito muso ed io rimpiango quel maledetto giorno che le ho detto “si”!!!
    Insomma … come dicevo … la donna non smette mai di fare la mamma, e sta sempre dietro al collo a controllare ed impicciarsi di tutto e questo ci tarpa le ali, loro lo sanno bene ed è per questo che evitano i single manco avessero il colera!
    Guarda che ultimamente le “voci di corridoio” tra i maschi sono unite al grido del “meglio soli”, le relazioni ormai ci spaventano … ma tu pensaci … arrivi a 30 anni sotto la gonna di mamma che prima di uscire ti spazzola il giaccone mentre ce lo hai addosso (odioso), ti sposi e passi dalla gonna di mamma a quella di tua moglie … Dio mio … è una dannata catastrofe!!!
    Dici bene … bisogna mantenere la propria identità anche nella coppia … parole sante!
    Qualunque essa sia questa identità, perché se ci hanno sposato è di quella identità che si sono innamorate … a meno che non l'abbiano fatto col chiaro intento di cambiarci a loro piacimento!
    Ecco, adesso ciò fame!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  19. Salve a tutti,

    La condizione di single non sarà la migliore in assoluto, ma è sempre meglio di quella di sposato.
    E' preferibile essere soli per scelta propria -ma con la possibilità, quando vuoi, di cambiare questa situazione- che essere soli all'interno di un matrimonio virtualmente finito da anni, senza poter nemmeno voltare pagina perché sotto la spada di Damocle del "ti sbatto fuori di casa (tua!) e non ti faccio più vedere tuo figlio!!".

    Nick

    RispondiElimina
  20. Ciao Nick,
    ma siamo proprio sicuri che essere liberi da una donna non sia una condizione meravigliosa?
    Insomma ... io leggo di alcuni che si disperano perché non riescono a trovare l'anima gemella ... ma si rendono veramente conto che ..... come dire ..... il gioco non vale la candela?
    Vedi quelle due minacce che hai scritto?
    Sono il pane quotidiano della maggioranza delle donne del mondo!
    Mica si scherza!
    Ciao Nick,
    Sam.

    RispondiElimina
  21. Ciao Sam
    insomma il matrimonio o la convivenza diventa quindi una prigione?
    E l'esempio riportato da RaffaellaR di quella famiglia con 3 figli?Possibile che una storia così nn riesca a far capire che il gioco valga la candela eccome?
    E' vero come tu dici,che nn è giusto che una donna debba condizionare tutti gli spazi del compagno,ma quante volte questi si comportano da bambini?Dici che nn sopportate che una donna faccia le veci della mamma con voi,e allora dimmi...hai mai sentito una donna che dice :caro stasera esco con delle amiche,sai cosa risponde lui?E i bambini?A parte tutto a me nn piacciono queste uscite x conto proprio,lei con le amiche e lui con gli amici,posso capire il calcetto,la palestra,coltivare una passione ma..le uscite si fanno insieme e gli amici se vogliono si aggregano alla coppia.
    Cosa significa mantenere la propria identità anche dopo?Io credo e mi riferisco anche alle donne,quando si è in due o ancora meglio in 3 o 4,nn si ha + il tempo di fare le cose di prima quando si era soli,nn siamo + gli stessi mi sembra normale e nn esserlo nn significa avere una nuova identità brutta, cambiamo xchè è la nostra vita che cambia il matrimonio è amore,nn dimentichiamolo..x questo si sceglie un compagno/a.
    Buon pomeriggio
    LO

    RispondiElimina
  22. Ciao LO e buon pomeriggio.
    A me sembra tutto piuttosto assurdo, voglio dire … le donne si vantano di avere un sesto senso, di possedere un sottile intuito, di essere delle ottime osservatrici … ma 9 donne su 10 si lamentano dell'uomo che hanno sposato.
    Ora … si presuppone che prima del matrimonio l'hai conosciuto 'sto ometto, giusto? Si presuppone che tu l'abbia un tantinello conosciuto 'sto povero disgraziato, giusto? E si presuppone anche che tu ti sia fatta un'idea complessiva di che tipo di uomo egli sia … giusto?
    E allora mi spiegate perché dopo il matrimonio state sempre a rompere le scatole perché non vi va' bene niente???
    Insomma … lui ti viene a prendere a casa (durante il periodo del fidanzamento) e entrando in macchina hai la sensazione che ci sia scoppiata una bomba dentro; polvere, lattine vuote, bottigliette di plastica, fazzolettini, monete, cicche di sigarette etc. MA SARA' MAI POSSIBILE CHE NON TI VIENE IN MENTE CHE QUEL TIZIO SIA UN DISORDINATO???
    Oppure … siete fidanzati da tre anni e lui ha cambiato 7 lavori … lo sai ma … POSSIBILE CHE NON TI VIENE IN MENTE CHE PROBABILMENTE E' UN PO' SFATICATO E POCO SERIO, UNO CHE NON SA MANTENERE UN IMPEGNO???
    O ancora … siete al ristorante e un tenero paciocchino di bimbetto nella carrozzina gli fa un sorriso e lui lo ignora completamente? MA NON TI VIENE IN MENTE CHE FORSE L'IDEA DI METTERE SU' FAMIGLIA NON LO SFIORA???
    Insisto: lo conosci e vedi che è un depresso, che si deve sottoporre a controllo medico, che per questo non lavora etc. … MA NON TI CI VIENE IN MENTE CHE FORSE NON E' IL CASO DI FARLO DIVENTARE TUO MARITO E PADRE DEI TUOI FIGLI???
    Invece per noi è diverso, nel senso che a noi interessa solo “quella cosa lì” e a tutto il resto non facciamo caso!
    Ma io tra l'essere vittima di me stesso e dei miei naturali istinti ed essere un cretino demente che non tiene conto di certi campanelli d'allarme … scelgo la prima … almeno ho una scusa!
    E ce le ritroviamo tutte esaurite, insopportabilmente sarcastiche, annoiate, sclerotiche, pazze e vipere … perché non soddisfatte di noi ma … pensarci prima no vero?
    Voglio dire LO … dici che a volte ci comportiamo da bambini, potrebbe anche essere ma nella stessa misura in cui voi vi comportate (anzi siete) da stupide impiccione!
    E che posso dire LO?
    E' il tuo punto di vista … per te il fatto che il tuo uomo esca con gli amici “solo per svago” è un problema, un po' come la pensa la maggioranza delle donne e quindi … va da se' che l'essere single (almeno per uomini che dovrebbero avere a che fare con chi la pensa come te) sia una ricca benedizione.
    In fondo Lo abbiamo detta la medesima cosa, non trovi?
    Se una mia ipotetica moglie mi facesse storie perché una volta tanto mi prendo un ora per stare per i fatti miei … beh … da “ipotetica” diventerebbe “ex” all'istante!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  23. Buon pomeriggio Sam e a tutti, credo che l'errore più grande che si possa fare è pensare che dopo il matrimonio non si debba essere più gli stessi...ma come...io mi sposo un uomo adorabile che poi non è più lo stesso?
    Scherzo ovviamente!
    Ma come non siamo più gli stessi?
    Noi all'interno della coppia porteremo la nostra individualità, il nostro modo di essere, che poi entrambi si decida di chiudere il mondo fuori alla coppia stessa...questo è una scelta...ma deve essere condivisa in pieno da entrambi, e quì ho i miei seri dubbi!
    Ma perchè molte donne desiderano chiudere i ponti con il passato dopo il matrimonio?
    Ritengo sia oggettivamente una derivazione culturale, perchè fra la gente che conosco la cosa quì risulterebbe un pò strana...cioè, dopo il matrimonio, io potrei vedere alcune vecchie amiche solo se c'è mio marito e dovrei pure costringere lui a questo?
    E' impensabile...e se lui non è d'accordo? immagino si ribellerà...amanettati praticamente...
    Boh...
    Ognuno deve nel nome del matrimonio perdere il desiderio di vedere le proprie amicizie automaticamente...??????
    Io, prima di sposarmi sono una donna, una persona, dopo il matrimonio sono sempre una donna, una persona...è un valore aggiunto essere madre e moglie, anzi moglie e madre...questo per me significa l'individulità di ognuno...anche all'interno del matrimonio siamo due persone, ben distinte, con esigenze, necessità, opinioni, bisogni, caratteristiche ben distinte...e và da sè, che non si possano porre limiti o muri invalicabili, altrimenti l'uomo che per primo (forse io sono un pò maschio, quindi...) ha necessità di staccarsi dalla propria compagna....ne và della sopravvivenza della coppia stessa!
    Se si ha intenzione di far durare un rapporto di coppia o un matrimonio, convivenza....quel che è...bisogna essere un pò elastici, in amore non si può porre limiti...ed il matrimonio non è solo amore...è anche tutt'altro...
    Oggi gli uomini sanno arrangiarsi con i propri figli, e a noi donne che non stà bene come gestiscono i bimbi, sbagliano e basta per noi, così ci sentiamo indispensabili...e siccome pensiamo che sono degli incapaci troviamo le più svariate scuse per essere sempre presenti.
    E' tutta questione di cultura, se si facessero stì discorsi nei paesi del nord Europa riderebbero a fior di pelle!
    Ciao Sam e a tutti!

    RispondiElimina
  24. Cosa significa mantenere la propria identità Sam?
    Non è che lo stiamo confondendo con l'egoismo?
    Elsa

    RispondiElimina
  25. In effetti Lò la pensa come molte donne, meglio uscire in comitiva e non separati.Ma se non ci sono scopi malandrini il problema secondo me non sussiste.Claudio

    RispondiElimina
  26. D'accordo con Sam e RaffaR, l'altrui identità o carattere che sia vanno rispettati,senza troppe lamentele. Gioele e Rosa

    RispondiElimina
  27. Cosa significa mantenere la propria identità?
    Che ognuno di noi ha un indole, un carattere, un'identità appunto, ed essa non deve essere smostrata o cambiata per nessuno, men che meno da chi “dice” di amarci!!!
    Vedete LO ed Elsa … prendiamo il mio caso: io sono un tipo abitudinario, ho un carattere socievole ma allo stesso tempo amo starmene da solo, odio la frenesia e cerco sempre di affrontare ogni cosa, anche bere un caffè, con molta calma, sono un po' orso (anzi tanto) e non mi piacciono le sorprese, ho le idee chiare e sono un bel po' contro corrente.
    I difetti sono molti, ma come questi, una mia ipotetica moglie dovrebbe conoscere la mia indole … o sbaglio?
    Un esempio: oggi qui piove a dirotto … una di quelle serate tipicamente invernali, grigie e spente … quando è così, io tendenzialmente amo rincasare, dare una mano alla mia ipotetica Demenza, controllare che Albert e Dementina abbiano fatto tutti i compiti e che si siano comportati bene, apparecchiare e organizzare qualcosa per i bimbi di simpatico e per la moglie di … vabbe', lasciamo perdere.
    Il tutto però necessita di una certa atmosfera, non credete?
    Ecco … se io rientro e Demenza mi sommerge di lamentele e piagnistei perché i bambini sono stati dei diavoletti e che bal, bla e fukken bla … è ovvio che mi sento oppresso, asfissiato e disorientato.
    Ora … lei lo sa che io sono un tipo calmo e pacione, che odio chi urla per parlare e che detesto la frenesia … ma se ne sbatte e allora è ovvio che se non c'è comprensione non c'è nemmeno complicità, capite?
    Basterebbe solo che al mio rientro, anziché saltarmi addosso, mi dicesse a bassa voce che i bambini meritano una rimproverata e il perché, e tutto si sistemerebbe con calma senza isterismi e senza nervosismi inutili.
    Questo è solo un esempio frutto della mia fantasia, ma è implicito che tale comprensione debba averla anch'io nei suoi confronti … ma invece lei si ostina a cambiarmi, a preferirmi più dinamico, a pretendere di essere quello che non sono e tutto questo ci snatura e se mi perdonate il termine … ci castra l'anima!!!
    Uomini e donne hanno necessità differenti e queste vanno rispettate a prescindere!
    In ogni famiglia ci sono momenti difficili, quando questi accadono, la mia maggior premura è quella di rasserenare la mia ipotetica Demenza, fatto questo però … anch'io devo riprendermi e questo lo faccio nel MIO modo, in silenzio, da solo con i miei pensieri e cercando la migliore soluzione possibile.
    Come?
    Isolandomi!
    Se io fossi single me ne andrei in bottega ad affilare qualche lama e tutto finirebbe lì.
    Se io fossi sposato invece, dopo due minuti lei verrebbe a cercarmi, mi chiederebbe come mai me ne sto tutto soletto in bottega, se sono preoccupato, cosa sto pensando, perché, se voglio stare lontano da lei e perché ed un'altro milioncino di paranoie senza fine ed io, che volevo solo riordinare le idee, sbarello e incomincio a brontolare!!!
    Ecco spiegato perché talvolta essere single è proprio un dono dall'Onnipotente!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  28. Ciao Sam! Come stai e come state tutti quanti? Io ho vinto un concorso e mi sono trasferita in un'altra città, dove lavoro parecchio e purtroppo ho poco tempo per tutto il resto...Però volevo segnalarvi quest'intervento di un altro blog a proposito della pedante "Lucianina"Littizzetto che del disprezzo "umoristico" ( ma a voi fa davvero ridere?) agli uomini ne fa il suo cavallo di battaglia:
    http://costanzamiriano.com/2013/02/22/monologhi-molesti/
    spero di essere più presente in futuro,lavoro permettendo.
    Un abbraccio a tutti quanti!
    Girasole

    RispondiElimina
  29. Girasole!!!
    Buongiorno, si ... io sto bene grazie e per il Cheers ce la cavicchiamo tutti; abbiamo Cliff a dieta, Norm che combatte artrite e diabete, "Stella Stellina" un po' giù di morale, Betta che è dispersa, qualche piacevole nuovo ingresso e chi dimentico? Ahhh LO, no lei sta bene, la sua schizofrenia migliora! (SCHERZO LO)
    Ad ogni modo, ho letto l'articolo che ci hai segnalato.
    A me la Littizzetto piaceva ai tempi di "Ciro" (per chi lo ricorda), ma di solito i comici che diventano politici e politicamente di parte a me stanno un po' sullo stomaco!
    Allora ... auguri per il nuovo lavoro e per la nuova sistemazione e congratulazione per aver vinto il concorso!
    Norm ti manda una torta virtuale a base di una crema fatta con mascarpone e nocciola!
    A presto dunque Lilith!
    Sam.

    RispondiElimina
  30. Grazie! Grazie mille!!! Che buona la torta! Un abbraccio a tutti!
    La vostra Lilith

    RispondiElimina
  31. Buongiorno a tutti, arrivo in ritardo nel commentare però io non so che razza di donne ci siano in giro.. che mettono in gabbia i propri uomini. Poi ironia della sorte... ho sempre dato massima libertà al mio ragazzo al punto che si faceva tutti i sabati in discoteca e conosceva pure ragazze... cosa non ho sopportato... ad ogni modo. Mi ha piantata 1 mese fa. Aveva amici single e pur avendone paura non ho potuto impedire che li frequentasse...
    Nemmeno la libertà è ricetta di "sopravvivenza" di una storia...io stavo bene con il mio ragazzo...e ora è tutto finito.
    Mi chiedo se ne vale la pena innamorarsi per poi stare così...
    Buona giornata

    RispondiElimina
  32. Buongiorno anche a te Silvy,
    ... insomma ... tu eri fidanzata ed il tuo ragazzo passava il sabato sera in discoteca e magari conosceva anche altre ragazze?
    Ma sei proprio sicura di avere una concreta ragione per soffrire della fine tua recente relazione?
    Forse ti sei solo risparmiata una vita di "sopportazioni"!
    Ti faccio i miei migliori auguri.
    Sam.

    RispondiElimina
  33. L'uomo single è inconsapevole della fortuna che possiede.
    Ah si? .. una gran bella fortuna


    L'uomo single è un uomo felice, forse non se ne rende conto, ma lo è
    Infatti i week-end .. feste natalizie .. ferie .. compleanni DA SINGLE offrono tanta di quella felicità che invece di far sorridere fa piangere



    Il single fa paura alle donne perché è la dimostrazione vivente di come sarebbe bella la vita, per un uomo, senza un legame con una donna;

    vedi sopra


    Caro Sam,con tutto il rispetto,spero tu abbia pensato prima di scrivere queste eresie .. perchè fanno veramente paura

    Alessandro

    RispondiElimina
  34. Ciao Alessandro,
    buon pomeriggio ... scusami ma ... l'hai capito che le "eresie" di cui parli sono solo "ironia"???
    Mi sa di no.
    Ciao Alessandro!
    Sam.

    RispondiElimina
  35. Io non so chi avete incontrato nella vostra vita. Sicuramente avete avuto quasi sempre esperienze negative. Partendo dal presupposto che io alle spalle ho una storia di 11 anni finita perchè ero io quello a volermi sposare non vedo problemi nel trovare una persona con cui condividere la propria vita e avere le proprie libertà personali senza necessariamente rovinare tutto. Certo esistono complicazioni di tutti i tipi ma il pessimismo che leggo in quasi tutti i vostri commenti denota una sorta de E' la donna il problema! Io da uomo dico ci sono uomini e uomini, e donne e donne. Alcuni uomini e alcune donne si comportano in modo decisamente negativo mentre altri uomini e altre donne no e non è la minoranza. Sta tutto nell'incrociare il meglio e non il peggio ma non vedo problemi nell'accettare anche una situazione negativa come un'esperienza. Da Single sicuramente si è liberi di decidere cosa si vuol fare o cosa non si vuol fare ma se è per scelta ok ma se comunque una persona è sola finchè non trova un'altra persona con cui condividere il suo modo di essere non vedo problemi e soprattutto non vedo tutta questa negatività che qui descrivete. E vi assicuro che ho amici che si comportano quotidianamente peggio delle donne che ho incrociato nella mia vita e con cui non condivido + nulla. Un pò di sorrisi belli perchè a vedersi la partita la sera lo fai anche da sposato. Se poi da sposato ti fai mettere la "fessa in testa questo è un altro problema e non credo che prima del matrimonio era diverso. Diciamo che chi si trova in queste situazioni se l'è scelte con cura.

    RispondiElimina
  36. Ciao "Anonimo",
    ti rispondo esattamente come ho risposto ad Alessandro ... mi sa' che non hai capito che si tratta solo di scimmiottare bonariamente certe tendenze femminili ... ma se tu ritieni che una donna possa permettersi di cambiarti a suo piacimento come una bambolina ... bene ... la parte finale del tuo commento ti s'addice perfettamente.
    Una buona serata,
    Sam.
    PS. Sveglia uomini ... quand'è che capirete che 10 donne su dieci sin dal momento che ci mettono gli occhi addosso per la prima volta hanno ben preciso un piano per cambiarci?
    Mah!

    RispondiElimina
  37. Io sono donna e single...e sinceramente sono anche molto felice. Non mi spaventa l'invecchiare da sola...con gli uomini c'ho provato ed essendo capace di arrangiarmi in tutto e per tutto li ho dichiarati un peso e basta. No voglio figli perchè non ho sentimento materno e i bimbi sono chiassosi. Se vedo le donne sposate con prole e maritino penso sempre quanto dureranno....insomma....sono single e sola convinta, e me ne vanto !

    RispondiElimina
  38. Gli uomini sono un "peso"?
    Senza questo "peso" tu oggi non avresti nemmeno la libertà di dire simili sciocchezze!
    Ma forse è solo perché sei lesbica!
    Ciao ciao ... simpaticamente,
    Sam.

    RispondiElimina
  39. Mi domandano se mi sia mai pentito di essermi separato. Si, rispondo sempre, mi sono pentito di non averlo fatto prima. :) Marco

    RispondiElimina
  40. Bravo Marco sono d'accordo!
    Noorm!

    RispondiElimina
  41. anche a me fanno tanta pena gli uomini single che poi si ammogliano, è sempre una carenza e una geisha che ci ha marciato sopra, gli altri che restano single è solo testosterone evacuato al cervello

    RispondiElimina
  42. Buongiorno Michelarosa,
    ... mammamia che linguaggio forbito!
    C'ho messo 24 ore per capire e nemmeno ne sono sicuro!
    Insomma ... vorresti dire che ti fanno pena i single "convertiti" al matrimonio e che, per contro, gli altri che invece rimango fedeli allo stato di single sono capaci di ragionare con la testa quando si parla di donne?
    Forse non c'ho preso ... boh, ma porta pazienza ... qui siamo in un "Bar virtuale" non all'IBM.
    Ad ogni modo ... benvenuta tra noi.
    Con simpatia,
    Sam.

    RispondiElimina
  43. ...Salve a tutti...anche io faccio parte del mondo dei single..(purtroppo???).ho 38 anni di gradevole aspetto..alto bruno occhi verdi....ho perso tutti gli amici molti dei quali sono sposati...ed io sono rimasto solo...mi domando: ma è cosi difficile incontrare la persona giusta?fare delle amicizie interessanti? si essere single sarà anche fantastico..ma fino a quando?....mi dite che cosa fareste voi nella mia situazione? quella di single rimasto solo?..non so per voi..ma per me e' diventato molto difficile incontrare persone interessanti...forse ci vuole fortuna anche in questo...!!!!

    RispondiElimina
  44. Ciao Handsome,
    la risposta alle tue domande è racchiusa nella domanda stessa: "persone interessanti" ... è proprio quello che oggi "latita"!
    di compagnia sessuale ne trovi sotto tutte le forme e certo non manca a nessuno, ormai le donne sono puttane e ne vanno fiere ... per cui! Di compagnia divertente e anche un po' leggera ne trovi a valanghe, ti basta entrare in un locale e la prima sciroccata che ha esagerato con l'alcool sarà "divertente" ma ... aria fritta!!!
    Trovare una donna che sia capace di intavolare una conversazione con garbo, senza arroganza e con intelligenza è raro come l'ossigeno che arriva loro al cervello.
    Se poi punti in alto e cerchi la "compagna ideale" ... allora mettiti l'anima in pace!!!
    Ti faccio i miei più sinceri auguri.
    Sam.

    RispondiElimina
  45. Ciao a tutti, sono una ragazza e non sono sposata :D La tendenza femminile di cui parla Sam mediamente, è vero, è quella lì, lo vedo tra conoscenti e amici vari; però mi viene in mente anche questa riflessione: così come certe donne vedono come sono fatti i loro uomini ma ciò nonostante vanno avanti nella speranza di poterli cambiare (e questa dinamica emerge - magari meno forte ma comunque costante - già anche nel corso del fidanzamento, specie quando si accumula qualche annetto di storia, non si dica di no) cosa, per contro, spinge gli uomini a sminuire il peso di questo atteggiamento femminile e spinge ad accettare il grande passo? Secondo me perchè spesso anche gli uomini, giunti all'età clue - generalmente fascia 30-35 - specie quando si rendono conto che del mega gruppo di amici di sempre si sono sposati tutti e rimarrebbero soli soletti, accettano di fare questo compromesso.. salvo poi dire "Ma chi caxxo me l'ha fatto fare!??"
    Sera a tutti, single sposati e vedovi :P
    R.

    RispondiElimina
  46. Ciao "R",
    ... perché escludi la possibilità che l'uomo ne sia innamorato e per questo, come spesso accade, ignora determinati campanelli d'allarme?
    Oppure, hai notato anche tu che questa "malattia" femminile che le vede sempre pronte ad "ammaestrare" il loro uomo (cosa piuttosto ingiusta, costrittiva e anche offensiva visto che non siamo bestie) sfocia senza freni proprio quando gli hanno messo il guinza... volevo dire, l'anello al dito?
    Ma colgo la tua arguzia ed intelligenza e sono certo che ci sarai già arrivata da sola.
    Ho un amico che s'è ammogliato da poco ... è letteralmente sparito e nella nostra combriccola manca da poco prima delle sue nozze ... se lo incontro vedo un uomo (stupido, perché chi permette certe dinamiche non rispetta se stesso) ma tutto fuorché felice!!!
    E se vede un single sbava manco avesse visto una donna nuda ed in faccia gli si legge la frase scritta da te ... magari senza parolaccia ma più o meno il significato è quello.
    E' un gran peccato e lo dico senza ironia!
    Non c'è il benché minimo dubbio che le donne detestano i single a causa del loro potere di ricordare ad i loro mariti quanto sia stato bello vivere liberi e senza un cappio al collo.
    Noi uomini tendenzialmente possediamo infiniti difetti ... ma questa mania delle donne è una vera e propria violenza!
    Ti auguro una serena giornata e, grazie per averci scritto.
    Sam.

    RispondiElimina
  47. Beh l'uomo mediamente è piu semplice, questo è vero. Di conseguenza non fa troppo caso alle cose, non guarda molto i dettagli (a meno che siano quelli di un corpo femminile ahaha! ;) Però a questo punto io dico all'uomo che deve darsi una svegliata pure lui! Già alle prime avvisaglie di tentativi di "ammaestramento" deve mostrare di avere più polso e personalità. Il fatto è che secondo me fin dal fidanzamento (non che sia una regola,chiaro) si finisce in un gioco di ruoli che porta entrambi verso quella direzione. Anche perchè quando l'uomo si impone poi la donna piagnucola e mette il muso e l'uomo si fa prendere da immancabile dispiacere. La donna vuole sempre un po' fare quello che vuole lei e se non lo ottiene fa i capricci..ma l'uomo la rincorre perchè senza non sa stare! E' un gatto che si morde la coda.. ci vorrebbe un bel restyling del dna :)
    R.

    RispondiElimina
  48. Si "R",
    sono d'accordo in toto!
    E' solo che messa così sembra non esserci via di scampo né per l'uno né per l'altra!
    Anche se devo per forza essere consapevole che l'uomo generalmente è meno "calcolatore", meno meschino per intenderci, mentre la donna trama ... eccome se trama!
    E' come nei preparativi di un matrimonio ... tutti i dettagli li cura con maniacalità agghiacciante, l'unica cosa che poco fa testo è proprio "lui" ... se non per l'abbigliamento scelto per la cerimonia ... visto mai la facesse sfigurare troppo.
    Ecco ... vedi ... io penso che maschi e femmine hanno prerogative negative e positive entrambi ... ma giustifico a malincuore un errore dettato dal calcolo o un rapporto alla deriva a causa del suo stesso inizio basato sin da subito sull'idea di cambiare quell'uomo che si "dice" di amare.
    "Digerisco" più un uomo distratto, noioso e fanfarone ... purché non ci siano cattive intenzioni o addirittura egoismo.
    Insomma ... alla fine la colpa è sempre la vostra!
    Sto scherzando!
    Ciao,
    Sam.

    RispondiElimina
  49. p.s. Grazie e buona giornata a te Sam :)

    RispondiElimina
  50. ciao a tutti, sono Morena, 41 anni!!! e ufffff nn sentirseli proprio!! single e ancora single. Sto cercando di non pormi più domande del perchè, anche perchè ultimamente mi vengono poste da persone che incomincio a conoscere: ma come mai 41 anni mai sposata, no figli??? eeeee e come mai?. Ma c'è una risposta? c'è una regola? Bè certo nessuno chiederebbe mai: come mai sei sposato e hai figli?.. Ma la domanda, sei sposato ma sei felice? sereno?..Insomma, so perfettamente che si commettono errori oppure li subisci, ma tutto serve , nel bene e nel male. Una single, da amiche sposate, viene sempre vista come quella fortunatissima e liberissima, come se i single avessere vinto alla lotteria!!!.Perchè persone impiegano pochi mesi, dopo fine di una storia, a trovare il vero amore? quante domande, troppe..Single o sposati.. C'è chi invidia me, ma io anche avere accanto un uomo che mi ami.. be, non mi spiacerebbe.Eppure, mi dicono:sei molto carina, simpatica e sempre sorridente. Hai passioni, sei attiva.. etc..ovvio ho i miei difetti come tutti. Eppure single.A 41 anni sono circondata da coppie sposate ed infelici oppure sposati. PUNTO. Scusate, ma in questo periodo navigo molto alla ricerca dei perchè..... ciao a tutti

    RispondiElimina
  51. Ciao Morena!
    Già ... fin troppe sono le domande che gravitano attorno alla condizione di single ... bene, posso aiutarti allora:
    per prima cosa scordati che ci sarà mai un uomo al mondo capace di renderti felice ... perché sei una donna ed in quanto tale, incapace di accontentarti.
    Secondo: non c'è uomo al mondo che ti merita ... nessuno merita un simile castigo!
    Terzo: sto soltanto scherzando senza cattiveria; vedi ... senza offesa verso nessuno ma ... se qualcuno (che non sia un vero ed intimo amico) mi chiedesse: "Sam, come mai a 42 anni non sei ancora sposato, niente figli etc.?"
    Io non esiterei a rispondergli qualcosa come: "Scusa ma ... a te che te ne frega???"
    Ho un amico single che, a mio avviso incomprensibilmente, soffre molto questa sua condizione, che è arrivato al punto di evitare certe persone perché queste non facevano altro che cercare di capire come mai, bello, di buon partito etc. non fosse ancora sposato!
    Io penso che la gente dovrebbe interessarsi un po' più alle proprie relazioni che a quelle degli altri; è chiaro che a guidare la crociata impicciona ci fossero solo donne, in seconda fila dei gay ed in ultimo uomini annoiati a morte e che trovano divertente ed interessante perfino una forchetta in un occhio piuttosto che ascoltare le loro lagnose compagne di vita e ... di martirio!
    Ti auguro serenità ed un buon pomeriggio.
    Sam.

    RispondiElimina
  52. ciao Sam , grazie per avermi ascoltata. Solo una precisazione: nessuno può rendere felice, nessuno. Forse " felicità momentanea, serenità o euforia dell'inizio... ma la serenità deve prima partire da noi stessi. Infatti il mio errore è " appoggiarmi ad un uomo" e poi quando questo uomo si sposta? Morena cade, inevitabile. Invece bisogna essere serene a prescindere di avere o meno un uomo a fianco. Però non mi trovo d'accordo sul tuo pensiero - ....perché sei una donna ed in quanto tale, incapace di accontentarti..... no, attenzione non è sempre così. Potrei anche rispondere: scusa a te cosa te ne frega del perchè sono single non sposata etc??? Be credo che se rispondessi così, risulterei come le famose " zitelle acide".. e potre sentirmi dire: caspita era solo una domanda!!! Banalmente io rispondo: cosa vuoi è la vita, non ho una spiegazione...Credo che la " singletudine" vista dalla prospettiva uomo, sia ben diversa da quella di una donna per svariati punti: punto 1) fattore eta fisiologica: noi donne abbiamo una scadenza per procreare, voi uomini, no. punto 2) una donna ancora single a 40 anni, carina simpatica etc ha sicuramente un brutto carattere, un uomo single è un " figo" e mamma mia non ha ancora trovato la donna giusta.punto 3) una donna single di 41 anni , se frequenta anche un uomo di 5 anni più giovane, ti senti dire. ahhhhhh brava brava i giovincelli!!!! , un uomo può spaziare dalla 25 enne alla 50enne ( credo non oltre, perchè già 50enne è limite) ma ci sono delle 50enni fantastiche.. insomma, la vostra " singletudine" credo sia vissuta più , spensierata ( concedimi il termine) .. Io ho raggiunto stadi di serenità senza nessun uomo a fianco, poi inaspettatamente qualcuno ti fa aprire il cuore, e tu quel cuore finalmente lo apri anche... ma sembra che gli accontentabili, siano proprio gli uomini.
    So che hai scherzato, senza cattiveria, ci mancherebbe.Ma a 41 anni, anche se piena di interessi, attiva e solare, un bilancio lo fai e a volte xò dovrei accettare solo la realtà delle cose. alternative non ne ho.
    Grazie Sam :-)

    RispondiElimina
  53. Ciao Morena,
    ... proprio così: scherzavo.
    Non so se sei nuova del Blog ma vorrei specificare che qui, tranne pochi casi, si scherza con ironia sulle donne e le loro tipiche manie e tendenze ... chiacchiere da Bar per l'appunto.
    Tuttavia vicino alla realtà dei fatti ci si va molto spesso.
    Ora ... sono in breve pausa dai miei lavori nel campo ma mi riservo, appena posso, di argomentare meglio e magari senza scherzarci troppo su' ... perché a volte vedere le cose da una prospettiva diversa può essere d'aiuto ma ... hai considerato l'ipotesi che chi ti ronza intorno non sia alla tua altezza?
    E' un'ipotesi ... io non ti conosco quindi...!
    Ma t'assicuro che di 40enni tonti (maschi) ce ne sono fin troppi!
    Per ora ti auguro una buona serata ... a presto,
    Sam.

    RispondiElimina
  54. si sono nuova... proprio oggi navigando ho trovato il tuo blog... Certo , ho avvertito ironia , anzi mi piace molto qs blog.nooooo che chi mi ronza intorno non sia alla mia altezza, no, mai pensato!!, ci mancherebbe. Io sto lavorando da sempre sulla mia bassa autostima.. Anzi quando le cose non vanno, sono sempre lì con menate : dove ho sbagliato, perchè, come.. etc etc.. C'è il mondo single -uomo- e il mondo single-donna. Secondo me,appunto , due modi di approcciarsi a qs " situazione sentimentale" Tutto opinabile, chiaramente :-) Un uomo a 40-50 anni è affascinante e quandi diventano papà .Una donna 40-50 cos'è? si affascinante, ma con dei limiti.... grazie Sam, ancora, buona serata a te e a tutti
    Morena

    RispondiElimina
  55. Ciao Morena,
    ... come promesso mi prendo del tempo per risponderti.
    Tu sostieni che nessuno può renderci felici ... è ovvio che non mi hai ancora conosciuto!!!
    Giuro su Dio che scherzo!
    Bene ... sciocchezze a parte ... come mai ne sei così certa? Voglio dire: quando e "se" c'è il vero amore, quello genuino ed eterno ... penso che la felicità ce la da' proprio l'altro/a; è implicito che questo possa esistere solo in virtù di un saldo legame come il vero amore perché altrimenti, lì dove le relazioni non hanno fondamenta allora si finisce proprio come ci hai descritto tu.
    Io credo nell'amore vero ... c'è solo un particolare che lo rende impossibile: la presenza di una donna!
    Scherzo ancora!
    Poi dici che non tutte le donne sono incontentabili, beh ... forse non proprio tutte tutte ma sta pur certa che almeno 13 su 10 lo sono, eccome!!!
    Ancora ... dici che se un uomo ad una certa età non è "accompagnato" viene considerato "figo" ... perdonami ma ... ti sbagli e di grosso!
    Per le donne se uno a 40anni passati è single, o è gay oppure ha qualche problema sotto la cintura e scusami ma questo è di un crudele che solo una donna può adoperare e qui non scherzo affatto!
    Se invece è una donna ad essere matura e sola allora è zitella, forse bruttina ma MAI la si offende!
    E questo è il risultato del fatto che le donne sono convinte dalla nascita che un uomo senza una donna è perso o non ha ragione di vivere ... errore colossale!!!
    Continua...

    RispondiElimina
  56. ... ed ora concedimi una riflessione: a volte mi chiedo quali siano i parametri che utilizza una donna quando è alla ricerca dell'anima gemella.
    No perché noi uomini solitamente siamo più spontanei, viscerali, carnali oserei dire ... e spesso questo non è che si possa considerare proprio un vanto dal momento che 18 uomini su 10 si lamentano di quella donna che tempo addietro gli ha fatto fumare le mutande ma che ora oltre alla bellezza fisica non ha altro ma ... ormai la frittata è bella che fatta!!! E voi donne allora?
    Tutto il vostro vanto verte sulla vostra maggiore razionalità, sul vostro "proverbiale" sesto senso (secondo me voi vedete solo i morti che parlano perché se aveste davvero il "sesto senso" non dico sempre ma una volta ci dovreste pure azzeccare, no?) su quanto siate più riflessive, sulla vostra innata capacità di cogliere ogni sfumatura comportamentale etc. etc. etc. e via di cavolate a nastro ... e poi siete sempre lì a dire di aver aperto il cuore all'uomo sbagliato!!!
    A mio avviso siamo tutti dei tonti ... solo che noi uomini lo siamo in un modo e voi donne in un altro!
    E' implicito che non è una riflessione personale ma generale.
    Ti auguro una buona serata ed un buon week end.
    Sam.

    RispondiElimina
  57. Sam e Morena sposi!!!
    Buona serata,eheh ;D
    R.

    RispondiElimina
  58. Buongiorno "R",
    ... no, ma dico ... l'hai visto come è ridotto quell'uomo lassù? (L'immagine scelta per il post)
    E tu vorresti ridurmi così?
    Sei crudele ... ah ... dimenticavo: sei donna!
    Scherzo naturalmente.
    Buon lunedì e buona giornata.
    Sam.

    RispondiElimina
  59. Anonimo???? bella battuta ;-)
    Morena

    RispondiElimina
  60. Sam... ciao... pure io... questa sera tranquillamente ti rispondo.. perchè io parlato di alcuni punti, ma che tu... da bravo " ometto " hai girato l'ostacolo (scherzo anch'io ovviamente, sorriso )
    Morena

    RispondiElimina
  61. Preferisco prendere punto x punto i tuoi pensieri, li trovo molto interessanti , ma ovviamente, in quanto donna, "leggermente" non concorde ( si dice così??? :-) ) con te...
    Morena

    RispondiElimina
  62. Ciao Morena,
    beh allora scusami ... non pensavo ti aspettassi una mia considerazione, credevo invece tu facessi una riflessione, tutto qui.
    Ma dimmi pure cosa ho sorvolato e ti dico il mio pensiero con piacere.
    Ok ... per ora buon proseguo di giornata.
    Sam.

    RispondiElimina
  63. Ciao Sam.. intendevo che, che ti sei soffermato sul mio punto di vista degli uomini "fighi" single a 40 e le donne.... avendo espresso altri miei pensieri ( che io tristemente ho numerato; punto 1 ,2 3 etc) mi sarebbe piaciuto conoscere i tuoi punti di vista... cmq ti ringrazio anche solo perchè mi leggi...

    buona giornata
    Morena

    RispondiElimina
  64. .... comunque è molto piacevole leggere le opinioni su argomento single...ho scoperto davvero per caso il tuo blog ( come credo sia normale scoprire per caso).. A volte , ( questa è la mia impressione ) mi piacerebbe possedere quella sicurezza che tu hai nei confronti dell'argomento "single"..Però anche se non riesco a rispondere come vorrei, una cosa tengo a dirla: quando ho scritto, che nessuno ci può rendere felici, in parte è proprio così: intendo che ovvio, quando conosci un uomo o una donna, con cui avverti quell'immediata alchimia o non so che.. quella strana sensazione che quando non c'è , hai già voglia di rivederla/o... insomma quelle sono le prime sensazioni di felicità, ma ritengo che se non si è sereni prima con noi stessi, come si fa ad esserlo con l'altro/a?...in uno dei miei punti dicevo: io mi appoggio al mio uomo/donna.. ma se lui si sposta? se lui decide Stop? .. io sono troppo aggrappata alla felicità che mi sta regalando, tanto da non accorgermi che mi sto aggrappando solo a lui... .Mi rendo conto che sto scrivendo non molto tranquillamente, quindi " to be continued" questa sera... grazie
    Morena

    RispondiElimina
  65. Ciao.. non ho avuto modo di scrivere tranquillamente.. comunque , a mio modestissimo parere ( avendo avuto la possibilità di parlare di argomento single, con un amico) ,pernso che la singletudine uomo - donna sia vissuta in maniera diversa per entambi: l'amico in questione si sta separando, ha una bimba, è ha 45 anni.. incomincia a stare bene ora, anche se lui affronta qs periodo come un " fallimento personale".. Donna, 40 anni, single, no figli e non "pretenziosa o sofisticata" , ma con l'orologio biologico, che purtroppo mette un po di tristezza. Quindi il mio pensiero è sempre lo stesso: un uomo a 45 anni con o senza figli può , alla fortuna di poter " avere una vasta scelta sul mercato" ( cerco di sdrammatizzare un po) . Una donna no. Quindi single è meglio? bo? penso ci siano troppi fatturi influenzabili, opinabili e duscutibili..Sono arrivata a pormi questa domanda. ma se avessi avuto un bimbo, avrei sopportato meglio il mio stato di " single"... la prima risposta che mi viene in mente è SI.
    Ammetto che sono reduce dalla fine di una piccola storia in cui credevo, ma che mi ha di nuovo abbattuta.
    Cia Sam e ciao a tutti...
    Morena

    RispondiElimina
  66. Ciao Morena,
    ... mi chiedevo che fine avessi fatto ma ora ti "rileggo", bene.
    Vedi ... io non ho detto o, almeno non sostengo, che le donne debbano sentirsi fortunate nell'essere single ma piuttosto gli uomini.
    Se un uomo è single è fortunato e benedetto perché non ha una donna accanto che lo stressa ed è felice anche per un'altra ragione: la consapevolezza che c'è una donna in giro che non ha un uomo da stressare!!!
    E' ovvio che sto facendo ironia ma ... guarda ... ti invito a seguire il Blog nei commenti dell'ultimo post, lì conoscerai altre donne e uomini ... anzi "altri uomini e donne" (perché dare sempre la precedenza alle donne? Avete voluto la parità no???), con cui confrontarti un po' su tutto e discutere di molte cose. Qui da noi si vuole essere tutti un po' amici e credo che troverai interessante molti dei miei lettori.
    Comunque c'è una cosa che vorrei dirti, in merito alla tua domanda: anche se tu avessi vissuto la tua "singletudine" un po' meglio se fossi stata già madre ... credimi, la tua serenità sarebbe la causa dell'infelicità di tuo figlio ... perché crescere senza un padre è qualcosa di atroce, lasciatelo dire da me che l'ho vissuto in prima persona!!!
    Questo schifo di società vuole indurci a credere che la figura paterna è relativa ma ... (ti supplico perdonami la volgarità ma la cosa mi tocca molto) ... "col culo degli altri siamo tutti gay!"
    Scusami davvero ma dico sul serio ... non sottovalutare mai quanto sia importante crescere con entrambi i genitori.
    Bene ... scusandomi ancora per la frase poco garbata ma molto sensata ... ti saluto e ti aspetto nel Post attuale, sarai la benvenuta.
    A presto.
    Sam.

    RispondiElimina
  67. Ma grazie Sam... gentilissimo ( anche se non ho capito in quale " Post" mi consigli di andare ;-) )... cmq è vero , forse ho involontariamente cambiato tema sull'argomento single... e mi spiace, volevo solo cercare di capire il perchè molti uomini sono contenti della loro singletudine e i miei pensieri sono legati ai punti che avevo espresso precedentemente ( temo di nn aver coniugato il verbo in maniera corretta ).. non mi dilungherò ancora molto, perchè credo di rasentare la pateticità... comunque solo una cosa ci tengo a dire, ( scrivere), anzi sono TOTALMENTE d'accordo con te: crescere senza un padre è qualcosa di atroce!! ... condivido al mille per mille qs parole...
    Grazie Sam
    Morena

    RispondiElimina
  68. Ciao Morena,
    il Post è l'ultimo in ordine di tempo: "Donne; foglietto illustrativo".
    Lì ci si aggiorna quotidianamente con i "fedelissimi", potrebbe essere divertente.
    Ora ti auguro una buona serata.
    Sam.

    RispondiElimina
  69. Ciao Sam, anch'io mi sono imbattuto in questo Blog per puro caso. Sono single anch'io, ma sinceramente non è una condizione che mi va tanto a genio, ma la situazione è questa. Purtroppo trovo un pochino difficile relazionarmi con le donne, siete terribilmente complicate! Inoltre non si sa mai come prenderle e a volte neanche cosa dirle. Sinceramente sono single ma vorrei in realtà non esserlo, anche perché mi ritengo una persona romantica. Cosa ne pensate? Qualcun'altro vive questa situazione? Un Saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusate, ho dimenticato di firmarmi per il messaggio di prima. Va bene un semplice GP

      Elimina
  70. Ciao GP,
    scusa se rispondo solo adesso ma ero un po' preso dai miei lavori.
    Ascolta ... ho da poco pubblicato un nuovo post su cui parliamo proprio della difficoltà dell'uomo nel relazionarsi ad una donna di oggi.
    E' l'ultimo in ordine di tempo, questo il titolo: "Come capire una donna".
    Ci farà piacere leggerti anche lì.
    Sam.
    PS. Benvenuto!

    RispondiElimina
  71. Buonasera Sam e buonasera a tutti voi.
    Sono un ragazzo single di 33 anni e come molti di voi ho una relazione burrascosa alle spalle. In poche parole ho vissuto una storia molto seria durata 6 anni.. In questi 6 anni vi confesso che ho messo da parte amicizie, passioni.. ho snaturato la mia identità.. sono stato abilmente manipolato dalla mia ex per diventare, con parole sue "più maturo e consapevole". e quando alla fine sono diventato come lei voleva (purtroppo non sapevo o non volevo oppormi al cambiamento, poiché ne ero innamorato) sapete cosa ha fatto? mi ha lasciato perché non ero più quello di cui si era innamorata, ed aveva trovato un nuovo amore con un uomo molto più adulto di me, che era proprio quello "di cui aveva bisogno poteva darle quello che io non potevo più darle" (e quindi, naturalmente, ero stato anche cornificato).. Hahahahaha.. Ora rido e ringrazio il cielo per il regalo che mi ha fatto quando mi ha lasciato, e devo dire che da quando, quel pomeriggio, mi ha chiuso la porta in faccia, mi si è aperto un mondo.. Adesso sono finalmente sereno e, se capiterà di nuovo che mi innamori, porterò nella nuova relazione il nuovo me stesso, con tutti i suoi pregi e difetti, e non diventerò più il giocattolo nelle abili mani del gentil sesso, giocattolo che quando non le fa più divertire, scartano senza voler sentire "se" o "ma"
    Con questo volevo solamente dare testimonianza della mia storia, visto che per caso ho scoperto questa pagina e ho letto con un sorriso divertito e consapevole molti degli interventi degli utenti.
    Saluti.
    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo ma il tuo è proprio un classico! Una storia da manuale. Tranquillo con diverse sfaccettature, ma non sei il solo. I.

      Elimina
  72. Buongiorno Andrea,
    tipico rituale femmineo.
    Ma questa volta con un lieto fine! Lui che realizza di non aver perso nulla di importante. I miei complimenti Andrea!
    Io scuoto la testa quando sento di ex che non riescono a digerire la fine della loro storia, e magari fanno pure pazzie!!! Lasciate che le donne perdano gli uomini migliori, così passeranno il resto della loro stupida vita a prendere sberle da uno che quando vi ha traditi era "più maturo e consapevole" di voi!
    Sei un grande André!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  73. Ahah che ridere. Scusa, ma pensi che per una donna il matrimonio sia una passeggiata? Pensa a una che ha un buon lavoro e un buon stipendio, e che quindi non ha bisogno dei soldi di un uomo. Secondo te a una così le conviene sposarsi? Metti pure che é bella e autonoma. Se si sposa dovrà diventare la servetta del marito, e quindi stirargli le camicie, cucinargli, lavargli le mutande ecc Inoltre dovrà beccarsi gli insulti della suocera, e perché no, anche del marito ingrato. Poi se tu ti scegli le maestrine rompiballe perché a te piacciono così, cacchi tuoi, a me tipo non me ne fregherebbe nulla di cosa mangi e che fai, basta che non mi rompi il culo e non mi tratti come una schiava, considerando che manco mi mantieni e che non avrei bisogno dell'aiuto di un uomo. Compreso il fatto che i figli se li smazza solo la moglie. E poi leggi commenti di uomini che non vogliono sposarsi ahah a voi conviene a noi donne no! Oltre al fatto che così avete anche il sesso assicurato, anche perché non é vero che gli uomini single fanno tutto sto sesso, almeno che non vadano a battone o non siano ricchi o fighi da paura. Alle donne non conviene sposarsi, se lo fanno é per amore, ma amore vero, almeno che non abbiano un lavoro e nessuna intenzione di lavorare o guadagnino poco, li é un'altra cosa. Ma se una bella donna che guadagna tanto ti vuole sposare, non é certo per incastrarti, forse se tu che hai incastrato lei. Le donne possono anche non fare sesso e non é vero che tutte hanno l'istinto di diventare madri e sposarsi.

    RispondiElimina
  74. "Le donne possono anche non fare sesso" è senza alcun dubbio la più grossa stupidaggine che sia mai stata scritta su questo Blog!!! Ma fattela una risata ... che qui si scherza solo!
    E comunque per il resto hai ragione ... alle donne non conviene sposarsi! E come mai siete così sceme che vi sposate in continuazione??? Ma inventane un'altra ... senza noi uomini voi altre vi sareste estinte dopo la prima figlia di Eva!!!
    altro che farci da mangiare e lavare le camicie e bla bla bla ... vuoi mettere!!! Noi uomini il mondo ve lo abbiamo pure costruito ... quindi zitta e stira DONNA!!!
    Ah che ridere!
    Sam.

    RispondiElimina
  75. Hai finito stupida gallina???
    M'hai scritto 9 commenti ... uno più cretino dell'altro ... infatti non li pubblico perché non meriti attenzione.
    Specie quando parli con tale disprezzo delle persone anziane ed il loro modo di vedere le cose.
    Vivi pure la tua vuota vita senza sesso e senza amore, giudica pure gli altri come dei bigotti e sentiti sempre sul tuo nobile piedistallo ... noi facciamo volentieri a meno di te!
    Sei così oca che non hai capito che qui si scherza con leggerezza tra le differenze di genere ... e ce ne vuole per non capirlo ... e pensa ... insulti quelli che hanno solo la terza media (come me) come fossimo degli appestati ... la differenza è che io e tutti noi qui l'abbiamo colta l'ironia ... e tu ... miseramente e PENOSAMENTE no!!!
    Divertiti col tuo pezzo di carta, mi raccomando ... addio! E non scomodarti a rispondermi perché appena capisco che sei tu manco finisco di leggere e cancello.
    Quindi ... è un po' che se ti stessi dicendo: "STAI ZITTA FEMMINA!!!"
    Sam.
    PS: manco ti firmi ... classico dei codardi!

    RispondiElimina
  76. Ma dico "anonima" ... anche se io un mezzo sospetto di chi sei cel'ho già ... dico ... tu arrivi sparata su un blog di chiaro intento scherzoso e rivolto a dare sostegno agli uomini insultandoci tutti a raffica e ti aspetti che io sia gentile con te?
    Forse sei abituata ai maschietti zerbino ... ma qui siamo Uomini ... ma temo tu non possa cogliere la nostra ironia.
    Se ti va' di scherzare sugli uomini ... fallo pure ... questo è un Paese libero (anche per voi donne purtroppo) ... e allora apriti un Blog dal titolo: "Tutto quello che le donne non dicono!" Pensa ... ti basterebbe solo aprirlo per far ridere tutti a crepapelle, non devi neppure scomodarti a leggere i commenti oppure a pubblicare post o avere a che fare con gente che l'ironia e l'auto-ironia non sanno manco dove sta di casa!!! Perché? Ma è semplice ... perché NON C'E' NIENTE CHE UNA DONNA NON DICE ... ecco perchè!!!
    Cribbio ... quando aprite quel forno di bocca sembrate peggio delle iene in fregola e vorresti farci credere che ci sono cose che le donne non dicono!
    Il segreto più vitale e sacro dell'umanità Eva l'ha svelato alla seconda pagina della Bibbia ... ho detto tutto.
    Già Eva ... che tu ci creda o no ... è il perfetto esempio di com'è la donna!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  77. ciao Sam, come darti torto, solo negli ultimi 2 anni ho capito quanto guadagnavo nel stare single rispetto ad accasarmi con qualcuna. Parlo degli ultimi 2 anni poichè finalmente ho fatto una lista dei pregi e difetti della vita da single. I pregi sono molti di più dei difetti, l'unico difetto è la mancanza di sesso, ma si sa che se si vuole quello si trova, a pagamento o meno oggi c'è l'imbarazzo della scelta. Fino a 29 cercavo l'anima gemella e nessuna mi voleva, non perchè fossi brutto, son di bell'aspetto: biondo, occhi grigi, 1.80mt, 67 kg fisico sportivo, insomma il mio problema è il carattere, nel senso che odio farmi mettere i piedi in testa, non lo posso sopportare da una donna, ho dovuto lottare con mia madre per prendermi le libertà che ho e dovrei andare in cerca di una ragazza e trovarmi a ridover lottare ancora? No grazie, faccio tante cose da solo, nuoto, palestra, camminate, leggo, studio inglese, viaggio dove voglio per passione, e tutto senza nessuna polemica dall'altra parte: proprio perchè ci sono solo io!! :)
    Pensa te che un mio zio è arrivato perfino a chiedermi se sono gay in negozio ferramenta dove lavoro, fa te che coraggio: e io da più coraggioso di lui gli ho detto: SI, fregandomene della bugia e di cosa pensa di me. Ho ottenuto quel che voglio ora non domanda più nulla.
    La gente prima di parlare dovrebbe usare il cervello e pensare, poichè certe sparate fanno male e non si rendono conto solo perchè sono ignoranti.
    Loris

    RispondiElimina
  78. Buongiorno Loris,
    ... già, si potrebbe pensare che da single ci siano meno possibilità di fare sesso.
    Chi invece è legato ad una donna, sostiene che all'inizio della relazione, quando c'erano trasporto e passione, il sesso era appagante e abbondante. Purtroppo però (E QUESTO E' VERO COM'E' VERO DIO) le donne cercano solo la passione e il trasporto emotivo, noi uomini, che siamo una decina di gradini superiori alle donne, faremmo sesso anche durante un'operazione di diverticolite!!!
    Ecco spiegato come mai, molto mariti, cercano avventure fuori dal proprio legame (non che sia corretto e bello, ma è così) ... ma è altresì vero che è anche per questo motivo che altrettante mogli cornificano a dismisura!!!
    Ad ogni modo, essere single oggi non è sinonimo di poco sesso ... oggi poi ... che per un telefonino nuovo ti fanno dieci sveltine a settimana!!!
    Comunque Loris ... se caratterialmente sei l'opposto dell'uomo zerbino, dai un bell'addio ad una vita amorosa e famigliare ... perché oggi le donne comandano e lo fanno con una tale arroganza, viltà, violenza e sfacciataggine che ... poi ci chiediamo come mai tanti casi di violenza sulle donne!!!
    Io a tuo zio avrei dato una risposta un po' più colorita e che con gli impiccioni ed indelicati pettegoli è sempre molto efficace.
    Meglio sorvolare però.
    Ok ... grazie per aver condiviso un commento con noi e buona domenica.
    A presto.
    Sam.

    RispondiElimina
  79. Ma la domanda che mi preme è questa: sono cosi solo le nostre viziate italiane oppure son cosi anche le straniere?
    Ho mille casi ormai di amici scomparsi da un giorno all'altro per una ragazza, persone che tra poco metteranno a: "chi l'ha visto", amici che cominciano a raccontarti fregnacce dall'oggi al domani perchè hanno in mente solo lei, o lei sta già lavorandoseli. Queste sono tutte donne italiane, oddio, donne credo sia una parola grossa a lor riguardo, ma le straniere? Poi capisco, dipende da dove vengono, le romene le conosco assai, avendo lavorato in un posto molto frequentato da quest'ultime, e sono di una falsità unica, tanti bei sorrisetti in faccia e quando ti giri ti accoltellano a più non posso, ma le altre?

    RispondiElimina
  80. Loris,
    a mio avviso le donne sono "donne" ovunque nel mondo.
    In questo mondo ed in qualunque altro pianeta che possa ospitare la suddetta "categoria"!
    Perché se così non fosse, loro avrebbero un'attenuante ... ed io non fornisco mai un attenuante ad una donna; ne hanno già troppe da questa società e dall'impero femminista che hanno costruito.
    Guarda Loris, senza nemmeno andare troppo lontano, anche qui in Italia, specie nei vecchi centri rurali, ci sono sporadiche e rarissime realtà dove l'Uomo è ancora il Capofamiglia ed è rispettato; purtroppo sono spaccati di vita che andranno via via scomparendo, perché più le nuove generazioni avanzano e più la figura maschile sarà infangata, derisa e sfruttata.
    Altro che "maschilismo" ... tornasse per davvero ci sarebbe solo da guadagnare.
    Concordo con te sui vecchi amici che spariscono da un giorno all'altro! E' un dannato cliche' ... come ad un uomo metti affianco una donna ... lo perdi perché lei manipola la vita di lui in ogni contesto. All'inizio ci riescono perché noi ragioniamo non propriamente col cervello, poi facendo leva ai sentimenti attraverso ricatti d'ogni sorta, poi ci intrappolano col matriMOSTRO e poi coi figli!!! E l'unica vita che ci ricordiamo di aver vissuto per davvero, con estremo rimpianto, è quella che avevamo prima di soccombere ad una donna.
    Dico ... la natura non si cambia Loris ... se quando ci parlano di matriMOSTRO a noi incominciano a tremare le gambe, una ragione ci sarà no???
    In quanto alla falsità delle Rumene, noi credo (ripeto) che dipenda dalla provenienza, certo ... la cultura è fondamentale, ma dubito che una è falsa solo perché proviene da chissa' quale luogo.
    Anche se gli ultimi eventi su questo Blog ti darebbero ragione.
    Ti saluto e ringrazio ... ora devo preparare la pappa ... tanta tanta ...!
    Ciaooooo!
    Sammy.

    RispondiElimina
  81. la vita del single :
    week-end = noia mortale e solitudine
    compleanno = un altro anno ancora single
    Ferie = Week-end
    natale pasqua capodanno ecc. = week-end all'ennesima potenza
    vita sociale = zero
    vita sessuale = zero meno meno
    portafoglio = lasciamo perdere che è meglio

    vita da single pro e contro = NON esiste nessun pro nella vita da single
    scelta di essere single = è chi lo mai ha scelto ?

    conclusioni .. la vita da single è solo ed esclusivamente una triste condanna,altro che scelte pro e contro !!!

    RispondiElimina
  82. Mi dispiace per te "Anonimo", ma non ne hai detta UNA giusta.
    Prova a capitare con una donna capace di farti impazzire per come rompe ... e vedrai come rimpiangerai ogni istante della tua solitudine.
    Un'altra cosa: "vita sessuale zero meno meno"???
    Mi sa' che vivi su un'altro pianeta mio caro.
    Il single che non si piange addosso e che non vede la sua condizione come una "condanna" ... la vita se la gode in totale libertà senza dover sempre dare spiegazioni per ogni azione svolta, anche soffiarsi il naso!!!!!!!!!!
    Ciao.
    Sam.

    RispondiElimina
  83. Nella mia esperienza mi sono dato una risposta semplice: le donne e gli uomini sono uguali nella loro voglia di comando.

    Con l'avanzata dell'emancipazione femminile, le donne hanno sempre di più fatto come volevano dentro la coppia ed i risultati oggi sono aumenti di separazioni e divorzi perchè la parte femminile, semplicemente, non abbozza più. Dall'altro lato, uomini abituati a fare come volevano, usano la violenza per attenuare questa voglia di cambiamento femminile che non capiscono.

    In un mondo ideale, si creerebbe un rapporto dove ognuno è libero nella coppia ma si prende le proprie responsabilità, perchè un rapporto vero è fatto anche di rinunce, ma non di prigionia. Un rapporto dove si capisce anche che l'amore non è solo quello delle farfalle nello stomaco, ma un sentimento che evolve, mentre le donne oggi a 30anni ancora confondono l'amore con l'innamoramento e credono al principe azzurro più di prima.

    Questo le fa vivere nella ricerca della perfezione (ora che comandano anche loro e possono permetterselo) che le condanna al nomadismo affettivo perchè tanto non sanno assolutamente che cercano e se lo sanno è un modello inesistente, che allora provano a plasmare dall'uomo che più ci assomiglia tentando di cambiarlo.

    Nel mondo ideale, avremmo coppie di "singles" felici, un nuovo stile di famiglia che si adatta alla nuova era che viviamo. Ma l'evoluzione ci mette secoli, quindi ci tocca aspettare ancora parecchio!

    I.

    RispondiElimina
  84. Io decisi di non sposarmi e di non convivere quando mi accorsi che mia madre era molto assillante. Molte cose che facevo non andavano bene (ad es. chiamo il tecnico della lavatrice perchè non funziona bene e lei si INCAZZA DICENDO PERCHè L'HAI CHIAMATO? Il tecnico aggiungo che lo pagavo io). Attualmente ho due donne e, qualche volta è capitato che una fosse diventata assillante su alcune cose, allora ho iniziato a trattarla con distacco e, alla fine è stata lei a riavvicinarsi non rompendo più.

    Ciao
    Ugo

    RispondiElimina
  85. Il single vive certamente una vita + libera. Quindi per me sta meglio, indubbiamente, ma... c'è un "ma". Ci sono persone che hanno bisogno di una presenza, cioè non della moglie o della convivente, ma quanto meno di una persona di riferimento, che sappiamo "che c'è". 
    Nel mio caso, ci vediamo a giorni prefissati salvo esplicita richiesta, ciascuno vive a casa propria. Stiamo alla giusta distanza, che non è solo chilometrica ma "relazionale": abbiamo i nostri spazi, e nello stesso tempo abbiamo qualcuno, non siamo soli. 

    RispondiElimina
  86. Ciao Ricky,
    ...perdona il mio ritardo per salutarti e risponderti.
    Sai com'è, la campagna non dorme mai!
    E ti chiedo anche di condividere la tua esperienza.
    Mi spiego meglio... voglio dire, non per giudicare sai ma... e i sentimenti?
    Voglio dire... non è che prendi appuntamento col dentista, si presuppone che ci siano dei sentimenti.
    Perché sennò la cosa non appare "sterile"?
    Personalmente non riesco a vivere bene un rapporto di alcuna natura che sia scevra di sentimenti... una amicizia, un legame, una conoscenza, un amore, un'infatuazione, una cotta, una passione... tutto insomma!
    E sennò sembra di ordinare una pizza, capisci?
    Invece se te la fai da solo... eh Ricky... altro che doppia soddisfazione, cambia radicalmente tutto! E non mi riferisco solo al sapore della pizza ma a tutto... pensaci: cercare la ricetta di mamma o nonna (che su 'ste cose non si sbagliavano mai), schegliere tutti gli ingredienti, uno ad uno, secondo i tuoi gusti e ciò che più ti aggrada a tavola, poi mettere le tue mani in pasta e lavorarla, attendere la lievitazione giusta, che il forno sia caldo il giusto e poi sfornare qualcosa che tu hai fatto!!!
    Insomma... telefonare per una pizza è così vuoto.
    Comprendi l'analogia?
    Ma attenzione... io non ti sto criticando, è solo un mio punto di vista, tutto qui.
    E che ne sai... magari può esserti utile.
    Oppure ritenere che hai già "fatto la pizza" ma che dopo tante delusioni... meglio ordinarla!
    Tanto... alla fine... rare eccezioni a parte... le donne sembrano fatte con lo stampo.
    Ciao Ricky e a presto anche a te.
    Sam.

    RispondiElimina
  87. Le buone caratteristiche dell’uomo single

    Il Primo passo: L’uomo single per vivere bene la sua condizione è necessario che impari a star bene da solo. C'è una differenza sostanziale tra sentirsi solo, essere solo e stare solo. Ecco, bisogna essere in grado di decidere di stare soli e bastarsi.

    Il Secondo passo: L'uomo deve essere consapevole che non deve nulla alla donna. Il single veramente rock, sa che non ha nessun debito verso il sesso femminile, fatto salvo la madre.
    La donna deve ritenersi privilegiata nel poter frequentare una persona così a modo, gentile ed elegante. La donna deve essere certa della sua fortuna. Questo aspetto è bene che l'uomo single non lo scordi mai!

    Il Terzo passo: L'uomo single deve resistere ai tentativi della donna di cambiarlo.
    Lo scapolone o piace così, o piace così. Le donne tendono ad innamorarsi di un uomo e non di un fantoccio manovrabile. Tuttavia la donna si innamora di un uomo, per poi, inconsapevolmente, cercare di modificarlo fino ad arrivare al punto di non provare più nessun interesse per quella persona. La donna desidera un uomo sicuro, diretto, sincero in grado di ascoltare e di essere comprensivo. L’uomo single deve mantenere una sua autonomia e celare una parte di sé in modo impenetrabile e privato. Solo così si diviene intriganti.

    Il Quarto passo: L’uomo single deve avere i propri hobby , mantenerli e non modificarli per assecondare il volere di una donna. E’ bene ascoltare le esigenze della donna, comunicare con essa gentilmente e rendersi disponibile, ma con dei limiti. I rifiuti devono essere accompagnati sempre da un “mi dispiace” e le richieste devono sempre essere anticipate da un “ti dispiace se…”

    Il Quinto passo: La donna tradisce quando vi è una pessima comunicazione con l’uomo, tradisce quando l’uomo non la ascolta, così si sente trascurata e porta le sua attenzioni altrove, così sposta spesso i sentimenti. L’uomo invece tradisce quando nel legame di coppia fila tutto liscio, così perde interesse, ha le sua sicurezze ed il suo confort è garantito.
    L’uomo single non ha grossi problemi in questo senso perché si rende disponibile quando lo desidera o è richiesto, poi, se vuole si sottrae, chiudendosi nella sua torre immaginaria.

    E’ vantaggioso per una donna avere una relazione con un single che conosce questi concetti, perché di questo single ci si può fidare, soprattutto perché è un individuo elegante e con quel filo di mistero che mantiene alta l’attenzione e l’attrattiva. La donna, nel suo sub conscio, cerca un uomo che la incolli ogni tanto contro al muro con baci dolcissimi, che la faccia sentire amata, ma mai troppo. La donna ha bisogno di un uomo agrodolce ed imprevedibile.

    Donna la verità è che se un uomo ti ama davvero alla fine ti farà cagare!

    L.R.

    RispondiElimina