domenica 12 febbraio 2017

Donne... specie protetta...

...proprio così, donne similari alle bestie protette... che ne so', tipo la "civetta gapogrosso" oppure l'"averla piccola"" o ancora lo "cocobi rosso" di Ngongo!!!
Giusto per citare alcuni nomi di "bestie" tipo civette o scimmie o, appunto: donne!!!
L'altro giorno si festeggiava la "giornata internazionale delle donne o ragazze nella scienza"!
Di questo passo ci saranno ben 365giornate all'anno dedicate a sua maestà la spastica "donna"!!!
Siamo nel 2017... siamo nel futuro, in un era di perdizione totale, dove tutto è rivoltato dal giusto all'errato e viceversa; abbiamo commesso l'imperdonabile errore di insegnare alle donne tutto quanto, incluso la Scienza, ed oggi che anche loro riescono a pigiare il pulsante giusto per far saltar fuori una banana... esigono che sia loro riconosciuta un'ennesima giornata internazionale!
Non so' per voi ma a me tutto questo incessante, sconveniente e scocciante sottolineare le PRESUNTE conquiste femminili, mi da' tanto l'impressione di due amiche che s'incontrano in un parco per cani e l'una dice all'altra: "Lo sai che la mia Baby ha imparato a darmi la zampetta??? Sono così entusiasta e fiera di lei che le comprerò una pagina del prossimo quotidiano e le farò un set fotografico e... perché no... magari anche un'intervista con la d'urso (le minuscole sono volute)!!!".
Noi uomini non abbiamo nessuna giornata dedicata ai maschi ed al loro INELUTTABILE genio, non l'abbiamo perché non ne sentiamo il bisogno. Tutto qui.
Questo mondo l'abbiamo costruito noi, noi uomini abbiamo dalla nostra le più grandi invenzioni della storia del genere umano ma non ci viene riconosciuto nulla, mai!
In questo nostro martoriato Paese stiamo vivendo un avvicendamento scomodo e tremendo di disastri d'ogni genere ma le immagini parlano chiaro: solo uomini a sacrificarsi per le vittime ed i superstiti... le donne?
Loro, se va bene, servono pasti caldi agli sfollati oppure stanno calde e comode dietro ad una scrivania a contare i danni, a fare calcoli (magari fossero tutti renali 'sti calcoli) o a rubare soldi dai fondi comunali come i loro colleghi maschi che hanno tanto attaccato e condannato... per poi fare la medesima cosa.
La realtà, celata dietro alla massiccia e vomitevole campagna mediatica pro-scimmia... ops... volevo dire pro-donna, è che le donne sanno soltanto scendere in piazza a manifestare!
Guardatele in America... tutte impettite come degli stupidi scimpanzè a cui la natura ha donato anche l'uso della parola e che condannano ogni singlola manovra governativa di Trump... e lo sappiamo tutti il perché: je rode che la clinton non abbia vinto e quindi anche se domattina Trump dovesse dire di aver trovato la cura per il cancro loro scenderebbero in piazza a sventolare slogan e cartelli con su' scritto "potere alla vagina"!!!
Ma il mondo non vede, non vuole osservare i FATTI e si lascia abbindolare dalla pressante oppressione mediatica falsata ed ingigantita su ogni aspetto.
Vogliamo usare questo misero "mezzuccio" delle "giornate internazionali"?
E allora perché non ne facciamo una contro la violenza psicologica femminile, oppure contro l'infanticidio, o anche contro la violenza delle donne contro le persone più deboli? Come uomini, uomini disabili, anziani e bambini? Perché non una bella giornata contro la violenza delle maestre negli asilo infantili?
Ve lo dico io perché... tutto ciò non fa' notizia!!!
Ma se una mezza maiala viene sfigurata con l'acido... allora ne parla tutto l'universo e la d'urso ci si sfrega le mani da nullafacente proprio come farebbe una stupida mosca!!!
Omettendo e guardandosi bene dal farlo... che i casi di aggressione, con o senza l'ausilio di acido (che tanto fa' notizia oggigiorno) sono per lo più perpetrati dalle donne e non dagli uomini... anzi, dalle "femmine" come le bestie appunto!
Ma siamo tutti qui a berci come degli allocchi (anch'essa specie protetta) la straripante menzogna femminile!
Sapete perché in Italia non si festeggia la festa del RINGRAZIAMENTO?
Perché le femmine non se ne sono ancora andate!!!
Sam.


3 commenti:

  1. Sono daccordo su questo post le possibilita ssono 2 :o si fa anche la festa dell uomo o si annulla anche quella della donna.Credo sia una cosa piu offensiva che altro per loro in quanto o le innalza, quindi non c e il concetto di parita tanto sventolato dal femminismo, o le fa apparire inferiori a tal punto da aver bisogno di una festa per loro quasi come se faccessero pena.Lo stesso femminismo si e battuto per anni per la parita dei sessi () giustamente) e questa festa mi sembra idiota propeio perche va contro lo stesso principio di uguaglianza.Premettendo ovviament() scusate se lo scrivo alla fine) che credo che come s.valentino,ferragosto natale(purttoppo) ormai di tratti solo di una festa consumistica(vabbe ormai e sempre stato cosi,natale e pasqua escluse)

    RispondiElimina
  2. Ciao Sam,
    ma come mai non pubblichi più post con la stessa frequenza degli anni passati?
    Mi sono separato da poco e il tuo blog, che ho letto tutto, ha davvero un effetto terapeutico ;-)
    Spero tornerai presto a scrivere, buona giornata.
    Giulio.

    RispondiElimina
  3. Ciao Sam,
    ma come mai non pubblichi più post con la stessa frequenza degli anni passati?
    Mi sono separato da poco e il tuo blog, che ho letto tutto, ha davvero un effetto terapeutico ;-)
    Spero tornerai presto a scrivere, buona giornata.
    Giulio.

    RispondiElimina