mercoledì 14 settembre 2011

"Ma che c'è di male?"


Nostro malgrado assistiamo ogni giorno all’inarrestabile destrutturazione della figura paterna.

Le donne, il loro essere già al potere, (anche se ‘ste dementi non se ne sono accorte) e il loro logorante frignare, hanno indotto l’uomo a farsi da parte concedendole “il passo” in ogni aspetto della nostra vita!

Uno di questi aspetti è l’educazione dei figli, tema attualissimo, che vede sempre più protagonisti estranei nella sfera famigliare.
Mi spiego meglio: l’educazione, un tempo, si divideva tra marito e moglie, talvolta (diciamo sempre) la moglie dissentiva ma in ogni caso la figura del padre era forte e stabile. Davanti a problemi che, vista la giovane età, vedevano i genitori impreparati, si ricorreva al “vero sapere”, all’esperienza ed ai valori morali di nonni o parenti anziani.

Non c’erano tutti questi surrogati strapagati di psicoterapeuti, educatori, esperti in questo e in quello, non c’era Internet dove digitare sul motore di ricerca: “mia figlia è scema cosa devo fare?” o cose del genere, non c’erano neppure i giornali pronti sempre più a sciorinare tesi strampalate sull’educazione dei figli, sulla genitorialità e sui valori.

E’ notizia di ieri che il Signor Giovanni Colasante, il turista Italiano “reo” di aver dato una sberla a suo figlio è stato condannato come colpevole!

Leggo spesso Sorrisi & Canzoni … si lo soo … è diretto da “Oh mio Dio Signorini” ma a me interessa ben altro che lui.
Tra le rubriche che leggo sempre c’è “3 domande all’esperto” … l’esperto è Maria Rita Parsi psicoterapeuta e scrittrice; bene, costei sostiene che la norma vigente in Svezia e che ha condannato il nostro connazionale, non solo è giusta ma dovrebbe essere applicata in tutto il mondo!
In tutto il mondo si dovrebbe aprire la caccia a quelle come lei, secondo me!
Ma dico, siamo pazzi???

Normy davanti alla tv alla notizia della condanna s’è fatto uscire un’ernia discale e si è flagellato con un manichetto (vuoto) di birra!

Ma insomma, che hanno nel cervello ‘ste donne i ragni urlatori giganti???
Devo dire però che, sebbene sostengo il Signor Colasante al quale va tutta la mia vicinanza, forse avrebbe potuto approfittare, davanti alle telecamere, di dire che quel ceffone era meritato e che lui, come padre, HA IL DIRITTO E DOVERE DI EDUCARE IL PROPRIO FIGLIO!

Sapete, per chi di noi ha più di 4 decadi sulle spalle, ricordiamo bene quando eravamo bambini e facevamo marachelle. C’era il papà che ti disintegrava con lo sguardo, se non bastava si fumava le tue ceneri e se non bastava ancora si toglieva la cinta e ci faceva disegnare la Corsica nelle mutande! In queste occasioni la mamma era SEMPRE pronta a dire: “ma che c’è di male, s’è solo appeso alla maniglia del forno con sopra la padella dell’olio bollente per i fiori di zucca fritti!!!”
Ed è proprio questa tendenza tutta femminile di permettere tutto e di illudersi di far capire ad un figlio ogni cosa con, loro, le dementi, lo chiamano “il dialogo” ma non sono altro che CHIACCHIERE che il figlio, non solo non capisce (soprattutto se piccolo) ma in certi momenti NON VUOLE CAPIRE!

Questa tendenza tutta rosa fregolo serpeggia ormai dappertutto ed oggi non ci meravigliamo più di niente.

Leggo su Panorama un interessante articolo, ed anche a mio avviso ben scritto, secondo cui si sta manifestando una nuova tendenza che mi inorridisce. Si tratta di portare il fidanzatino/a di nostro figlio/a in vacanza con noi.
Le motivazioni sarebbero che davanti alla minaccia di un figlio di rimanere a casa da solo, queste povere dementi concedono il “pacchetto vacanze all inclusiv con sesso”. Già! Un nuovo modo di dire “sesso sicuro”, perché noi genitori sappiamo che nostra figlia di 16 anni s’è ripassata tutta la scuola, bidello e preside compresi, ed allora se proprio lo deve fare meglio che lo faccia in casa o nelle immediate vicinanze!!!

A disincantare il tutto, fiera del suo “ma che c’è di male”, troviamo, tra le altre, Alessandra Mussolini (mi chiedo nonno Benito quante capriole sta facendo nella tomba) che afferma di “non avere certi problemi” e che “se non avesse portato con se in crociera il fidanzatino di sua figlia lei si sarebbe rifiutata o avrebbe disertato tutte le escursioni per stare ore al telefono con il suo amore!
La Signora Mussolini l’ho sentita parlare un’infinità di volte, mio malgrado, ma nemmeno UNA SOLA volta ho sentito uscire dalla sua bocca qualcosa di interessante o intelligente … e questa non è da meno!

Dico, fai tanto la dura, prendi a schiaffi Sgarbi (AHHH se fossi stato io al suo posto Signor Sgarbi) e poi non riesci a tenere testa con autorità a tua figlia???
Qualcosa non torna, come tutti i conti che fanno le donne!

Attenzione, io non sto dicendo che il modo più giusto di educare un figlio sia picchiarlo ed essere intransigenti con lui, ma ritengo che a volte serve anche sapersi imporre con forza … ne abbiamo già parlato in un post precedente, quindi molti di voi sanno cosa penso in merito, e gli ultimi accadimenti da me citati mi danno ragione PURTROPPO!

Nell’articolo di cui vi sto accennando emergono dati inquietanti e si delinea una nuova corrente secondo cui il nostro figlio adolescente se proprio deve tro … vare piacere sessuale meglio che lo faccia sotto il nostro controllo o la nostra supervisione!

Già me lo immagino il piccolo Gianluigi (nome di fantasia) che scappa tutto rosso dalla camera da letto dei suoi, dove vi ha lasciato la sua girl, che corre dal paparino per farsi aiutare a mettersi il preservativo!
E dico: ma che ne è del pudore, della vergogna, del valore di non avere rapporti prematrimoniali, del significato del sesso, dell’amore e della complicità?

Vi rendete conto che secondo l’AIED oggi l’età del primo rapporto sessuale è a 16 anni???!!!
Sedici anni!!!!!

A sedici anni, oggi in particolare, i nostri figli non sanno scrivere bene, non leggono mai un libro, si nutrono di programmi televisivi altamente diseducativi, sono lasciati allo sbaraglio, sono maleducati e irrispettosi, non sanno NIENTE della vita, non hanno mai ricevuto un rifiuto e dovrebbero essere pronti, con tanto di mammina al seguito, di avere un rapporto sessuale???

E perché un genitore dovrebbe stare in casa mentre un figlio come dire … fa le sue cose e dar lui perfino il benestare???

Già me le vedo ‘ste neo-dementi: “hai finito Gianluigi? (sempre nome di fantasia per carità) Così ora la mamma ti prepara una sana e buona merenda; sarai stanco immagino, su fatti una doccia mentre io cambio le lenzuola che stasera il letto serve a me.”

E’ disgustoso!!!

Temo però di dover ammettere che molte delle colpe sono proprio di noi uomini, non ci sappiamo far rispettare, non sappiamo ritagliarci il nostro giusto ruolo nella famiglia e stiamo concedendoci senza alcuna riserva nelle braccia di questa odierna società, dove tutto è permesso, dove si condanna un padre innocente, dove i luridi cagnacci possono entrare nei luoghi dove si servono cibi e bevande e ancora: dove si avviano ristoranti proprio per loro! Dove le madri stanno dappertutto tranne che con i loro figli, dove i padri puntano solo al soldo facile ed al tutto e subito, dove un uomo affermato, un ingegnere, lega … in uno sfrenato gioco di sesso estremo … una ragazza uccidendola, dove c’è chi ha la sfacciataggine di dirsi etero anche dopo essere stato beccato in flagrante con mostruosi transessuali, dove alcune deputate anziché fare il loro strapagato ed inutile lavoro, conducono battaglie per far riconoscere il proprio “matrimonio” gay anche in Italia e potrei andare avanti per ore!!!

Questi sono i risultati dell’aver concesso troppo ai nostri figli, quello che vediamo nei telegiornali ogni giorno è il risultato di un’educazione sempre più permissiva iniziata negli anni settanta con la liberalizzazione sessuale, il femminismo e tutto quel calderone di mer … aviglie che lo contiene, e noi (maschi) lì a guardare, a diventare permissivi e a far muovere, concedendo il potere alla donna, i primi passi verso la fine!

Catastrofico?
Puritano?
Vecchio?

Sarà, ma sono i FATTI a fare la differenza.

Credo che se si va avanti di questo passo ci ritroveremo a zampe per l’aria in men che non si dica.

Nel mondo del sesso, che una volta era solo nella nostra camera da letto, con la nostra moglie, con amore e con molta discrezione e sobrietà, si sta verificando qualcosa di spaventoso!

Sembra che il cosiddetto sesso estremo o “fetish” stia radunando sempre più adepti.
Ma mi dite voi come si può correlare il piacere fisico con il dolore fisico???!!!
Appendono i propri partner come il capocollo di Norcia, lo legano come un arrosto di vitello, si frustano a vicenda, hanno stranissimi arnesi che mi riportano tanto alla stanza delle torture di Cagliostro nella Rocca di San Leo!!!

Dai … stiamo davvero impazzendo tutti diamine!

Corteggiare una donna, dimostrarle il proprio affetto, il proprio amore, la nostra complicità, protezione e le nostre serie intenzioni, chiederne la mano al padre (mozzata però), sposarla, vivere una stupenda luna di miele, iniziare una nuova vita insieme dandole affetto, fedeltà, romanticismo e fare di lei una amica fantastica, la madre dei nostri figli, incoraggiarla, sostenerla (nel vuoto per un po’ e poi vederla svolazzare come Wonder Woman nel buio di un alto condominio) comprenderla, dedicarle tempo ed attenzioni e vivere gioie e dolori uniti in un sol cuore (defibrillato da lei) … questo, cari miei, oggi è un lontano ricordo e temo che più passa il tempo e meno potremmo godere di questa realtà che un tempo rappresentava la consuetudine!

Il tutto a causa della demenza femminile e del suo austero ed inappropriato chiedere: “Ma che c’è di male” – “TU SEI IL MALE, nu mal e panz!!!”

Mahhhh!

“Fragilità il tuo nome è donna!”
William Shakespeare

Quanto è vero!!!

122 commenti:

  1. Riecco il vero adorabile Sam, era ora.adesso resta concentrato e non ti fare tirare in mezzo a sciocchi litigi,ok?sei un grande. simona

    RispondiElimina
  2. Certo l'argomente è molto ampio e discusso, la tua opinione anche se simpaticamente espressa mi sembra un po' esagerata, ma non posso negare come tu affermi, i fatti.
    Mi hai fatto sorridere con le tue strampalate battute, grazie Sam.Luciana

    RispondiElimina
  3. ....ma dai sem anch'io ho letto quell'articolo ma si parla solo di qualche caso, non penso che sia così grave anche se concordo le varie assurdità da te elencate.Il troppo storpia diceva mia nonna e aveva ragione.

    Nadia

    RispondiElimina
  4. Grazie Mauro, grazie Simona (ci proverò), grazie anche a te Luciana ... chissà forse paradossalmente quella che vediamo è solo la punta dell'iceberg, noi siamo il Titanic ... ma a guidarlo c'è una donna, una donna demente!
    Ciao Nadia ... vedi, dici bene: il troppo storpia, e spero con tutto il mio cuore che si tratti DAVVERO di qualche caso isolato!
    Ciao, Sam.

    RispondiElimina
  5. Vorrei fare un'ulteriore considerazione: chi ha "pensato" questa legge (mi riferisco alle legge svedese che vieta di picchiare e perfino rimproverare i figli) pensano al danno che hanno causato a quel bambino?
    Pensateci un po'.
    Il padre in arresto per te giorni, l'essere additato (perchè la gente è spietata) come un bimbo scostumato, l'enorme senso di colpa per aver arrecato tanto dolore al padre e la reputazione di suo padre che certamente subirà qualche variazione!
    Pensate quel bimbo come si sentirà male adesso!
    Forse era solo meglio dargli una bella sberla!
    O forse era meglio che le dementi che l'hanno denunciato si fossero fatti solo gli affaracci loro!
    Sam.

    RispondiElimina
  6. Il 50% dei dirigenti politici al governo in Svezia è donna; null'altro da aggiungere!
    Ari Sam!

    RispondiElimina
  7. Sam,
    Vergoniosamente, quest'é la verità!
    Quasi quasi mi fa piangere a pensare quante vite giovani e innoscienti saranno distrutti da questo tipo di meno fregissimo verso il loro proprio figlio! Perché? Perchè è più facile lasciar andare che discuttere con i figli! Oh Dio mio, aiutaci!!!

    Io ringrazio Dio che ne ho cresciuto 4 figli e sono fiero di tutte e quattro. Tutti parlano bene di loro e son rispettosi verso tutti, sanno lavorare e amano il papà e la Mamma quasì più del solito. Sai Sammy, non passa un giorno che i miei ragazzi non mi dicono, Oh papà, dammi un abbraccio!

    Punizioni si, ogni tanto un schiaffo dovuto sì, facendo male solo al loro orgoglio. Sapevano che hanno fatto male al Papà e alla Mamma attraverso le loro azione sbagliate.

    Forse per questo che sono diventati ciò che sono oggi!

    Si Sam, l'amore a volte richide la correzione finché essi riprendono la strada giusta se no, chi sa dove fineranno.

    Genitori di oggi, MEGLIO TARDI CHE MAI! Quest'é l'amore!!!

    Noormy

    RispondiElimina
  8. Normy,
    mi hai commosso ... dico sul serio!
    Sammy!

    RispondiElimina
  9. Penso che una sberla non debba suscitare tutto questo scalpore è cmq giusto però che bisogna vedere anche il linguaggio verbale ,la collera seguita o che ha preceduto la sberla,sono stata anche se pur poco tempo al sud italia e sembra che lì la violenza s'impari da piccoli,prendendo esempio dei genitori e poi è scontato che chi è stato picchiato a sua volta picchierà.
    Sandra

    RispondiElimina
  10. Sandra,
    il tuo commento sul sud Italia l'ho gradito poco, ma spero tu ti riferissi al fatto che lì ... ad onor del vero ... sopravvive, seppur a stento, una dignità che le grandi città del nord se la sognano!
    Posso dirti, anche se non fa testo, che da piccolo (meritatamente) sono stato picchiato alla grande, ma mai a mia volta ho usato violenza contro qualcuno ... ripeto MAI!
    Quella che tu dici è una delle tantissime teorie che lasciano il tempo che trovano perchè se così fosse allora in passato 40/50 anni fa ci sarebbero stati miliardi di omicidi o episodi di violenza in più di oggi ... invece ... è il contrario!
    Guarda I FATTI Sandra ed analizza di testa tua.
    Punire un figlio NON è sbagliato è un atto dovuto ... anche se per punire non si usa violenza ma ferma autorità!
    Riflettici!
    Ciao, Sam.
    PS. che per caso sei una consigliera della lega nord? (il minuscolo è voluto)

    RispondiElimina
  11. Non scrivo per esprimere ciò che penso(meglio di no)ma solo per fare chiarezza sul fatto:non è vero che il bambino ha preso solo uno schiaffo o scappellotto ,il padre ha rincorso il figlio terrorizzato lo ha preso e alzato per capelli e ripetutamente schiaffeggiato e nonostante un signore fosse intervenuto per aiutare il bambino,il padre continuava a maltrattarlo,da non confondere schiaffo con maltrattamento.
    Noi italiani siamo davvero strani ci scandalizziamo se un cane viene maltrattato ma gridiamo all'esagerazione se è un bambino!
    LO

    RispondiElimina
  12. .....non posso essere d'accordo con te sandra. io da bambina quando lo meritavo ho preso le mie pacche sul sederino come tutti ma mai ho percosso nessuno, tantomeno i miei figli perchè grazie a dio non ce ne stato bisogno, ma se un giorno dovrei farlo non mi tratterrei perchè la pianta va raddrizzata quando è un piccolo ramo, non dopo!
    E poi sam lo ha detto che non si tratta di fare male al bambino ma di fargli capire che certe cose sono pericolose o cattive e non vanno fatte.
    Ti posso assicurare che parlare a volte non serve.ci vuole l'a figura del padre e della madre ben chiari in testa nel figlio non quella dei cialtroni.Antonietta

    RispondiElimina
  13. Anche a me Norm mi ha commosso Sam.Gli auguro una vita felice a lui e alla sua famiglia.Lui e sua moglie devono essere stati davvero bravi a bilanciare amore e disciplina.Oggi però la cosa è troppo rara e considerata difficile.Gigliola

    RispondiElimina
  14. LO,
    prima di risponderti, dove hai trovato questa versione dei fatti? Puoi dircelo? Perchè tra tv e giornali e Internet io non ho letto proprio nulla dei maltrattamenti di cui tu parli.
    Saresti così cortese? Perchè può essere che io abbia ascoltato solo una versione dei fatti ... e che mi sbagli ... ci mancherebbe.
    Grazie, Sam.

    RispondiElimina
  15. LO ha torto o è stata male informata.
    La verità è che il bambino faceva rumorosi e fastidiosi capricci perchè non voleva entrare nel ristorante e il padre prendendolo per la giaccha gli ha involontariamente tirato i capelli. Nessun maltrattamento LO. Ripeto che può capitare ma sei stata poco ben informata.
    Luisa

    RispondiElimina
  16. LO ... ma in realtà cosa cambia?
    Qui si discute su una stupidissima legge che va contro, prima di tutto ai figli e poi agli stessi genitori!
    E poi non mi sembra che quel bimbetto abbia subìto lesioni o maltrattamenti.
    Sappiamo che tu saresti una perfetta mamma svedese, ce lo hai fatto capire nel post a cui questo si ispira, ma non dovresti passare da un'estremo all'altro.
    Qui NESSUNO pensa di massacrare o umiliare i figli, pensiamo invece che a volte bisogna essere autoritari e ferrei o, talvolta, mollare una sculacciata che come dice Norm (la cui esperienza va rispettata) non fa male a nessuno ... tranne all'orgoglio dei bimbi maleducati!
    Poi, il fatto che ognuno di noi possa essere stato segnato da una educazione spropositatamente rigida ed in alcuni casi violenta, NON giustifica la totale assenza di educazione oggi tanto usata e ben vista.
    Come l'ultima volta su questo tema ... non sei d'accordo ... ma i fatti ti smentiscono. Non è una critica, tu puoi avere tutte le opinioni che vuoi, ma ai figli va data una giusta ed in alcuni casi severa raddrizzata.
    Se mia figlia fa sesso sul mio letto matrimoniale io la stendo con un destro, gli faccio diventare la faccia come quella di Woopy Golberg e poi la rinchiudo nel monastero delle suore delle severa austerità!
    Scherzo, ma certo non mi abituerei mai ad un tale schifo morale!
    Sam.

    RispondiElimina
  17. Da "La Stampa.it":
    "A inchiodarlo ci sono tre improbabili testimoni che davanti al giudice hanno raccontato tre storie diverse, che andavano dall’aggressione selvaggia a furia di schiaffi al buffetto sulla spalla. Sono gli stessi che quella sera lo hanno denunciato dopo essergli corsi incontro con la bava alla bocca. Roteavano i pugni e gridavano «italiani vaffanculo». Ma quello non è un reato"
    Poi:
    "Uno di loro ha raccontato che Colasante avrebbe sollevato il figlio da terra prendendolo per i capelli. Con un braccio solo. Se non era un mitomane per lo meno era un commediante. Uno che non si accontenta della realtà. «Mio figlio pesa cinquanta chili, vi pare possibile?». Al giudice Alander evidentemente sì. La stampa svedese ha infierito sull’italiano. Lo ha smontato come un lego. Lui e la sua cultura di quarta serie. «Ma nel vostro Paese siete abituati a picchiare i bambini?»."
    E ancora:
    "La polizia l’ha arrestato davanti ai suoi figli. I due bambini erano terrorizzati. L’hanno infilato in macchina e portato in caserma. «Avremmo potuto risolvere ogni cosa con il buon senso. Invece volevano a tutti i costi farmi ammettere cose che non avevo fatto. Mi hanno infilato in una cella e per un giorno intero mi hanno tenuto isolato dal mondo. È stato un incubo.

    Non sapevo dove fosse la mia famiglia. Mia moglie era senza soldi, ma la polizia si è rifiutata di farle avere i miei. Dopo ventiquattro ore mi hanno interrogato di nuovo. Stavolta con un avvocato scelto da loro. Ancora adesso fatico a togliermi dalla testa questi pensieri». I ragazzi sono tornati immediatamente in Italia, lui li ha raggiunti solo la scorsa settimana, dopo il processo. «Hanno sofferto. Davvero non meritavamo tutto questo."
    Questa la posizione di tutte le fonti che ho potuto consultare..
    Sam.

    RispondiElimina
  18. No Sam penso che in realtà qualcosa cambi visto che il tuo post s'intitola "ma che male c'è",però ripeto non voglio dare un mio parere,volevo solo dire che ci potrebbe essere un'altra verità prima di dire povero padre.
    Luisa io vorrei essere volentieri la prima a dire mi sono sbagliata,non sai quanto,ma vedi non si può prendere involontariamente il figlio per capelli, ne credere al padre quando dice di averlo fatto perchè aveva paura che il figlio attraversasse la strada...a Lilla Nigatau nella parte vecchia della città dove il traffico è nullo?.
    Si è vero forse non cambierà nulla,ma avrei preferito che un padre avesse detto :si! l'ho fatto perchè lo reputo giusto,anzichè nascondersi dietro a menzogne.
    LO

    RispondiElimina
  19. Cosa questa società ha insegnato a quel bambino?
    Il padre rientrerà a casa all'improvviso, trovando suo figlio ormai 14enne fumare uno spinello davanti alla playstation senza aver fatto né compiti né altro e quando lo rimprovererà il "piccolo" risponderà:
    "Hei papà ... stai calmino, ricordi quel i-pod supertecnologico che mi hai regalato al mio compleanno? Occhio che potrei usarlo per telefonare ad una delle tante (troppe) associazioni per la difesa del bambino e potrei anche dirgli, visto che già ti conoscono, che mi hai dato un'altro schiaffo ... perciò ... zitto, muto e preparami la cena perchè la mamma è dal parrucchiere!!!"
    LO ... scusami ... ma ti sbagli di grosso.
    Con affetto, Sam.

    RispondiElimina
  20. Va be....lasciamo perder Sam.
    LO

    RispondiElimina
  21. LO ... se non vuoi darci il tuo parere sei libera di farlo, che sia ben chiaro però che lo stai decidendo tu e solo tu.
    Inoltre ... scusami ti prego, ma tu ... mamma
    ..., ti trovi per la prima volta in una città sconosciuta e vorresti farmi credere che se tuo figlio si dirige scappando verso la strada non lo fermi perchè sai che è una strada poco trafficata???
    Ma che vuoi darci a bere?????
    NO! Non credo che tu sia così e questo, che ti piaccia o no, è un sincero complimento, perchè se mio figlio esce correndo dal portone della mia casa in campagna incurante se passa qualcuno o no, io pur di salvargli la vita gli spezzo le gambe!!!
    E so', perchè so' che ami i tuoi figli, che tu per proteggerli faresti lo stesso!!!
    Bando alle ciancie LO, facciamo i genitori non gli automi!
    Sam.

    RispondiElimina
  22. Mi dispiace Lo ma questa volta sam ha ragione.Rossella

    RispondiElimina
  23. la versione di LO mi sembra molto poco realistica e anche irreale,anch'io strattonerei mio figlio pur di evitare che sia investito.Il commento di Sandra è quanto meno fuoriluogo, che c'entra il sud??Io sono di messina e mio padre me le suonava di santa ragione e oggi a 29 anni ammetto di essermele meritate tutte, come quando per euforia saltai su una giostra al volo rischiando di essere decapitato. ricordo che mi massacrò di ceffoni ma io non faccio mai male a una mosca e quei ceffoni mi hanno insegnato una cosa, la prudenza! Se questo è poco cara sandra!
    vatti a fare una chiacchierata con un figlio che va a 120 all'ora su una strada dove c'è il limite a 40 dopo chè è deceduto contro un pino..sai a che serve!!

    RispondiElimina
  24. Ciaaaoooo Sammy. Sono Pardy.
    Ti ricordi di me vero?
    L'ultima volta mi hai trattata male ma oggi fai il bravino va bene?
    Ti dico una cosa sul fetish .......è uno sballo caro, e tu forse non sei ancora pronto.Ma nella vita bello mio bisogna provare tutto e ti assicuro che non ne rimarrai delusooo!
    Poi c'è pure chi esaggera e succedono le cose ma mica siamo tutti uguali dai.Eppoi ti volevo dire anche che per noi chi va con i trans è etero perchè in fondo cercano una donna......non credi tu??
    Baci baci Pardy

    RispondiElimina
  25. Scusa anonimo, non ho capito,ti sembra poco realistico che un padre alzi le mani su un figlio senza un buon motivo? Per quanto riguarda lo strattonare, spezzargli le gambe pur di salvargli la vita lo faresti tu come chiunque ami il proprio figlio.
    LO

    RispondiElimina
  26. Allora "Paride",
    facciamo un po' di chiarezza su alcuni punti ok?
    1.Per te io NON sono Sammy ma Sam.
    2.Io non ti ho trattata ma trattatO male.
    3.Bravino a chi?
    4.Caro ... a chi?
    5.Bello mio ... aaa chiii???
    6.I tuoi "baci baci" tienteli per te!
    Cortesemente!
    Tu dici: "non ne rimarrai deluso" tu prova a toccarmi con un dito e poi vedrai di che colore è fatto il tuo cervello! Ti apro il cranio con un destro che ti spezza i tacchi sui quali ti arrampichi!
    Chi va con un uomo, sebbene travestito, ha un rapporto omosessuale punto e basta!!!
    La mammina non te l'ha detto?
    I maschietti hanno il pisellino e le femminuccie la rosellina! Chiaro adesso???
    Paride!???
    Sam.

    RispondiElimina
  27. LO ...
    rubo la parola all'anonimo per poi riconcedergliela qualora volesse farlo!
    No, non trovo poco realistico che un padre sia oltremodo violento con un figlio e sopratutto lo trovo sbagliatissimo; così come d'altra parte ci sono donne che "scelgono" di lavorare negli asili per poi massacrare i figli degli altri (pena di morte!!!).
    Ma LO ... una sberla, un ceffone, una tirata di capelli ... mica si tratta di soprusi, maltrattamenti violentissimi, linciaggio o quant'altro andiamo!!!
    Ti faccio un esempio: ho una carissima vicina di casa con un piccolo delizioso e simpaticissimo bambino di un anno. Abbiamo il breccino davanti casa e a volte, siccome già muove bene i suoi primi passi, giocando ... ha l'abitutine (come tutti i bimbi) di mettersi dei sassolini in bocca! La mamma è paziente, con il tono della voce cerca di farglielo capire, gli toglie di mano le pietrine con attenzione ma pur sempre rimproverandolo, ma se poi lui insiste ... lei ... da buona madre, gli da' un tenero schiaffetto sulla manina per fargli capire, visto che altro modo non c'è, che sta facendo una cosa sbagliata ... un capriccio dirai tu e le memme svedesi, ma se il piccolo ingerisse una pietra rischiando di farlo soffocare??? Piangete dopo mi raccomando!
    Ma dai ... sei proprio fuori strada LO ... a volte bisogna ricorrere alle maniere forti, fattene una ragione e soprattutto fallo per i tuoi figli che già ti amano sicuramente ... ma vedrai che dopo ti ameranno molto di più!
    Sam.

    RispondiElimina
  28. Sam tu o sei un vecchio prete illuso oppure la persona più noiosa della terra.Il fetish è IN e tu e i vecchi dementi come te siete soli fermi a 100 anni fà.Aggiornati perchè dalla tua ultima volta ci sono stati diversi sviluppi idiota!
    Tya93

    RispondiElimina
  29. No,un" capriccio " lo direbbero le mamme sceme,italiane,svedesi o cinesi!!Cmq grazie del consiglio i miei figli te ne saranno riconoscenti.
    LO

    RispondiElimina
  30. Ed ecco a voi la voce indiscussa del "ma che male c'è"!
    Tya93 ... ti auguro (?) di non contrarre nessuna malattia venerea, di ... (dio ce ne scampi) ... riprodurti, di non soffrire troppo, di non subire traumi e soprattutto ti auguro di cambiare idea.
    Il sesso è la conseguenza dell'amore, non un gioco da dementi incapaci di soddisfare i propri bassi istinti.
    Già ti vedo appesa come una lonza stagionata coperta di muffa perchè il tuo ragazzo strafatto di droghe ti è deceduto accanto per overdose ... e tu non riesci a liberarti ... sai che divertimento!
    Ragiona per carità!
    Sam.

    RispondiElimina
  31. Madonna LO!!!
    Parliamo e non ci capiamo???
    Ok, ora lo dico io, lascia perdere va'!
    Ma fallo veramente perchè le tue tesi sono stabili come piuma al vento!
    Ciao!!!

    RispondiElimina
  32. Sam,
    a me sembra che ci sia una gran confusione.....
    Tutto, se portato all'esagerazione diventa sbagliato..... A cena, un buon bicchiere di vino e' sicuramente un gran piacere, abusarne ti porta ad ubriacarti...e non e' piu' un piacere, ne' tu lo sei piu' x gli altri.....

    Correggere i propri pargoli, dando lo sculaccione "quanno ce vo'" non ha mai fatto male a nessuno, anzi.... Io, per esempio, non sopporto pero' le tirate di capelli, quello lo trovo un gesto inutilamente crudele.... Non credo che si debba "fare male", ma far capire, legando l'errore al dolore fisico, ma non alla crudelta'........
    Lo sappiamo dai giornali cos'e' successo in Svezia e i racconti sono discordanti.... Mi sembra di aver sentito parlare il papa' di un rifiuto del bimbo ad entrare in un ristorante, io credo che in quel caso un bello strattone prendendo il bimbo per un braccio e costringendolo ad entrare sarebbe bastato, lo "obblighi" ad entrare e a starti vicino, cos'altro puo' fare???? Io con i miei di figli mi son limitata ad usare gli sguardi.... Capivano dallo sguardo qual'era la cosa da fare.
    E gli insegnamenti portavano tutti al rispetto per gli altri, chiunque fossero, e al rispetto delle buone maniere e della buona educazione. Non credo che 'sto bambino sia diventato indisciplinato in Svezia !!!!!!!

    Vedo che anche tu, come me, sei INTEGRALISTA ISLAMICO, verso quelle str... che maltrattano negli asili i figli degli altri, quelli sono veri e propri CRIMINI pero' non e' che chi invece ha potere genitoriali sui bambini ne puo' disporre a proprio piacimento. Allora condanniamo la violenza crudele, anche quella che si spaccia per "insegnamento", e torniamo a dare ai nostri figli esempio, insegnamento e quanno ce vo' anche 'na pizza.........
    Io credo che se non mi son mai portato a casa lo sconosciuto abbordato in discoteca, a mia figlia non verra' mai in mente di farlo........
    Credo fermamente che il miglior insegnamento sia l'esempio.

    Buona giornata a tutti

    Stella Stellina

    RispondiElimina
  33. "Stella Stellina",
    non vedo alcuna confusione mi dispiace.
    Trovo tutto quel che hai detto giusto, e insisto nel dire che un capriccio è un conto ma il pericolo è un'altro! La disciplina è un'altra!
    credo solo che qui come al solito si commenta esclusivamente per opinioni ed esperienze assolutamente personali, senza VOLER vedere altre realtà che passano all'altro estremo con spregiudicata facilità!
    Tutto qui.
    Grazie, Sam.

    RispondiElimina
  34. Ciao Sam, sono Chiara, ti ricordi? Dalla prima all'ultima parola di questo tuo post....grazie!!Meno male che c'è ancora chi la pensa così...quello che mi scoraggia è che sono in pochi della mia generazione ad essere ancora in grado di distinguere il bene e il male....se si sbaglia, si merita una punizione....c'è chi dà un ceffone, chi preferisce togliere il giocattolo preferito...ma è giusto così!Ovvio, la violenza gratuita è quanto di peggio possa esserci, ma a un bambino non puoi fare capire certe cose solo con le parola, questo è un dato di fatto; penso inoltre che un buon genitore soffra più del bambino stesso quando gli molla uno schiaffo...ma lo fa per il suo bene!
    Quanto alla storia del fetish...che schifo....ti invito Sam solo a notare una cosa (forse te ne sei già accorto)....quella ragazza che ha commentato si chiamava Tya93 giusto? ...93....che sia l'anno di nascita?ma dov'erano i suoi genitori mentre quella bambina diventava una ninfomane senza alcun rispetto per se stessa e gli altri???
    Che desolazione....
    Chiara

    RispondiElimina
  35. Ciao Chiara,
    molto triste ... vero!
    Grazie, Sam.

    RispondiElimina
  36. Sam,
    e qual'era il pericolo in quel caso ??? Che il bimbo non entrando nel ristorante quella sera morisse di fame????
    Per togliere un bimbo dal pericolo di essere investito x strada, semmai il senso fosse questo, basta prenderlo per un braccio e tenerselo vicino. E per correggere il capriccio, ma solo per questo, dargli uno schiaffo. Mi chiedo pero', xche' tuo figlio fa capricci semplicemente per entrare in un ristorante? Xche' in Italia non ci si va mai e non sapeva che la' dentro semplicemente si mangia? Xche' come tanti bimbi fa capricci per ogni cosa? Xche' avrebbe voglia di una amatriciana e so' 7 giorni che gli fai mangia' carne di daino?? Insomma.... 'sto bambino con chi e' cresciuto?????????????????????

    Trovo superficiale che non si accetti che c'e' differenza tra l'insegnamento da dare al proprio figlio che va in moto a 300 all'ora senza casco e a chi stasera non vuol mangiare carne ma pizza.... E trovo anche superficiale chi non analizzi il fatto che spezzare le gambe al proprio figlio per evitarne la morte e' INDISPENSABILE, ma non e' altrettanto indispensabile spezzargliele per evitare che lui domani vada impreparato ad una interrogazione, quando dicevo che si sta facendo confusione intendevo questo.

    Stella Stellina
    P.S.
    Trovo il mio commento, a differenza di quanto tu dici, giustamente impersonale, poi il riferimento alle nostre, di esperienze, credo sia dovuto, nel bene o nel male.

    RispondiElimina
  37. Cari miei, credo che noi che stiamo legendo e scrivendo, sappiamo dove ci sono dei limiti da porre.
    Sembra che sappiamo come far crescere i nostri figli, ma sapete un altra cosa, se ciascuno di noi aiutasse il nostro prossimo a sapere queste cose, il mondo cambierà.
    Per quanto riguardi la leggi dei altri paesi come la svezie, che non importa come crescono i loro figli, vedranno che futuro avrano, perché in la saranno i loro figli che metteranno a morte tutte le persone superiori a 40 anni di età perchè sono persone antique che non sanno ragionare nella "società di oggi"

    Che raza sarà?!
    Noorm
    PS: Sam veramente con queste discorse ci vuole una birra! Girasole dove sei?????

    RispondiElimina
  38. No "Stella Stellina",
    il tuo commento è impersonale e non mi riferivo a te, assolutamente.
    Anzi trovo tutto ciò che hai detto giusto e ben misurato.
    Solo una cosa, cercando di immaginare la dinamica della situazione, potrebbe essere anche possibile che il bambino facendo capricci abbia tentato di scappare verso la strada ed il padre, in estrema misura riesce a slanciarsi e ad afferlarlo per i capelli. Dico così tanto per dire!
    Ma non facciamo processi alle intenzioni, io discuto solo la stupidissima legge Svedese che mette un padre o una madre in carcere per uno scappellotto!
    Pensa a che dolore potrebbe procurare un arresto a una madre sola che per un attimo, che tutti noi capiamo, molla un ceffone senza violenza e cattiveria al proprio piccolo!!!
    Ma nessuno ci pensa a questo???
    E non ci focalizziamo sul fatto nello specifico ma riportiamo il tema della tendenza a soprassedere ogni cosa!!!
    "Stella Stellina" ... ti assicuro ... siamo d'accordo! E grazie anzi.
    Sam.

    RispondiElimina
  39. No "anonima",
    continuo a non pubblicare perchè non ha niente a che fare con il post e perchè non voglio entrare in stupide discussioni.
    Inoltre, finora qui nessuno ha offeso. Solo a me è stato dato dell'idiota, ma questo non fa testo!
    Grazie.
    Sam.

    RispondiElimina
  40. Sam ho capito che ti riferivi a me quando dici che si commenta per opinioni personali,per questo cercavo di starmene fuori è un post che mi coinvolge troppo facendomi diventare permalosa oltre misura,ma rileggendo ho capito il tuo punto di vista,simile a quello di Stella Stellina e concordo con voi,ma mi faccio trasportare pur cercando d'impedirmelo da altre cose,non la prenderò sul personale ma neanche tu.
    Grazie
    Ciao
    LO

    RispondiElimina
  41. E' tutto ok LO,
    ma mica ci siamo insultati, perchè prenderla sul personale?
    Ciao, Sammy.

    RispondiElimina
  42. Sam amo il tuo blog perchè mi confronto con altri su problemi veri reali riesco attraverso i commenti di altri a vedere le cose con altre prospettive porti avanti un blog davvero intelligente.
    Michelle

    RispondiElimina
  43. Sam sono d'accordo con te quando affermi che a volte bisogna usare le maniere dure (si fa per dire) con i figli ed è per questo che sono più che convinta che un padre, cattivo per quanto possa essere, la sua figura è essenziale nelle famiglie dove appunto manca,perchè ci sono punizioni corporee che una donna sola non può dare senza fare riferimento a nessuno per carità,ma non capisco perchè definisci nel tuo post i transessuali mostruosi.
    Bea
    Grazie

    RispondiElimina
  44. Semplicemente perchè mi piacciono le donne e i travestiti li trovo mostruosi, brutti, una brutta copia della donna, ma è un mio parere ... per carità!
    Anche se l'aspetto morale è quello che mi piace meno!
    Sam.

    RispondiElimina
  45. Noorm! Sam! Ciao a tutti!
    Allora io ho letto la stampa svedese e italiana, ma soprattutto quella svedese, che dà questa versione: il bimbo voleva la pizza , mentre il babbo voleva che si mangiasse svedese e per evitare che il figlio scappasse l'ha preso per il colletto, tirandogli anche i capelli. La polizia in Svezia è severissima e infatti il padre, per evitare che scappasse dal Paese, è stato rinchiuso in cella! Roba da pazzi, ma non mi ha sorpreso. Infine ha pagato una multa.Ciò che invece mi ha colpito è che l'articolo svedese parla delle punizioni coroporali, come le chiamano loro, erano comuni fino a indovinate un po'? Agli anni '70, cioè quando ha iniziato ad affermarsi il femminismo. Sam ma come fai a intuire questi collegamenti? Sembri un esperto della società svedese! E nel tuo immaginario hai descritto scene che io ho visto coi miei occhi! La mamma di una mia amica era andata a riprenderla in macchina a casa del ragazzo dove aveva passato la notte, come se fosse andata a riprenderla dopo che so una normale visita dai parenti! Come se nulla fosse!!!! Invece un'altra volta ho telefonato a un'altra per avere i compiti e la mamma mi ha detto che stava ancora dormendo perchè aveva passato una " sexy night"!!! Sam quello che scrivi non è più fantasia ma realtà!!!E hai ragione da vendere! Finalmente qualcuno che dice le cose come stanno!!! E sì, basta non se ne può più di questo schifo morale! E sul mondo fetish pure, hai ragione! E' una perversione, come lo è andare a trans!!! Come dove andremo a finire? Ma stiamo già sguazzando nello schifo più assoluto! O tempora o mores!!!
    Girasole

    RispondiElimina
  46. ps: Sam , non so se ne hai già parlato in un precedente post ma questo io credo sia il non plus ultra dell'idiozia femminista svedese!
    :http://www.corriere.it/esteri/11_giugno_29/svezia-asilo-genere-neutro-eva-perasso_99c37d42-a23b-11e0-b1df-fb414f9ca784.shtml
    Girasole

    RispondiElimina
  47. Scusa Bea ma in che consistono queste punizioni corporee che una donna da sola non può dare ma che serve la figura paterna?
    E' solo per capire sono un po tonta
    Grazie
    LO

    RispondiElimina
  48. Capisco che usare quelle parole possa essere duro ma il significato è quello,è normale che tutto si basa sulla gravità dell'azione senza mai perdere di vista che quello che fa un genitore lo fa sempre per il bene dei figli,è un dato di fatto che se un figlio nasconde un brutto voto vuoi mettere uno schiaffo dato da una donna con una cinquina data da un uomo?E non solo quello,purtroppo i figli proprio perchè impreparati alla vita, commettono delle azioni che devono essere punite solo in maniera forte,sia maschio che femmina e se serve una cinghiata di quelle che possono anche lasciare il segno ben venga perchè permetterà loro di non sbagliare dopo e per certe cose una donna non è predisposta, facciamocene una ragione.
    Spero di essere stata chiara.
    Bea

    RispondiElimina
  49. Norm anche tu hai ragione,se si aiuta il prossimo a sapere il mondo cambierà.
    A proposito di educazione dei figli, vorrei citare Don Bosco,un grande educatore. Mi ha colpito il ritratto di sua mamma Margherita, una donna che ha cresciuto giovane 3 figli da sola dopo che è rimasta vedova. Lei era riuscita a dosare dolcezza e fermezza. Era riuscita a trovare un equilibrio e a svolgere il ruolo materno e paterno, cosa non facile. Questo è uno stralcio di un racconto di Don Bosco.
    In un angolo della cucina c'era la verga: un bastoncino flessibile. Non l'usò mai, ma non la tolse mai da quell'angolo.
    Quando un giorno Giovanni ne combinò una grossa (e chissà quante varianti avrà avuto nella realtà di tutti i giorni questo episodio), Margherita indicò l'angolo: ' Giovanni, vammi a prendere la verga '. Il bambino si ritrasse verso la porta: ' Che cosa volete farne? '. ' Portamela e vedrai '. Il tono era deciso, Giovanni la prese, e porgendogliela da lontano: ' Voi volete adoperarla sulle mie spalle '. ' E perché no, se me ne combini di così grosse? '. ' Mamma, non lo farò più '. A questo punto la mamma sorride. Non ' tiene il broncio', non ' rimane con i nervi tesi '. Sorride, e sorride anche suo figlio. E tutto torna disteso e sereno nella casetta.
    Questo amore contemporaneamente esigente e rasserenante è il primo dei valori che marchiano la personalità di don Bosco, e che rimarranno come piattaforma stabile alla base della sua personalità. Egli non seppe mai per esperienza diretta cosa volesse dire avere contemporaneamente un papà e una mamma. Ebbe una sola fonte di amore, materno e paterno insieme. E divenne, lui don Bosco, un'identica fonte di amore per i suoi ragazzi: un amore che si manifesta contemporaneamente e alternativamente come fermezza calma e gioia rasserenante, un amore paterno e materno.
    Girasole

    RispondiElimina
  50. Grazie Girasole, come vediamo di nuovo, L'amore vince sempre!
    San Paolo nella Bibbia ci insegna questa! La via migliore é "L'amore".
    Noorm

    RispondiElimina
  51. No Bea,
    scusami ma sono d'accordo solo in parte!
    Un padre violento e cattivo non fa nessun bene alla crescita del figlio né tantomeno all'equilibrio famigliare ... assolutamente no!
    Così come una mamma isterica e violenta (credimi ce ne sono molte più di quelle che solo possiamo immaginare) da lancinanti pizzicotti al figlioletto perchè dice di aver fame!
    Non confondiamo la disciplina con la violenza per carità!
    Buona giornata Bea,
    Sam.

    RispondiElimina
  52. Buongiorno Girasole,
    volevo, se posso, chiederti una precisazione in merito al sito dove trovare la serie Cheers.
    L'ho consultato, ma le stagioni che vanno dalla quinta all'undicesima non riesco proprio a trovarle.
    Io le prime 4 le ho in DVD ma riguarderei con immenso piacere anche le restanti.
    Grazie.
    Sam.

    RispondiElimina
  53. Buongiorno Sam, non mi ero accorta che le stagioni erano ben undici! L'utente che le ha messe le sta caricando pian piano, è arrivata alla quarta stagione e dice che spera di trovare presto nuovi episodi. Questo l'ha scritto quattro giorni fa, quindi bisogna avere pazienza per le altre, sperando che riesca a caricarle. Bisognerebbe consultare spesso il sito per vedere gli aggiornamenti. Io lo sto guardando spesso, se mi accorgo che ha caricato nuovi episodi ti aggiorno!
    Girasole

    RispondiElimina
  54. Chiedi quasi disgustato come si possa correlare il piacere fisico al dolore fisico,perchè tanto disgusto se non lo hai mai provato?
    Almeno abbi l'umiltà di riservarti un minimo di dubbio,non pensare di essere Dio!!
    Marianna(sempre la stessa)

    RispondiElimina
  55. Sam,
    sono d'accordo con te riguardo al commento di Bea, le cinghiate sono un'esagerazione...... E credo che la forza fisica di una donna sia sufficiente a "far capire", credo che bea parli di violenza vera e propria, ricordiamoci che parliamo di bambini o ragazzi.....

    Buona giornata ....

    Stella Stellina

    RispondiElimina
  56. "Marianna, sempre la stessa" (non avevo dubbi) ...
    Io sono un uomo che conosce bene quali sono i suoi gusti, so' cosa mi piace e cosa mi disgusta; non c'è bisogno di uno psicoterapeuta per dirmi che sono questo o quello!
    Io mi conosco e mi metto continuamente in discussione e come con il sesso i gusti sono ben definiti!
    Conosci l'aneto? E' una spezia che al solo pensiero o odore mi scatena il vomito, così come l'idea di farmi legare al letto da una demente mi scatena un senso di difesa fino a spaccare in tredici parti uguali lo zigomo della stessa.
    Prendere o lasciare ... questo è Sam!
    Il sesso è passione, tenerezza, coinvolgimento e amore ... peccato che molti non ancora l'abbbiano capito!
    Peccato per loro ... non sanno cosa si perdono!!!
    Il fetish è solo perversione alla stato puro, indotta da droghe ed alcool e che ti fanno sembrare di essere all'altezza anche quando ... come dire ... costrizioni fisiche a parte ... non è che tu sia poi così virile o focoso.
    Io non penso di essere Dio, ma so' il fatto mio e conosco bene ciò che mi aggrada in ogni contesto ... bella mia!!!
    Se al ristorante mi offrono l'alta cucina ... io la disdegno ... perchè so' che non c'è nulla di meglio, per il mio palato s'intende, che le orecchiette alle cime di rapa!
    I luoghi comuni secondo cui nella vita si deve poter assaporare tutto ... per me sono esclusivamente una vecchia e logora bandiera di chi, come Vasco Rossi, ha fatto l'abbonamento con l'ospedale per una "costola rotta" ... certo ... come no!
    Sveglia piccine, la vita è cruda!
    Perchè poi, "la costola rotta" gli permette di girovagare come un demente in una stanza a caccia di vespe immaginarie! Ma svegliatevi un pochino va'!
    Sam.

    RispondiElimina
  57. Altro che, "Stella Stellina",
    perchè l'uomo ha le mani e la donna si attrezza con quel che ha in quel momento!
    Ferri da stiro, prolunghe, stendini sulla schiena, pomelli delle scale sull'occipitale destro o semplicemente sberle da paura!!!
    Scherzo!
    No ... l'essere violenti no!
    Ma un bel ceffone nel giusto contesto è rigorosamente d'obbligo!
    Non oltre, ripeto, come dice Norm ... nulla capace di ferire oltre che l'orgoglio del piccolo!
    La stessa vicina che adoro e di cui vi parlavo in questo post mi ha detto oggi una frase molto significativa: "meglio che pianga mio figlio che io!"
    Perchè un bel ceffone può far frignare un figlio ... ma non averlo dato e aver sottovalutato rischi ed educazione può portare un genitore al lutto eterno!
    Rifletteteci perchè di queste cose ne accadono tutti i giorni e nessuno di noi ne è immune!!!
    Sam.
    Grazie "Stella Stellina"!

    RispondiElimina
  58. Sam,
    che bella quella frase.... "meglio che pianga mio figlio che io..."!!!!! Detta con tutto l'amore di una mamma, e' chiaro!!!! Che senno' mo' qua si scatena la bufera di chi sarebbe capace di dire che siamo egoisti !!!!!!!

    Stella Stellina

    RispondiElimina
  59. Sam della risposta che hai dato a Marianna dico: beato te che hai le idee così chiare t'invidio, però su una cosa anch'io ho un'idea MOLTO chiara,LE ORECCHIETTE ALLE CIME DI RAPA è vero sono BUONISSIME!!!!
    Però quando ho finito di leggere gli ultimi tre righi sempre dello stesso commento ho gridato
    HAIA!!!!!!Che male!!!
    PS:Stella Stellina concordo in pieno con te e Sam sulla risposta a Bea,vedete la VERA violenza fisica non fa solo danni che potrebbero chissà forse col tempo essere superati e non mi riferisco ad un segno lasciato da una mano, a volte, anche se è molto triste dirlo, può completamente distruggere chi l'ha subita senza che ci sia più NULLA da recuperare.

    PSS: ma ve l'ho mai detto che siete due persone bellissime???
    Grazie ciao
    LO

    RispondiElimina
  60. "Stella Stellina" ... è meglio che pianga io che mio figlio ... talvolta a me finiscono le lacrime e mi trovo mortificato di essere vivo ... Sam.

    RispondiElimina
  61. mi dispiace cosi tanto sam.

    RispondiElimina
  62. Sam,
    .................... non capisco o forse e' troppo brutto capire...........
    Pero' ti abbraccio forte...

    Stella Stellina
    P.S.
    Lo', credo che anche tu sia una bella persona, forse a volte un po' impulsiva, e mi e' sembrato di leggere un velo di sofferenza x il passato nelle tue parole, ecco xche' tanta veemenza da parte tua x quest'argomento, ma magari mi sbaglio, oggi vedo disgrazie dappertutto......

    RispondiElimina
  63. Sam è vero il sesso è passione tenerezza coinvolgimento e amore e non tutte quelle altre schifezze che sembrano tanto andare di moda.
    Mauro

    RispondiElimina
  64. Buongiorno a tutti,
    vorrei ringraziare a nome mio e di molti voi Girasole, la nostra ormai ... Lilith, per aver dato un importante contributo a quest'ultimo post dandoci l'indirizzo di un articolo su "Corriere.it" che mina severamente le convinzioni di chi, con cocciutaggine, sostiene il femminismo e la folle legge del "ma che c'è di male", solo questa mattina son riuscito a leggerlo tutto e vi assicuro che m'ero svegliato di buon umore, Norm è sceso da me e già c'eravamo fatti due grasse (come noi) risate, organizzato la giornata e disposto il menù ... per la cronaca: scaglie di Parmiggiano Reggiano ben stagionato con un filo di aceto balsamico (quello vero) ottenuto dalla macerazione del mosto di certe uve ... per aperitivo, accompagnato da qualche sorso di un fresco Trebbiano d'Abruzzo; una classica pasta e fagioli con tanto di cotiche e crostini profumati all'aglio (tanto per far stare lontani vampiri e donne); friselle pugliesi con dadini di pomodoro fresco, scaglie di Parmiggiano Reggiano ed un filo di ricco olio d'oliva; insalata di rucola e carote ... e per dessert ... non so' Norm inventerà qualcosa di buono!
    Quindi come vedete ... la giornata partiva davvero bene, ma poi quest'articolo mi ha rattristato, preoccupato e inorridito!
    Continua ...

    RispondiElimina
  65. ... leggo che in Svezia (vi prego amici dalla Svezia ... solo ieri mi avete letto in 6 ... non pensate sia una fissazione la mia, ma sono solo le notizie che ci arrivano ed io le commento, nulla di personale neppure verso la Svezia stessa) ... è stato aperto un'asilo dove tutto deve essere insegnato e fatto senza fare alcuna distinzione tra bimbo e bimba!
    Nessun grembiulino azzurro o rosa, nessun "lui" o "lei" ma solo un "hen" che riporta ad un friend (amico/a) pronome usato nei circoli femministi e tra gli omosessuali, niente "Cenerentola" perchè troppi stereotipi femminili ed i libri accuratamente selezionati allo scopo!
    Ed i bagni? ... mi chiedo!
    Non è specificato ... ma sembra che le liste per iscrivere i piccoli siano lunghissime e anche un po' proibitive!
    Il tutto per garantire al bambino/a di crescere esattamanete come vuole, in totale libertà e senza restare intrappolato nel titolo di maschietto o femminuccia!!!
    Mi viene il vomito!
    Insomma ... mi sembra proprio che queste naziste del sesso stiano iniziando a mettersi al riparo dal maschio sin dalla sua nascita, come affermato da alcune di esse in un mio vecchio post!
    Sembra proprio che per certe figure naziste e femministe avere un figlio maschio sia una sventura!
    Continua ...

    RispondiElimina
  66. Questa è follia cari lettori, qui si sta assistendo al nuovo nazismo capitanato da tantissime hitler ben vestite e sostenute da tutti, maschi compresi!
    Piango sconsolatamente per quei bimbi svedesi che cresceranno senza un'identità, con una confusione in testa senza pari, senza riferimenti, tristi e asessuali, senza personalità, senza carattere senza la guida di genitori attenti e premurosi ... dico sul serio, piango per loro e il mio cuore oggi è contrito e rattristato per quei cuccioli violentati nell'anima da quattro puttane femministe!!!
    Privati di se stessi, derubati della propria intimità e resi automi incapaci di appartenere alla propria vita!
    Ma queste dementi, perchè non se ne vanno nei Paesi dove un bimbo vive non più di qualche mese e poi muoiono di fame o malattie, così ... giusto per solleticare quel cuore che non posseggono!
    Maledette!
    Non ho parole, sono sgomento, disorientato e sfinito nell'orgoglio di essere umano!
    Come fa un mondo come il nostro a vantare tanta spregiudicata violenza sui bambini?????
    Ok, mi fermo qui ... ho il cuore che sanguina e gli occhi offuscati dalle lacrime!
    Troppo è il male che si procura a questi cuccioli e la sbandierano pure come una conquista del mondo femminile!!!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  67. Sam....non c'è limite al peggio Marco

    RispondiElimina
  68. Non si sa chi è più stupido in queste cose se chi li partorisce o chi li segue, non lo so sam ma leggere queste cose mi ha dato fastidio anche a me.Chissà se un giorno voi uomini ritornerete ad avere il vostro orgoglio e fermare queste barbarie,io le considero cosi.Stefania

    RispondiElimina
  69. Ben detto Stefania!
    Grazie, Sam.

    RispondiElimina
  70. Buongiorno Sam,
    sapevo che era un post molto forte e agghiacciante..
    però hai visto quanti consensi ha suscitato in Svezia questo asilo mostruoso? Hanno la lista d'attesa lunghissima...
    Ormai hanno creato un mondo con le loro mani che prima non esisteva! Anche la lingua è inventata. In svedese lui si dice HAN, lei si dice HON, ma HEN semplicemente non esiste!!! Solo i gay si autodefiniscono così, o appunto chi non sa se è maschio o femmina... Hanno abolito anche il Lei, prima si diceva "NI", ora si danno tutti del tu, a sottolineare l'assenza di qualsiasi autorità. Anche i programmi scolastici sono diversi, io ricordo che nelle lezioni di storia in classe abbiamo studiato il femminismo e le sue principali figure. E potrei continuare per ore... ma non voglio tediare nessuno... i risultati li vedete anche voi.
    Quello che mi auguro è che se in Svezia sono arrivati a questo punto e sarà difficile che qualcosa cambi in meglio secondo me, qua da noi forse ci possiamo ancora salvare...
    Girasole

    RispondiElimina
  71. Dico che la cosa dovrebbe essere vista da vari punti di vista,in quest'asilo vengono aboliti tutti quei comportamenti che distinguono il maschio dalla femmina,di norma i maschi dalla tenera età vengono educati a mostrarsi forti,competitivi,virili mentre le femminucce deboli e sottomesse e neanche questo è corretto, inoltre educare i bambini nel vedere il sesso come la cosa più naturali anzichè come qui da noi dal buco della serratura eviterebbe di avere futuri stupratori.
    Gabriella

    RispondiElimina
  72. GABRIELLA!!!!!!!!!!!
    Ma scherzi o sei seria?
    In quell'asilo viene abolito l'istinto di essere se stessi!!!
    Mi dici cosa c'è di male nel sentirsi maschi o femmine???
    E poi, chi l'ha mai detto che l'uomo è educato ad essere forte, competitivo e virile mentre la femminuccia sottomessa e debole???
    Ma dove minchia vivi????
    Ti supplico vai fuori dal mio blog!
    Non è la tua opinione, è la più grande discriminazione dell'universo verso gli uomini! Ed io non ti do più spazio bella mia!
    Senti ... ti prego ... non scherzare sui bambini, NON LO FARE! Toccami i bambini o gli anziani o gli indifesi in egual misura ed io divento Terminator!!!
    Che nessuno si permetta mai di giustificare un tale orrore contro i bimbi che ... giuro, non so cosa diro'!
    Gabriella ... vorrei tanto vedere te con il tuo bel figlioletto di 8 anni che gioca con le bambole e si trucca per essere più bella o tua figlia, della medesima età, fare finta d'essere un gruista! (forse è solo lesbica a causa tua)!
    E' innaturale e voi state cercando di cambiare ciò che Dio ha creato!!!!!
    Il maschio è l'uomo e la femmina è scema ... ops ... donna!!!
    Nel tuo caso vale la prima!
    Ti prego non mi toccare questo tasto che te mozzico la faccia!!!!!!!!!
    Vattene in Svezia se te piace!
    SAAAAAAAAM!!!!!

    RispondiElimina
  73. X gabriella.......io non credo che tu ti renda conto di ciò che hai scritto ma appoggiare minimamente una tale mostruosità è roba da matti.Il maschietto deve crescere e diventare un uomo con tutti i pregi e difetti che questo comporta ed altrettanto dev'essere libera di fare la femminuccia!
    Questa è solo una castrazione del bimbo maschio ad opera di luride mignotte sessiste e femministe.
    Nemmeno il più stupido maschilista si sarebbe mai sognato di fare cosi tanto male ad un figlio!!!!!!!
    Vergognati Gabriella di dare un solo punto a favore di quelle zoccole nordeuropee!Marino

    RispondiElimina
  74. AAAAmmmmmeennnnn!!!!! Marino!
    Sam.

    RispondiElimina
  75. Ahahahah Gabriella! Ma cosa dici? Lo sai che in Svezia si verifica il maggior numero di violenze sessuali tra i Paesi UE?
    Dal report Case Close condotto dall'Unione Europea pubblicato nel 2008 emerge che in Svezia c'è un'enfasi incredibile sui diritti femminili e la posizione femminile nella società svedese è migliore di quasi tutti i Paesi UE: nella classifica occupa il terzo posto. Tuttavia, il numero di violenze sessuali denunciate non accenna a diminuire.
    Nel 2008 gli stupri dei primi sei mesi sono aumentati del 9 % rispetto all'anno precedente (National Council of Crime Prevention BRÅ).E in 20 anni il numero di stupri denunciati alla polizia sono quadruplicati!!!
    Ma tu credi che non chiamare le cose col proprio nome davvero faccia diminuire la violenza? O piuttosto non crei altro che confusione e frustrazione?
    Ti avrebbe fatto piacere crescere sentendoti raccontare una stupida storiella su due giraffe maschi che vogliono un cucciolo ma che non potendolo avere perchè questa è la natura allora hanno adottato un uovo di coccodrillo?? ( tipico esempio di "favola" raccontata in quell'asilo) con chiari riferimenti all'esaltazione dell'omosessualità, mentre non si fa conoscere ai bambini l'amore di una calorosa famiglia composta da mamma e papà?
    E ai bambini come vorresti far vedere il sesso come la cosa più naturale? Con una dimostrazione pratica? Sarei curiosa di conoscere il tuo metodo pedagogico.
    Girasole

    RispondiElimina
  76. ....non ci sono altri punti di vista signora Gabriella, ce ne è solo uno, voi femministe e voi donne timorose d'essere discriminate in tutto volete soltanto estirpare alla radice colui che invece vi è compagno da sempre. Qui stiamo trattando di una mutilazione sensoriale, una manipolazione sessuale, una violazione del diritto ad essere se stessi.Ciò è blasfemo verso dio....perchè io sarei d'accordo nel dire no alla discriminazione ma vietare ad un bimbo, o meglio nascondere che esso debba essere se stesso è violenza ben bene!
    Mi scusi ma dall'alto della mia età disdegno con tutta me stessa questa azione coercitiva verso i bambini.Concordo con Sam. lei si guardi allo specchio e si chieda cosa sarebbe ora se istruita con forza ad essere un maschio. Impallidirà mi creda signora Gabriella.
    Antonietta Milano

    RispondiElimina
  77. La Svezia potrà pur essere all'avanguardia per tante cose,alcune azzeccate,ma altre no e questa è,una di quelle,un'iniziativa non stupida ma disumana.Bello il termine Egalia uguaglianza, ma altrettanto inopportuno,è stupido educare i bambini ad essere uguali se non lo sono, perchè devono essere gli adulti a decidere,con quale diritto.Un insegnante di quell'asilo dice che danno ai bambini una grande opportunità di scegliere ciò che vogliono essere ma perchè allora, gli si racconta l'amore tra due giraffe maschi,proprio ai bambini che sono così influenzabili, è mostruoso!
    Per concludere Gabriella non credo che possa essere questo un modo per evitare futuri stupratori,vedi quello è solo una bestia che non ha malattie,sentimenti o emozioni è un perdente che riscatta la sua volontà su qualcuno fisicamente più debole.
    Ciao
    LO

    RispondiElimina
  78. Lilith ... LO ... dio vi benedica!
    Sam.

    RispondiElimina
  79. Gabriella ... forse sarò forte ma chi la pensa come te merita anche di più: è la gente come te, maschi o femmine che siano, a "STUPRARE" i bambini a violare la loro sessualità ed il loro essere se stessi e nemmeno d'innanzi a Dio c'è perdono per questo!
    Sam.

    RispondiElimina
  80. Grazie LO,
    grazie di cuore ... non immaginavo che il termine Egalia significasse uguaglianza ... forse m'era sfuggito!
    Ma sottolinearlo come hai fatto tu ha dato un grosso peso alla discussione.
    Dico solo ... poveri figli!
    Sam.
    Grazie ancora LO!

    RispondiElimina
  81. "Chi sarà da scandalo a uno solo di questi piccoli è meglio che si leghi una macina al collo e si butti nel più profondo dei mari." ( Mt, 18 6-7)

    Girasole

    RispondiElimina
  82. LO ..non ho mai sentito dare una tale definizione più che corretta di uno stupratore,sei stata bravissima,definizione FORTE e FREDDA, bravissima.
    Lucia

    RispondiElimina
  83. Gabriella,
    te lo avevo detto, non pubblico più i commenti di chi ritiene giusto violare i bambini in questo modo ... per me è peggio del turpiloqio ... molto, molto peggio!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  84. Sam spero che gli uomini leggendo il tuo post possano darsi una mossa e farsi valere,grazie per gli argomenti così interessanti di cui ci delizi. Il commento di LO è stato duro e intenso soprattutto leggendo gli ultimi righi non avrebbe potuto usare parole più appropriate,direi piuttosto forti,conoscendo il suo modo di scrivere,ma appropriate.
    Annarella

    RispondiElimina
  85. Sam i tuoi post non fanno altro che aprirci sempre di più gli occhi GRAZIE se posso da parte di tanti uomini come me.
    Riccardo

    RispondiElimina
  86. Scusate, vorrei rettificare il mio precedente post, no neanche noi ci salviamo... se all'asilo svedese raccontano delle due giraffe maschi da noi a Milano si racconta ai bimbi di due pinguini maschi... a quando anche l'eliminazione di genere come in Svezia? Cosa possiamo invetarci anzichè lui e lei? lai? loi?http://www.ilgiornale.it/interni/la_giunta_pisapia_insegna_bambini_famiglia_gay/06-09-2011/articolo-id=544143-page=0-comments=1
    ps: io non sono di Milano e non mi occupo dei colori politici,
    Girasole

    RispondiElimina
  87. Grazie Girasole,
    e ... a tutti voi, vi prego ... leggete il link suggerito e vedrete a cosa stiamo per scoprire!
    Indegno!
    Sammy.

    RispondiElimina
  88. Saaaaammyyyyy ma che fine hai fatto???

    RispondiElimina
  89. SAM ti sei ammutolito..?????
    Roby

    RispondiElimina
  90. Non scherziamo! Già rientrare in ufficio il lunedì è un trauma e poi scoprire che Sam non c'è da due giorni è una sfida che mi vede perdente in partenza.Sam ma che c'è??Tu per noi sei una sorta di star.. non ci fare questo dai.Claudio

    RispondiElimina
  91. Caro Sam ho letto il tuo post,purtroppo non ho avuto modo di farlo prima e devo dire come del resto tutti quelli che scrivi è stato davvero interessante,solo che questo come qualcun'altro aveva una marcia in più,stupendi anche i tuoi commenti con i quali mi trovo sempre d'accordo e molto toccanti e intensi quelli di qualcun'altro.
    Grazie Grazie Grazie
    Rebecca

    RispondiElimina
  92. E' vero Sam come dice Claudio ma che c'è?
    Tutto bene amico,ci stai facendo preoccupare...

    RispondiElimina
  93. Sam mica sarai rimasto intrappolato tra le braccia di una donna perchè hai tutta la nostra comprensione ma se così non fosse che aspetti a farti sentire???

    RispondiElimina
  94. SAMMMMMMMMMMMMYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYY

    RispondiElimina
  95. Ciao Sam sono LO spero tutto OK!!!!!!!
    Noorm e tu????????????
    Credo che ci stiate facendo venire un pochino di ansia,che ne dite se scrivete una parola per rassicurarci????
    LO

    RispondiElimina
  96. Dai Sam perchè farci aspettare,esci fuori cos'è uno scherzo?
    Simone

    RispondiElimina
  97. Ciao a tutti,
    grazie per il vostro affetto ... no ... nessun problema.
    E' solo che ... come detto ... per ciò che riguarda il mio connettermi ad internet è quanto di più estroso si possa immaginare ... il mio magnifico pc ha subito un urto ed è in riparazione (cosa che non so' nemmeno come diavolo pagare!!!) ed ora ho una scrivania che comprende un milione di pezzi arrangiati!
    Pertanto la connessione va e viene, anche se devo ammettere che questo week end mi ha impegnato molto.
    Qualcuno di voi ha un pc valido e funzionante da donare alla causa???
    Sarà apprezzato ... scherzo!
    Nessuna riflessione in più a beneficio del post?
    Grazie a tutti ... a presto!
    Sammy.

    RispondiElimina
  98. Il tuo post è stato veramente straordinario Sam,mi piace leggerti,spero che il tuo pc nuovo arrivi presto
    Olga

    RispondiElimina
  99. Sam hai detto che chi pratica "fetish" sono "fatti" ne sei convinto ? Perchè io penso che siano solo perversi

    RispondiElimina
  100. Stiamo parlando di manie ossessive e pericolose, molte delle quali negano forzatamente il diritto ai bambini di essere se stessi, come Dio li ha fatti, parliamo di una violenza sociale, di un sopruso disgustoso verso i più ingenui e piccoli nostri tesori indifesi, parliamo del "castrare" mentalmente i bambini e voi ... vi divertite, ridete, fate le sciocche e le ridanciane.
    Classico atteggiamento femminile!
    Lo trovo di pessimo gusto ... se non altro io sono stato zitto, nulla di più.
    LO e le tue amichette, credimi, non c'è nulla di divertente!
    Sam.

    RispondiElimina
  101. Ciao Anonimo,
    è vero ... è perversione ... talvolta la perversione è anche a carico dell'animo delle persone.
    Grazie,
    Sam.

    RispondiElimina
  102. sam.....ecco a te la differenza tra chi crede in certe cose e chi scrive solo .......tanto x!
    lisa

    RispondiElimina
  103. Divertente?????Mica tanto!sveglia belle che senno' i maschi ci danno delle stupide .....in alcuni casi hanno ragione..!Qui ...cel'hanno!!!!
    Io e Enea non abbiamo voluto sapere il sesso di Stefano fino alla sua nascita, nessuna condizione, nessun limite e largo solo all'amore divino del creare....Sam sei un uomo molto serio, responsabile e giustamente autoritario.Ti stimiamo molto.Franca e Enea

    RispondiElimina
  104. Franca ... Enea,
    questa cosa di non voler sapere il sesso di vostro figlio è inusuale e bellissima!
    L'amore dei genitori INCONDIZIONATO è quanto di più naturale e stupendo possa esistere!
    Vi fa onore davvero.
    Tantissimi auguri,
    Sam.

    RispondiElimina
  105. Giusto ora leggo una notizia altrettanto spaventosa delle prime già trattate! Un manipolo di femministe "evangeliche" Americane, che frequentano una chiesa guidata da una "pastoressa" (sebbene S. Paolo disse che la donna non deve insegnare la Parola di Dio ... ma forse 'ste minorate il verso in questione lo saltano!) sostiene ed anzi promuove l'unione tra donne con tanto di affitto dell'utero per avere bambini, FIGLI!!! Chi non può averne può procurarsi una nuova bambola supertecnologica che è esattamente uguale ad un figlio vero. Tutto, per di escludere l'uomo!
    Ma chissenefrega se i bambini nascono e crescono in certi contesti, basta che il loro smisurato ego e il loro perverso egoismo vengano appagati!
    Il tutto, naturalmente, in nome di dio ... o meglio, di Cristo ... dovrebbe fulinarle all'istante!!!
    Sam.
    PS. LO, nessun problema, capita a tutti di fare un errore di valutazione, adesso non ne facciamo un caso di stato, ok?
    Ciao.
    Sam.

    RispondiElimina
  106. Buongiorno Sam, a proposito di fecondazione, guarda cosa succede davvero a chi vende i loro ovuli per la pazzia egoistica di certe donne che vogliono avere figli a tutti i costi! Questo è il trailer del film Eggsploitation, vincitore come miglior documentario 2011 al California Indipendent Film Festival.
    Buona visione, consiglio di stare seduti...
    http://www.youtube.com/watch?v=dRHsQDcYRE8&feature=player_embedded
    Girasole

    RispondiElimina
  107. Girasole,
    non ho parole, sono un gran chiacchierone, ma non le trovo! Grazie per il tuo opportuno ed istruttivo commento ... ma io ... continuo a non avere parole, perchè dietro a tutto ciò vi è una frase a generare il tutto ed è: "Ma che c'è di male?"
    Mi dispiaccio moltissimo per quelle care donne che ignorando la natura hanno tirato a sé ogni peggior male.
    I figli dovrebbero essere un dono di Dio, un completamento alla realizzazione della FAMIGLIA, una gioia ed insieme anche un dolore, è essere vivi e completi, è la realizzazione di una struttura sociale solida e forte ... non un mezzo per appagare le voglie delle donne!
    Guardate le eroine di cinema, musica e tv, tutte lì fiere a mostrare seminude il pancione, come fosse una Ferrari ... e al grido del "ma che c'è di male" nascondono una realtà cruenta e disgustosa: fare figli per sentirsi davvero donne! E' atroce, disgustoso e penoso!
    Non ricordo se su questo post, ma la nostra LO disse che neppure noi uomini abbiamo sempre fatto centro ... ma anzi, abbiamo collezionato diverse idiozie ... già! E' vero, ma mai così gravi quanto le donne siano state capaci di fare ... quel fondo per noi è inirraggiungibile mie care!!!
    A presto,
    Sam.

    RispondiElimina
  108. Vorrei chiarire una cosa pregando Iddio che finisca qui e giurandovi che NON pubblicherò nulla inerente a questo """ennesimo""" tema!
    LO ha chiesto scusa per una leggerezza, sarebbe potuto capitare a tutti noi, non c'era cattiveria, solo superficialità ... non ha offeso nessuno! Io le sue scuse non le ho pubblicate perchè altrimenti si riapriva, come abitudine di Lo e di molti di voi, una stramaledetta diatriba tra fanciulle zitelle e acide ed io non voglio questo zozzume nel mio blog!
    Le scuse sono state fatte, io le ho accettate, se volete fate lo stesso ... altrimenti è affar vostro e RIPETO non me ne frega niente!
    Per te LO, vorrei con tutto il rispetto che ti devo e che devo a tutti, dirti qualcosa con la speranza che tu ci ragioni sù con """molta""" calma, attenzione, maturità e intelligenza.
    In OGNI post ... dopo aver detto la tua, SEMPRE, SEMPRE ed ancora SEMPRE distogli l'attenzione dal tema, ti va di scherzare quando si trattano temi delicati e difficili e quando scherziamo con te, io per primo, ti offendi senza misura. Forse io sono più grande di te, ma questo non conta, prendilo come un consiglio di un "amico" (che in realtà NON sono, non credo alle amicizie fredde ed Internettiane) fai pace con te stessa!!!
    Quello che hai passato è triste e io ne soffro, ma buttati tutto dietro le spalle, rinasci, datti un vero volto, un volto autentico, sii te stessa nel bene e nel male; non dev'essere il passato a tracciare la strada per la tua vita!
    Cercare la compassione degli altri è come elemosinare!
    Sai perchè io, pur essendo sensibilissimo al tema del volontariato, non do manco un cent a chi per strada me lo chiede? Perchè "questi" hanno miliaia di possibilità per guadagnare e vivere dignitosamente, ma certo ... spazzare la sala di un bar o di un cesso pubblico è troppo faticoso e rende meno dell'essere dei barboni!
    TIRATI sù, diamine!!! Hai dei figli, fallo per loro, spegni il computer e vivi una vita meno frivola (internet)!
    Se sei quel che credo, digerirai male la cosa, ma poi ... a mente fredda capirai ed apprezzerai ... altrimenti ti ho interpretata male.
    Con rispetto Sam.
    Sam.

    RispondiElimina
  109. Non solo!!!
    La matta in questione, che non sarebbe in grado (figurati) di pascolare vere pecore, rincara la dose affermando che vista l'insulsa predisposizione dell'uomo ad amare, il "suo" Gesù ritiene che esso (l'uomo) debba essere escluso dal processo di vita e di riproduzione, lasciando alla donna il diritto di divenire madre e procreatrice, figura (secondo la cretina) molto simile a Dio!!!
    Quanto vorrei, con tutto me stesso, incontrare quella povera demente, davanti a tutta la sua idiota congrega e sputtanarla a suon di intelligenza e di versi Bibblici che la sgualdrina femminista ignora!!!
    Davvero spaventoso ragazzi!
    Sammy.

    RispondiElimina
  110. Sam se vuoi trovare qualcosa di contradditorio o assurdo ti basta entrare in una qualunque delle chiese evangeliche d'italia.Parlo per esperienza diretta.Come dice LO se la cantano e se la suonano!E' un vero schifo a cielo aperto.Adriano

    RispondiElimina
  111. Scusa Sam ma di quale matta parli?
    Fede

    RispondiElimina
  112. Adriano,
    nemmeno immagini quanto tu abbia ragione ... ma chiediti ... e le altre religioni sono meglio???
    Non credo ... bravi solo in chiacchiere e distintivo!
    Ma vorrei evitare il discorso della religione ... essa è peggio della mafia e mi ritroverebbero fatto spezzatino nel mio congelatore. Lasciamo perdere va' ...!
    Grazie,
    Sam.

    RispondiElimina
  113. Fede!!!
    Ma veramente non l'hai capito???
    Di quella sciroccata di "pastoressa" Americana straricca (grazie ai suoi devoti donatori) che appoggia certe disumane cose.
    Di chi altri sennò?
    Sam.

    RispondiElimina
  114. Posso ringraziare girasole??
    Sam che brutto vedere quel video. Donne malate tumori e dolore in cambio di soldi.Ma perchè non ci decidiamo ad accettarci per come siamo??
    brutto Sam, brutto e triste Sam.Laura

    RispondiElimina
  115. Laura grazie a te che hai guardato il video. Serve perchè noi possiamo rispondere la prossima volta che ci diranno : ma che male c'è? Ma che male c'è se una donna quando poteva avere figli si è dedicata anima e corpo alla carriera oppure si è rimpinzata di anticoncezionali e una volta in là con gli anni quando non può più averne, che male c'è a ricorrere alla fecondazione? Ecco che male c'è...per egoismo, avidità, soldi abbiamo messo su un mercato di orrori a scapito di altre creature, donne e bambini...
    Tempo fa lessi anche un'intervista di un giovane nato in provetta. Voleva , giustamente, conoscere il padre. Ma non gli è dato, perchè i donatori rimangono anonimi. Uno strazio leggere come è cresciuto quel bimbo. Ma ci sarà sempre qualcuno che dirà: ma che male c'è? ...
    Girasole

    RispondiElimina
  116. Supermercato,
    sabato pomeriggio, famiglia intera ... genitori e due stramaledette pesti incontrollate.
    Il padre li rincorre esausto e infuriato, loro corrono come stupidi idioti nelle corsie affollate. Con un sol gesto il papà è riuscito a prenderli tutti e due ed a rimproverarli severamente. Arriva la demente moglie, una raffinata scema di guerra tutta tacchi a spillo e vestito alla moda, strattona uno dei due bimbi insultando l'ormai sfiancato marito urlandogli: "Sono bimbi caspita!!! Che c'è di male se si rincorrono un po'???"
    Lui (idiota ... io le avrei mischiato le ossa, rasato la lingua e rasato a zero la sua costosissima e stupida chioma) ... lascia fare! Dopo meno di un minuto uno dei due mostri viziati perde l'equilibrio sbattendo contro ad una vecchietta che cadendo s'è ferita ad uno zigomo!!! Poteva andare MOOOLTO peggio.
    Sapete quale è stata la reazione delle mamme presenti? "... ma son bambini cosa vogliam farci ...!"
    (Sabato 17 settembre ... in uno dei tanti posti dove vive Sam.)
    Già Lilith, ci sarà sempre qualcuno pronto a dire: "Che c'è di male???"
    E' uno schifo orrendo!
    Grazie ancora,
    Sam.

    RispondiElimina
  117. Secondo me sei ottuso, con i paraocchi,decrepito,assolutista, maschilista,di genere e anche un po mentecatto.Diana
    ps adattati ai tempi caro sam altrimenti moriresti non capendo

    RispondiElimina
  118. Ciao Diana,
    quanti bei complimenti "cara" mia!
    Meglio morire ignorando che arrendersi a tale marciume etico che tu, suppongo, adori.
    Come al solito ... il tempo dimostrerà tutto.
    Peccato per te.
    Sam.

    RispondiElimina
  119. Nient'altro da dire diana?porca paletta ma che sei miope di natura??Serena

    RispondiElimina