lunedì 5 settembre 2011

Quote rosa!


Un vero fenomeno sociale questo.

Una manovra coercitiva femminile che obbliga il mondo intero a dare più spazio alle donne, spazio che, come andremo a vedere, mai nessuno le aveva precluso.

Il concetto di base viene alla luce e si rende manifesto a tutti noi come un atto democratico, un gesto d’uguaglianza, un movimento libertario e dovuto al popolo femminile che lavora; nasce così concettualmente, ma come un piccolo ruscello quando è animato da più acqua, acquista lungo il suo inarrestabile e sfrenato cammino, sempre più forza, trasformandosi in un fiume in piena che non pensa altro che raggiungere la foce, il mare.
E non importa un fico secco se durante il percorso miete vittime, ingiustizie, discriminazioni e false propagande femministe … LEI vuole solo far parte di quel mare che tanto desiderava!

Metafore a parte, l’uguaglianza di cui tanto si vocifera nei corridoi dei palazzi istituzionali, si va a far benedire non appena si esamina, da un punto di vista “scorretto”, il fenomeno delle quote rosa.

La Norvegia “insegna”: Da Oslo arriva l’irremovibile legge che prevede la presenza di almeno il 40% di donne nei CDA delle aziende (anche private) che sono quotate in borsa, tempo due anni per adeguarsi, poi … sopraggiunge la chiusura dell’azienda!
Ad arrivare perfino alle pagine del New York Times il caso Wikipedia che “lamenta” (per voce di una donna naturalmente, tale Sue Gardner, direttrice della Fondazione Wikimedia) che soltanto il 15% dei collaboratori del famoso dizionario internettiano è donna! Poi tuona: “entro il 2015 saliremo al 25% perché vogliamo dare all’enciclopedia la garanzia di essere ben fatta!”

Questo tanto per citare due esempi.

E in casa nostra?

Il concetto è lo stesso, le bocche slargate e le lingue biforcute sono le stesse ma con altri nomi.

Abbiamo parlato di concetto, di idea, di pensiero … ma … dell’applicazione, della messa in pratica e della conseguente realizzazione … nessuno ne parla.
Già, perché le discrepanze tra il “modello” base e la sua attuazione sono davvero sbalorditive!

Il femminismo e la donna in generale hanno preso, tra le tante cose, il mondo del lavoro. Lo hanno vivisezionato, ne hanno scartato le parti meno nobili e si sono concentrate “esclusivamente” su quelle mansioni … come dire … di spicco, di rilievo, di potere e di gran guadagno e comodità!

Donne manager, capiufficio femmine, direttori donne, consulenti e quant’altro il mondo del lavoro possa offrire ai piani dirigenziali, quelli alti!
Posti di lavoro creati dagli uomini ma che loro “pretendono” con tanto di leggi sessiste e imprescindibili, di occupare!

Ci stanno castrando mentalmente, ci hanno depredato dell’orgoglio di gestire e guidare aziende che abbiamo tirato su a suon di calci nel posteriore, gavetta infinita, sacrifici indicibili e tanta, ma proprio tanta passione, per dare spazio ad un manipolo di manichini addobbati incapaci di decidere perfino che abito indossare al mattino ma che vogliono conquistare il mondo a suon di slogan e leggi su misura per loro.

Questo è un atteggiamento terroristico, c’è la minaccia e l’intimidazione, c’è la costrizione e lo spettro dell’umiliazione che è insito in un fallimento, ci sono tutti gli ingredienti giusti per spingerci tutti a ribellarci senza mezzi termini allo strapotere femminista!

Ma “DOBBIAMO” adeguarci, non abbiamo alternative, non ci sono scappatoie né sconti!
L’Europa tutta segue come un affamato cagnaccio lo stile imposto dalla Norvegia (senza neppure tener conto che essa non fa nemmeno parte dell’UE), ma i risultati e le migliorie, stentano a palesarsi … anzi!

L’Italia prima o poi si adeguerà e proprio come un marito lobotomizzato farà spallucce ed accennerà a voce dimessa: “si cara!”

Il diritto al lavoro, all’eguaglianza dei salari e delle mansioni, sono state trattate dalla donna proprio come farebbe con un vestito.
Ha a disposizione un bellissimo pezzo di stoffa dalla quale può realizzare un abito bellissimo, ma pretenziosa com’è pretende che esso venga ripulito da dettagli poco pregiati, impone che il colore venga cambiato con uno che la aggrada di più, poi lo ritaglia con estrema attenzione, scartando ovviamente quei pezzi meno belli, se lo cuce addosso con filo pregiato e fa di tutto perché le calzi a pennello!
Sul tavolo da sarta rimangono stralcetti di stoffa, parti poco “comode” e filo di scarto … ed ora si appresta a rimirarsi allo specchio dove potrà mettere in mostra il suo bel capolavoro!
Stesso procedimento nel mondo occupazionale.
No ai lavori pesanti, NO a tutte quelle categorie importantissime ma che operano “dietro le quinte”, NO alla gavetta, NO all’esperienza e alla competenza … insomma NO a tutte quelle credenziali “necessarie” per essere dei validi e capaci lavoratori!

Siccome la pretesa poteva sembrare un po’ ostentata è ricorsa all’invenzione delle quote rosa, dove l’unica cosa che importa in realtà e che ESSE ci siano e non importa se lavorano come dementi, come cretine arpie, come vegane del sacrificio, non importa se rendono meno di un dipendente che non c’è … non importa nient’altro che … le quote rosa!!!

Ma non erano loro quelle sboccate urlanti che inneggiavano alla meritocrazia???!!!
Che meriti ci sono se una azienda vi assume solo perché di sesso femminile?
Parassite!

Mai visto un manipolo di donne armate di cartelli e slogan manifestare davanti alla sede di una qualsiasi azienda edile, oppure davanti ad una ditta di metallurgia pesante dove si fanno turni atroci di fronte a fornaci incandescenti?
Macché!!!

Loro protestano per avere spazio ai piani alti, la bassa manovalanza è per i maschietti non certo per loro!

E dire che parlano, anzi gridano sempre alla discriminazione sessuale!
Proprio ieri sera seguivo rapito un documentario sui trasporti di New York (città che amo particolarmente).

Un’infinita e fitta rete di ferrovie, sotterranee e non, traghetti, navi, aerei, taxi, bici e rollerblade addirittura.
Il documentario analizzava nello specifico l’immane lavoro che c’è dietro e che, pochissimi di noi conoscono, ad un così complesso sistema di trasporti.
Le ferrovie, tanto per citarne una, sottoposte quotidianamente a profonde valutazioni in fatto di usura, di condizioni climatiche, di rischi etc.
Lavori fatti nel cuore della notte, sotto cavità anguste al gelo o al caldo umido, tra ferri del mestiere ben più pesanti di un cellulare alla moda; poi c’è il fattore pericolo, l’incognita della propria salute a contatto con certi materiali etc.
Poi ci sono gli arrivi quotidiani di migliaia di container, sdoganati da immense navi con gru altissime che spostano ogni container su un camion sulla banchina … detta così potrebbe sembrare cosa semplice, ma un buon gruista, per imparare questa manovra deve farla bene per oltre un anno!!!
Non so se vi è chiaro!!!
In tutto questo fermento, in tutta questa massa di lavoratori, di gente che opera sotto zero o a 40°, tra pericoli e fatiche immani e talvolta disumane, non c’è traccia di donne!!!
Le ritroviamo in ufficio, con tazza di caffè americano in mano oppure ai box informazioni o, nei casi più estremi, a guidare un camion sulla banchina per trasportare il container dal punto A al punto B!
Qualche sciopero per guadagnarsi il diritto a manovrare una delle più grandi gru del mondo???
Ma quando mai!!!
Già me le vedo mentre cercano di far poggiare il container dall’alto su un camion con scarti di errore prossimi allo zero, quando si accorgono di una doppia punta … e via 7 morti e 15 feriti!!!

Non ci sono scuse, le donne manipolano i diritti che “credono” di non avere, perché non si accontentano di avere il diritto al lavoro, loro vogliono stare ai vertici … e screanzate e sfacciate che sono ce l’ho impongono pure!

Solo una parola: vergogna!

157 commenti:

  1. Ciao Sam , ho scoperto da poco il tuo blog e devo dire che condivido quasi tutto quello che scrivi. Leggerti mi fa prendere maggior coscienza di quello che anch'io penso ma che in effetti non dico! Sono una ragazza di venticinque anni e quello che scrivi mi fa riflettere molto. In te vedo un po' mio papà che subisce le angherie di mia madre...anche se tu riesci a strappare delle risate, la verità è che non c'è nulla da ridere su come molte donne sono ridotte oggi e io spesso mi vergogno per loro! Continuerò a leggerti,
    Girasole

    RispondiElimina
  2. Benvenuta tra noi Girasole,
    grazie per il tuo sostegno.
    A presto dunque!
    Sam.

    RispondiElimina
  3. Sam nulla da dire ma non sottovalutare mai il lavoro che tutte le donne portano avanti ogni santo giorno tra famiglia casa e lavoro!Fai una distinzione ti prego.
    Anche quello è pesante Rachele

    RispondiElimina
  4. Sam,
    torno e trovo da fare un "mezzo lavoro", mai come in questo periodo la tua mente ha febbrilemnete lavorato, quanti post!!!!!
    Dico la verita', e' periodo di ferie e' vero, pero' trovavo poco o nulla da dire dopo aver letto certi commenti ai post precedenti(non aggiungo altro, non serve)e sceglievo di non partecipare...
    Allora, le quote rosa..... mai peggior idiozia fu mai ideata.... Siccome non ce la facciamo a farcela da sole, arroghiamoci il diritto di esserci per forza!!!! Ma se po'? E come dici tu mica vogliamo andar a fare le fornaie o le "muratrici", nooooooo, vogliamo il posto nel CdA oppure nei banchi del parlamento. Io rifiuterei tutto cio' mi venisse offerto in qualita' di donna.... Mi si potrebbe obiettare che DA SEMPRE in alcuni posti e' di rigore esser maschietti per poter arrivare, ma xche' non protestiamo per il fatto che nei cantieri edili sotto il caschetto non c'e' mai un cervello femminile?
    ???? Oppure che l'auto ce l'aggiusta sempre un uomo ?? Niente quote rosa in quel caso!!!!!
    Credo che le quote rosa siano un'offesa per le donne, io ho un lavoro che mi piace in cui dimostro tutti i giorni di avere le stesse capacita' di un uomo, niente quote rosa ma meriti conquistati sul campo.
    Sam ti sono vicino per cio' che ho DOVUTO leggere, e vorrei chiarire a chi ti chiede se tu ti renda conto di quanto sono stupidi gli uomini che questo blog si chiama TUTTO QUELLO CHE GLI UOMINI NON DICONO, forse non era chiaro....
    Buona giornata a tutti,

    Stella Stellina
    P.S.
    D'accordo con Sam con tutto cio' che ha espresso negli ultimi post/commenti.

    RispondiElimina
  5. Ciao Rachele,
    no ... non c'entra proprio niente!!!
    Non tiriamo ogni volta in ballo la solita storia!
    Io parlo del mondo del lavoro dove le donne si ricamano ogni giorno il vestitino migliore! Agli uomini lasciate solo la polvere e le fatiche!
    E poi, oggi no, oggi proprio no! Oggi le donne non fanno più nulla in casa, non cucinano più, non sanno più neppure smacchiare una camicia perchè hanno lo "smacchiatore intelligente"!
    Andiamo, certo, non è il caso di tutte, ma la tendenza è questa e negarlo è un'eresia!
    Riconosco dando molto valore al vero ruolo della donna ed all'immane lavoro che spesso non le viene neppure riconosciuto, ma sono state le donne a ripudiare l'essere madri, mogli, educatrici e casalinghe!
    Ecco la distinzione che forse era doverosa, ma certo non è un valore aggiunto al femminismo!
    Ciao e grazie,
    Sam.

    RispondiElimina
  6. "Stella Stellina"!!!
    Come dire: una luce in fondo al tunnel!!!
    Grazie di cuore!
    Sam.

    RispondiElimina
  7. Ciao Stelle, ci sei mancato tanto tanto!
    Ben tornata fra noi!!!
    Noormy baby!!!

    RispondiElimina
  8. Scusa Sam vorrei solo salutare Stella Stellina.
    Sono felice Stellina che tu sia ritornata nel blog di Sam,un caloroso abbraccio da LO!

    RispondiElimina
  9. Bentornata stellina.
    Olga

    RispondiElimina
  10. OOOOOOOHHHHHHHHHHH SAAAAAAAAM !!!!!!
    Grazie a tutti x l'accoglienza....
    Grazie Lo', grazie Norm, grazie olga...
    Spero stiate tutti bene, soprattutto tu Norm che sapevo non in proprio splendida forma....

    Bye bye
    Stella Stellina

    RispondiElimina
  11. Ciao Sam, torno a commentare stavolta il tema del post. L'ingresso delle quota rosa per quanto riguarda i Cda delle aziende quotate in borsa o a partecipazione pubblica nel nostro Paese è stato osteggiato in parlamento prevalentemente da deputati donne, stando a quanto ho letto sui quotidiani. Ciò significa che queste sono state approvate da uomini,sotto la spinta probabilmente delle direttive europee. Perchè delle donne stesse si sono opposte alle quote rosa? Forse perchè anche loro le percepiscono come priviliegi che ritengono ingiusti. Le cosiddette azioni positive in diritto sono quesgli strumenti che vengono utilizzati per rimuovere discriminazioni, creando paradassolamente a loro volta ulteriori discriminazioni, ma che vengono attuate e accettate in quanto giustificate. Giustificate dal fatto che sussista in precedenza una discriminazione, quale per esempio la discriminazione di genere nel mercato del lavoro. Fra tutte le azioni positive, personalmente ritengo le quote rosa quelle maggiormente nocive, seppure efficaci a ottenere il loro scopo. La ratio che le sottintende è profondamente ingiusta, in quanto il parametro che viene usato è solo quello sessuale. Io, datore di lavoro, devo assumere una donna in quanto donna. Così come devo assumere un disabile in quanto disabile. Saranno efficaci comunque perchè tramite la legge si raggiungerà un numero di donne in determinati posti di lavoro. Ma mi chiedo, è questa la parità? Si deve raggiungere in questa maniera? D'altro canto mi pongo altri interrogativi , quali ad esempio, se la maggior parte delle donne sta a casa, la nostra economia probabilmente continuerà ad andar sempre peggio, perchè viene sottratta forza lavoro. Non solo, senza generalizzare, ci sono anche donne molto in gamba che col loro lavoro possono dare un forte contributo alla società. Perchè privarci di questi cervelli?
    Io credo che il ruolo della donna vada ripensato,tenendo sicuramente conto del suo ruolo familiare di moglie e madre, per cui trovando compromessi. Anche perchè spesso oggi uno stipendio in casa non è più sufficiente. Quali possono essere i compromessi? Il diritto del lavoro offre strumenti quali il lavoro part -time oppure il telelavoro. Quest'ultimo da noi non ha attecchito, mentre il primo sì. Altri rimedi? Spero di non essere stata troppo tecnica o pedante, ma mi piaceva contribuire al discorso,
    Girasole

    RispondiElimina
  12. Ecco finalmente, il vero senso del blog! Grazie Girasole per la tua grande contribuzione!!!
    Noorm!

    RispondiElimina
  13. Grazie a voi che leggete! Questo tema mi riporta alle lezioni di diritto del lavoro che ho frequentato tempo fa all'università e ricordo un esempio fatto dalla prof di cosiddetta " reverse discrimination", cioè discrminazione al contrario. Un tizio in Gran Bretagna aveva adito la Corte di Giustizia europea perchè si sentiva discriminato in quanto gli era stato impedito di diventare "ostetrico". Bè, la Corte gli diede torto, argomentando all'incirca così: ci sono lavori che possono essere svolti solo dalle donne. Il che non è tanto diverso da ciò che afferma Sam: ci sono lavori che possono essere svolti solo dagli uomini. Eppure mi viene in mente che in Sardegna ci sono due donne che lavorano nientepopodimeno che in miniera! Un'eccezione?
    Girasole

    RispondiElimina
  14. La sveglia,
    nemica giurata di Sam (svegliA-femminile: ci sarà un motivo, chi ti sminchia alle 5 di mattina mentre sogni la Schiffer, non può che essere una femmina che sTRILLA!).
    Oggi sarà dura nell'orto e nel bar; dannata pioggia che non cade da mesi!!!
    Poi accendo il pc e tra occhi offuscati, sbadigli e qualche rantolo dal perfido dolore della mia caviglia, leggo Girasole!
    Buongiorno anche a te!
    Wow ... sei preparata niente male ... aspetta che sorseggio l'equivalente di dieci caffè (non chiedermi come si fa, solo i baristi della "vecchia guardia" come me lo sanno).
    Ok ... cerco di argomentare quanto da te scritto:
    Lo "spingere" e volere le quote rosa, in parlamento o altrove, è una decisione unanime e non mi risulta, almeno dai dati che ho confrontato, che siano state osteggiate proprio dalle donne ... anzi, sembra che qualche gallina prossima a sgravare sbatteva i pugnetti come una pazza svaporata ... ma ammetto che la componente maschile abbia fatto la sua porca figura; già, una magra figura ... perchè come dicevo: "ci hanno castrato mentalmente e l'uomo non sa più cosa significhi imporsi né cosa sia l'autorità". Ma presto, nostro malgrado, ce ne accorgeremo!!!
    Inoltre, le donne NON percepiscono le quote rosa come privilegi ingiusti ... cavalcano l'onda giusta al momento giusto e come diceva "Stella Stellina" (prova a negarlo) sotto gli elmetti gialli nei cantieri un cervellino femminile non ce lo trovi mai!!! Quindi, poltrone parlamentari, CDA o quant'altro a parte, la donna si auto esonera da CERTI lavori predilegendone altri con queste caratteristiche: Deve essere comodo, vicino casa, ben pagato, dove si ha la possibilità di fare carriera (e cioè dove ci sia un uomo da circuire) e soprattutto un lavoro che le permetta di svettare su un piedistallo dorato!
    Continua ...

    RispondiElimina
  15. "Io penso che il ruolo della donna vada ripensato" ... tu dici, io invece penso solo che basterebbe fare un passo indietro e che la donna e soprattutto NOI UOMINI INGRATI E CIECHI rivalutassimo l'IMMENSO E SCONFINATO ED INQUANTIFICABILE valore prezioso insito nel vero ruolo della donna come mamma! Come moglie! Come educatrice! Come tutto!!!
    Si, è vero, le donne danno un grosso contributo alla macchina lavoro! Tale contributo però è sottratto alla famiglia e le conseguenze sono disastrose e penosamente evidenti a tutti!!!
    Poi dici: "oggi uno stipendio non basta", proviamo tutti a privarci del superfluo e poi capiremo davvero il valore di 10€!!!
    Continua ...

    RispondiElimina
  16. Ma poi arriviamo al caso Sardegna e delle due donne che vi lavorano in miniera!
    Ho seguito il caso e posso dirti che è stato strumentalizzato a dovere per gettarci polvere negli occhi cara mia!
    L'una controlla i gas, l'altra i parametri di sicurezza ... sai che fatica ... ma il carbone lo spalano i maschietti!
    Lasciamo perdere va'!
    Girasole e ... voi tutti, senza stare qui a tirare in ballo scuole di pensiero o ricerche scientifiche o a fare di casi unici e rari una bandiera tutta rosa, se un uomo VUOLE davvero ... può fare tutto tranne che partorire e allattare, ma ad una donna questo non è concesso per natura! Come noi accettiamo i nostri limiti riconoscendo di non poter allattare un cucciolo d'uomo voi dovreste riconoscere che ci sono cose che voi PER NATURA non sapete e non saprete mai fare bene quanto noi!
    Continua ...

    RispondiElimina
  17. Ho un ricordo di Sam cucciolo,
    la mia nonnina (la donna più straordinaria dell'universo) mi regalò una scatola di "Lego" (per chi li ricorda).
    Ero estasiato, c'erano anche i pupazzetti, si poteva addirittura cambiare il colore dei capelli inserendo sulla testa una sorta di parrucchina di plastica (questa era stata progettata da una donna, potete giurarci).
    Una sera mia madre ospitò una coppia che aveva una bimbetta saputella e odiosa che ostentava sapere e conoscenza come un ferro da stiro al massimo della capacità vapore ... ma poi, una volta mandati in camera a giocare con i nuovi Lego, io costruivo castelli, automobiline, case e distributori di benzina ... la piccola demente ... messa la parrucchetta bionda a un pupazzetto MASCHIO e distorcendo la realtà, creò una relazione gay tra un mammoccetto maschio ed un'altro con i colpi di sole!!!
    QUESTA E' LA TRISTE STORIA DELL'UMANITA'!!!
    Fatevene una ragione donne!
    "Girasole" ... ho ribattuto più o meno a molte cose che hai scritto, ma qui siamo in un bar virtuale (ma manco troppo virtuale) e ci si confronta sempre ma senza cattiveria, con simpatia ... tutto qui.
    Ma apprezzo moltissimo i tuoi interventi ... ho già un nome da darti per farti entrare ufficialmente nella nostra ciurma di dementi, ma buoni, ... solo che vorrei aspettare per dartelo, devo prima capire se sei autoironica come lo scemo col botto che ti scrive ... altrimenti potresti prendertela a male!
    Scherzo!
    Sono le sei ... 'ste galline che fanno coccode' hanno i minuti contati perchè ... va bene che cagare un uovo può far male, ma è un'attività quotidiana diavolaccio bestia, non si sono ancora abituate???????!!!!!
    La "spremuta di caffè" non ha sortito alcun effetto, ieri il gin e il Martini Dry erano troppo forti o io ero troppo stanco .. boooh!
    Buona giornata a tutti!

    RispondiElimina
  18. Mi dispiace ... mi dispiace davvero,
    DEVO, sono COSTRETTO, non avendo altri mezzi, di dare un messaggio a LO.
    LO!!!!! (cinque punti esclamativi ... ti dice niente???) BASTA!!!!!
    Non ho nulla contro di te, tranne il fatto che ti stai rendendo ridicola ai miei occhi ... ma proprio non hai nient'altro da dire su, ad esempio (guarda caso) le quote rosa???
    L'ho detto fino alla morte e ti stai dimostrando "stupida" se non ancora capisci che io NON pubblico "le storie di LO" ma temi attuali su cui ridere ... se lo fai con noi, ti aspettiamo e ti accogliamo a braccia conserte ... altrimenti tu e le tue miriadi di amichette avete il vostro tavolo riservato vicino al cassonetto degli organici!
    E che diamine!!!
    Hai """"""PRETESO"""""" (ed è un'eufemismo) una risposta ... eccotela servita!
    Ma siamo pazzi???
    Ciao!
    Sam.
    PS. a tutte le ochette che scrivono milioni di stupidi commenti cercando la loro dea LO ... mi avete fracassato le palle!
    Con la speranza che un po' di volgarità vi faccia schifare un po' questo blog ... perchè se così fosse ... la cosa è reciproca!!!!!
    PPSS. A tutti i lettori, vi chiedo sinceramente scusa per l'ennesima storiella, ho incassato tanti di quei commenti stupidi che nemmeno potete immaginare, li ho eliminati tutti, l'ho fatto perchè lo ritengo giusto, perchè me lo avete "giustamente" chiesto, ma arginare questo fenomeno attualmente mi sembra impossibile.
    Chissà prima o poi la finiranno!

    RISPARMIATEVI E RISPARMIATELO A ME (VI SUPPLICO) DI FARE ULTERIORI COMMENTI SU QUESTO DANNATISSIMO ARGOMENTO.

    LO, SEI LA BENVENUTA E SEMPRE LO SARAI, MA FALLA FINITA CON LE STORIELLE E SE TI VA' ARGOMENTA IL TEMA COME TUTTI, POI UNA CHIACCHIERA OGNI TANTO POSSIAMO FARCELA TUTTI INSIEME, MA NON MONOPOLIZZARE PIU' IL BLOG!
    SONO STATO CHIARO?????
    DIMOSTRACI LA TUA INTELLIGENZA E DACCI IL TUO PARERE SUL POST ... SE VUOI.

    Ciao e scusatemi ancora ma questo era l'unico modo per comunicare che ho!

    Uno sconsolato, scoraggiato e sfinito Sammy!

    Ore 8:40 am ... lo so' è assurdo, ma urge un drink bello pesante!
    incomincio a pensare che Dio ha creato l'alcool per dare un aiutino agli uomini oppressi dalle donne! Grazie Dio!!!
    Il tuo Sam.

    RispondiElimina
  19. Ed ora ...
    CHIUSA LA PARENTESI!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  20. PS.
    Meglio specificare che qua'!
    Quando ho scritto "Tuo Sam" ... mi riferivo a Dio!
    Sam.

    RispondiElimina
  21. No! Non devo dimostrare di essere intelligente,ma solo esprimere un mio parere sulle quote rosa per cui, tralasciando anche il tuo ultimo commento su Dio,lo faccio all'istante.
    Secondo me le quote rosa sono solo un'offesa in più per la dignità della donna e la ritengo tale perchè è solo un'altra forma di discriminazione,anche se pur "civile" nei confronti della medesima,considerandola quasi come se fosse una palla al piede di tanti uomini,come dire:sei brava,ma ricorda lo sei solo perchè ti diamo un aiutino.
    Sono convinta che di donne in gamba ce ne siano tante, dalla casalinga alla donna in carriera, per cui non capisco perchè per sentirsi tali,le donne vogliano ottenere lo stesso posto degli uomini,penso che dovrebbero occupare delle posizioni in base alle loro capacità,perciò se devo candidarmi nelle elezioni(ad es.)lo faccio per quello che ho in testa,per l'aiuto che potrei dare e non perchè DONNA.
    Naturalmente questa è si la mia opinione ma,non dimentico che purtroppo, non ci troviamo in un paese paritario,(certo rispetto a molti altri si,ma...per molti aspetti inutile prendersi in giro),e non dimentico neanche che in questo paese,cosa gravissima,manca la SANA MERITOCRAZIA,per cui se molti pensano che dar voce alle donne sia essenziale,(così come ai disabili o al razzismo),io lo condivido,ma non di certo con le quote rosa.
    Sam scrivi alla fine del tuo post VERGOGNA a noi donne,ma fin'ora le decisioni sono state prese dai maschi e pare che non abbia funzionato tanto bene inoltre, a proposito di società paritaria,se io DONNA devo trovarmi di nuovo a lavoro alle 16.30 perchè URGE la mia presenza,(non lavoro per hobby)come dovrei gestirmi con i figli???E come me ce ne sono tante(e non tutte siamo donne in carriera che possiamo pagare la baby sitter con l'unico problema di sapere quanto sia brava) per cui chiedo:QUANTI SONO I MASCHI CHE SI TROVANO NELLA STESSA SITUAZIONE?Si certo, ci sono...che devo dire????
    Ho scritto il mio pensiero di getto e di fretta per cui, chiedo scusa se posso non essere stata abbastanza comprensibile.
    LO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  22. Io il tuo pensiero l'ho letto e devo dire che sei stata comprensibilissima.
    Anche io la penso come te e vivo gravi disagi tra lavoro casa e famiglia ma tu li hai espressi alla perfezione,le quote rosa sono solo un'altra presa per il ...
    Antonietta

    RispondiElimina
  23. Va bene, accetto la risposta alla mia domanda e do per buona la tua informazione sul caso delle minatrici, visto che hai seguito il caso, cosa che io non ho fatto. Lessi tempo fa questa storia e mi era riaffiorata nella mente, ma non avevo approfondito. Però vorrei capire meglio il tuo pensiero. Una donna secondo te deve accedere a un'istruzione superiore elevata come quella universitaria? O siccome la vorresti a casa è inutile che intraprenda gli studi seppur portata? Se è giusto che si costruisca un bagaglio culturale elevato, perchè poi le conoscenze acquisite non vanno spese nel mondo del lavoro? L'istruzione deve essere solo fine a sè stessa o ha invece una qualche utlità sociale? Ulteriore quesito, secondo te si può coniugare l'essere moglie e madre con una professione?
    Certo che lo so che è uno spazio virtuale! Figurati se mi offendo! Anzi vorrei sapere che soprannome mi affibieresti, sono curiosa eheh! ( Dirai , e ti pareva!)
    Girasole

    RispondiElimina
  24. LO, dici quanti sono i maschi che si trovano nella stessa situazione e ti dico che io sono uno di quelli ti sembra strano? come vedi dovrebbero fare le quote celesti ma su una cosa ti do ragione,siamo una minoranza ed è difficile
    Mauro lavoratore in fase di depressione

    RispondiElimina
  25. Sam svolgo il mio lavoro da economa in una ditta, sono sempre stata una gran lavoratrice ricevendo elogi dal mio datore.
    Viene assunto l'amicO e questi elogi si sono fatti benedire e sai perchè?Lui pur avendo una famiglia c'è la mogliettina che ci pensa mentre lui è libero di muoversi dove il capo lo manda anche in orari extra,la chiami questa una società paritaria?
    Da una scoglionata

    RispondiElimina
  26. Sam mi chiamo Teresa e sono una casalinga mio marito fa il muratore e puoi immaginare con quest caldo in che condizioni arriva a casa non servono le quote rosa nella mia famiglia io non pretenderei mai di fare il suo lavoro perchè ho il mio che svolgo con tanto amore.è vero LO sono una casalinga ma mi sento una donna in gamba proprio come una donna in carriera

    RispondiElimina
  27. Teresa ...
    a te io mi inchino!
    Tuo marito è fortunato e ... spero se ne renda conto appieno!
    Ciao Teresa.
    Sam.

    RispondiElimina
  28. Dai Sam,
    C'é solo un nome che potresti dedicare a Girasole.

    Dilla tu Sam!

    Noorm!

    RispondiElimina
  29. Ciao "Scoglionata" ... (anche se il termine non si addice ad una donna).
    Il tuo capo ha preferito il tuo collega esclusivamente perchè disponibile, senza alcun problema, a viaggiare e fare lavori fuori sede.
    Dubito che ti abbia ignorato perchè donna, a maggior ragione se prima ti elogiava per il tuo buon lavoro.
    Riflettici.
    Sam.
    PS. il nostro Paese non è paritario, è vero, ma nemmeno donne e uomini sono uguali ... pertanto il calcolo è implicito e scontato!

    RispondiElimina
  30. Antonietta ...
    ma con chi parlavi???
    Sam.

    RispondiElimina
  31. LO!!!
    Bentornata e smagliante come sempre!
    E' così che ci piaci ... infatti il tuo commento sulle quote rosa mi ha fatto un po' imminchiare, ma litigheremo dopo, ora ho male agli occhi e DEVO riposare un po'!
    A dopo!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  32. "Girasole" ...
    ti rimando a settembre anche a te,
    i miei stanchi occhi dicono BASTA!
    Ma puoi giurarci, risponderò ad ogni tua domanda.
    Ciao, Sam.

    RispondiElimina
  33. Sono una mamma che ha una figlia che studia ingegneria meccanica e devo dire che sono molto orgogliosa di lei perchè è bravissima.Ha deciso questa facoltà perchè le piaceva anche se io la vedevo più per maschi, ma mi sbagliavo e un giorno sono convinta che svolgerà la sua mansione non perchè donna come dice Lo ma per quello che ha in testa

    RispondiElimina
  34. Nooooooooorrrrrmmmmmmmmmmmmm!
    Non mi tentare!!!
    L'abbiamo identificata insieme come un sol cuore! E' lei!!!
    Non si scompone, è fredda come Riccardo Scamarcio, ed è molto colta ... Norm ... mi riservo solo un po' di tempo per valutare se è una "fedelissima" o una comparsa del mio blog/bar/cheers!!!
    Ma poi vedrai che ridere!
    Non di lei (per carità) ma dell'affinità con tale personaggio di Cheers!!!
    Ciao cara "Girasole",
    già ti vogliamo bene!
    Che prendi di solito al bar???
    Dimmelo ti prego!
    Sammy!

    RispondiElimina
  35. Ciao "mamma",
    ... a tua figlia i miei più sinceri auguri!
    E' proprio bello vedere che esistono realtà estranee ai più!
    Sam.

    RispondiElimina
  36. Sam parlavo con LO ma non sapevo se potevo scrivere il suo nome,in caso non pubblicassi il mio commento
    Antonietta

    RispondiElimina
  37. Sono andata su google per capire un po' di che parlate tu Sam e Norm e ho visto che prendete spunto da una serie tv chiamate Cheers, andata in onda quando io non ero ancora nata.Mi dispiace non conoscere questa serie perchè temo non capirò il personaggio a cui vi riferite, ma se me lo dite provo a guardare su youtube qualche spezzone se c'è. Chissà se mi ritrovo anch'io!
    Non vado quasi mai al bar Sam, ma se mi capita prendo un succo di frutta e una pasta americana, perchè? Ma cosa capisci da questi gusti? Che analisi vuoi fare?
    Ora che ti ho detto cosa ordino al bar, tocca a te dirmi qual è il personaggio!
    Girasole

    RispondiElimina
  38. Girasole mia,
    Se vuoi una vera pasta Americana, chiedi a me. Ho tutte le ricette, infatti ho appena scritto 83 ricette per il mio racolto. Se vuoi...
    Noorm
    PS. costo... una birra da cheers naturalmente!
    Pss. per le recette più buone 2 birre, ecc. ecc.

    RispondiElimina
  39. Noorm cosa fai di mestiere? Il pasticcere? Non capisco se è una battuta o la devo prendere sul serio, perchè se sei serio avere delle ricette a me farebbe piacere! Se invece è una battuta legata alla serie tv, magari spiegamela e dimmi del personaggio! O se vuoi spiegarmi tu che significa secondo voi ordinare qualcosa al bar piuttosto che un'altra ...
    Girasole

    RispondiElimina
  40. Ciao Girasole,
    rispondo a tutte le tue domande con un'unica, incontrovertibile risposta.
    La donna può e deve accedere ad ogni tipo di bene ed istruzione così come deve poter fare l'uomo. Ma nella donna ci sono aspetti, varianti, temi, particolari, complicazioni (se così vogliam chiamarle), sfaccettature e riflessioni che la portano a vivere il proprio lavoro come un peso in più!
    E' innegabile la competenza lavorativa femminile (anche se io nutro migliaia di dubbi a priori) così come è innegabile che quando un uomo si dedica a qualcosa lo fa magistralmente, forte di non aver altri pensieri che portare a termine il proprio incarico!!!
    Ed è qui che casca l'asino!!!
    E' inutile girarci intorno, gli uomini sono psicologicamente e fisicamente portati al lavoro e le donne alla gestione della famiglia!
    Il che sembra riduttivo per queste minchione delle femministe ma in realtà, come detto da me più volte, se un uomo perde un lavoro ... ne trova un'altro, ma se perde la madre dei suoi figli, la sua amata e la regina del suo focolare ... egli, chiunque sia ... è un uomo perso!!!
    Perchè tutti si ostinano ad affibbiare alla figura femminile dottorati, titoli, ambizioni e traguardi, scoperte o conquiste, vittorie e titoli altisonanti quando la donna ... di suo ... gode della fama indiscutibile di "pilastro portante della società umana"?
    E' solo per l'avidità, la gelosia, la presunzione e l'accidia che pervadono la donna moderna declassandola ad un ibrido asessuale che collezziona trofei professionali sbeffeggiando il suo "acerrimo nemico" (ma quando mai) l'uomo!
    Continua ...

    RispondiElimina
  41. Girasole,
    giuro ... forse dovrei vergognarmene, ma che diavolo è la pasta americana?
    Rispondimi e poi ... ti dirò.
    Ma il personaggio a cui ti associamo io e Normy rimane, non per molto, un mistero.
    Voglio dire, tra me e Norm ... ogni lettore fisso e che interviene regolarmente, assume una sorta di carattere, di forma e di personalità e tu ... sin dall'inizio, ci hai spinto a chiamarti .....!
    E' solo che non ti conosciamo ancora e non riusciamo, proprio come il personaggio a cui ti associamo, ad inquadrare la tua ironia.
    Temiamo si svendere un soprannome, tutto qui!
    Vedi ... "Stella Stellina" è Diane ... colta, arguta, furba, tremendamente donna e sarcastica (in senso positivo), è anche l'amore eterno di Sam lo so, ma questo aspetto lascia gentilmente il posto alla più divertente sceneggiatura delle mitiche litigate tra Sammy e Diane che hanno fatto un po' la storia del mio blog.
    Poi c'è Norm ... poco locuace, sempre imbottito di birra, sferzante verso la sua "amata" Vera e pronto, prontissimo, a battute folgoranti ed immediate.
    I personaggi sono molti, ma i lettori "fedeli" e con corrispettive caratteristiche latitano, ma tu ... cara mia ... impersoni al meglio ......!
    Dai facciamo così, ci si legge più in la' ok?
    Nel frattempo ... spulciati tutti i clip video di "Cheers" che puoi, entrerai presto nell'ambiente e ne sarai ... come dire ... (visto il tuo personaggio) la benvenuta!
    Ciao Girasole!
    Sam.

    RispondiElimina
  42. Non ci posso credere! Ho fatto una ricerca e ho scoperto che nel resto d'Italia la pasta americana viene chiamata con un altro nome! Solo dalle mie parti viene chiamata in questo modo, sarebbe la vostra millefoglie, anche qua si può chiamare così, ma è molto più comune dire pasta americana!
    Girasole

    RispondiElimina
  43. Grazie cmq del benvenuto!
    Girasole

    RispondiElimina
  44. Allora LO,
    veniamo a noi e al tuo commento!
    Il fatto che il capo necessiti della tua presenza per qualche ora di straordinario scombussolandoti la giornata, i figli etc. non fa di te, né di nessunissima donna un'eroina!
    Voi donne non avete la giusta cognizione di cosa sia prendere sul serio il proprio lavoro.
    Se una azienda vi assume, deve poter contare sulla vostra forza lavoro, gli straordinari ci sono sempre stati e fanno parte integrante del mondo del lavoro e all'azienda non deve importare nulla che tu sia donna, madre di 57 bambini, zoppa o vecchia, se vuoi lavorare queste sono le condizioni ... triste, per certi versi, ma è questa la realtà.
    Non parlo del tuo caso ma in generale, le donne sposate e madri, dovrebbero stare a casa perchè per la donna il lavoro è un ambiente ostile ed estraneo!
    Prendersi delle responsabilità nella vita è importantissimo e necessario!
    Tutto qui!
    Sam.

    RispondiElimina
  45. Buongiorno Girasole!
    Vediamo ... succo di frutta e millefoglie!
    Potresti essere più precisa sul succo di frutta che preferisci?
    ACE, pompelmo, arancia, pera, mirtilli etc.?
    Poi il quadro è completo.
    Che mi dici? Hai visto qualche spezzone di Cheers?
    Ciao.
    Sam.

    RispondiElimina
  46. Lo lamenti che non ci troviamo in un paese paritario,che le lavoratrici vivono più disagi rispetto ai maschi e che non c'è meritocrazia però sei a sfavore delle quote rosa,non pensi invece che dovremmo prendere esempio dei paesi scandinavi dove la rappresentanza politica femminile ha raggiunto il suo punto più alto proprio grazie all'uso delle quote rosa?
    Mary

    RispondiElimina
  47. Per carità Mary!
    Non tiriamo in ballo i Paesi del nord Europa, non hanno proprio nulla da insegnarci ... abbiamo un nostro connazionale arrestato per aver dato una sberla a suo figlio e non solo, li non si possono neppure rimproverare i figli!!!
    E' uno schifo senza fine e chissà ... forse è proprio a causa delle loro tanto sbandierate quote rosa!
    Se fossi io quel papà, una volta rientrato in Italia, nella sicurezza della cameretta di mio figlio, lo gonfierei come una zampogna per una settimana intera!!! Senza cibo né acqua!!! Legnate sui denti per almeno 23 anni in barba alla sua mammina che lo ha sempre straviziato tanto da fargli meritare un sonoro sganassone!!!
    Viva l'Italia altrochè!!!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  48. Sam,"credo" tu abbia fatto un'analisi al mio commento a senso unico ma,"sicuramente" sono io ad essere stata poco chiara.
    Non ho detto che fare straordinari faccia delle donne delle eroine,qui non si tratta di fare a gara a chi è il più forte o il più bravo,potrei dirti che ieri sono stata trattenuta perchè sono più brava di un collega,ma il detto me la suono e me la canto mi da tremendamente fastidio,come anche dover dire che noi donne siamo più comunicative,più brave a tenere il posto,più studiose, più organizzate(basta pensare a quante cose deve gestire una donna"QUALUNQUE": lavoro figli,casa, marito, genitori anziani,altro che menager e far quadrare i conti del mese,ma ci sarebbe sempre il rovescio della medaglia.
    Per molte donne il lavoro non è una scelta ma una necessità e nonostante ciò la donna viene criticata perchè non da la giusta importanza e il giusto valore al ruolo di madre che riveste,ma molti te compreso,non capisce che non è facile, chi non vorrebbe scegliere la via di mezzo?
    Inoltre parli di responsabilità e dici che noi donne non abbiamo la giusta cognizione di cosa sia prendere sul serio il lavoro,capisco che il tuo ruolo di maschio,che non vive tali situazioni possa non capire,ma senza offesa..(ME LO AUGURO) non fare sembrare vero qualcosa che non è,perchè quando sai che il tuo lavoro è il pane dei tuoi figli...a te la risposta.

    Per concludere, il lavoro ti posso assicurare che non è per noi donne un ambiente ostile ed estraneo,ma non abbiamo possibilità di scelta, ma forse tu parlavi di un tipo di donne a noi sconosciuto.
    Vedi Sam sperare che un MASCHIO possa capire so che non è possibile, ma non perchè "tale", mi piacerebbe però che le lavoratrici di questa o quella azienda si mobilitassero per ottenere tempi di lavoro e di vita conciliabili con gli impegni famigliari e che capissimo che l'unione fa la forza, ma so per certo che per quanto riguarda i pensieri utopistici porto la bandiera.
    LO
    PS:grazie per il " ci piaci così" ma è l'ultimo dei miei pensieri.

    RispondiElimina
  49. Mary ho letto il tuo commento riguardo a ciò che io dicevo sul mio e mi chiedi perchè mi lamento ma sono contraria alle quote rosa,che dovrei prendere es. dai paesi scandinavi,come dire ti lamenti ma non vuoi una soluzione,cercherò di risponderti nel breve tempo che mi è rimasto a disposizione dalla pausa lavoro,sempre che Sam me lo conceda.
    Se non erro non ci sono mai state quote nelle leggi elettorali dei paesi scandinavi,ma solo all'interno degli statuti dei partiti,inoltre la Danimarca il secondo paese per rappresentanza femminile al mondo non ha alcun tipo di quota,il vero decollo nella rappresentanza politica della donna nei paesi scandinavi è avvenuta negli anni 70 molto prima dell'introduzione di qualsiasi quota,spero di aver ricordato bene.
    Si,è vero,penso che la meritocrazia non debba essere una prerogativa dei cretini e che quel quid che dovrebbe emergere non dovrebbe essere l'essere il figlioccio di...
    Mi piacerebbe trovare delle soluzioni alle mie lamentele,ma come dire sono solo una DONNA,però dico il mio pensiero:tanto per cominciare quelle migliaia di euro spese per imporre le quote rosa molte donne avrebbero preferito che fossero state spese per un maggiore sostegno alle famiglie per stare accanto ai figli,vorrei che si permettesse alle donne di mandare i figli all'asilo senza dover spendere un occhio della testa,tagliare gli enormi sprechi che ci sono ed aumentare gli stipendi,evitare le "pubblicità progresso"stupide come quelle fatte dalla Carfagna e investire quei soldi nel sociale e poi non dovrei dirlo ma lo dico (Sam se vuoi non pubblicarlo)CAMBIARE presidente del Consiglio e metterne uno che scelga le donne in base ad altri parametri.
    Ma anche in questo caso è solo utopia e pazienza se anche qui continuo a portarne la bandiera.
    Grazie
    LO

    RispondiElimina
  50. Buongiorno!
    Allora vorrei intervenire nuovamente perchè io ho vissuto in Scandinavia e credo di conoscere molto bene quella realtà. Ancora una volta sono d'accordo con Sam, non hanno nulla da insegnarci. Gli uomini svedesi sono stati rovinati dal femminismo, che credetemi lì è un fenomeno dominante. Hanno cercato di costruire un modello paritario fra uomini e donne, partendo già dalle scuole. In teoria sembra che funzioni, invece...non ho mai visto tante famiglie rovinate! Tanta solitudine e infelicità tra i miei coetanei per lo sfascio delle rispettive famiglie, alcolismo diffuso e incapacità generale di relazionarsi. E' questo il modello a cui dobbiamo ispirarci? I ragazzi , ricordo, erano tutti timidi, non sono per nulla virili, sono abituati a essere conquistati dalle ragazze e sono molto femminili nei modi. In generale là non c'è molto il senso della famiglia, ho visto madri di famiglia che lasciavano il loro compagno per andare con un altro in maniera così facile! Madri di famiglia dico! La libertà sessuale ha portato a considerare la loro pseudo-libertà/egoismo più importante della famiglia! Per me è stato desolante vedere questo scenario,certo poi ho conosciuto anche coppie fantastiche che stavano assieme da decenni e che hanno costruito qualcosa, però è innegabile che non sono la regola. C'è da dire anche che la loro società è una società atea, per cui il matrimonio è spesso sostituito dalla convivenza e che ognuno si crea la propria " religione" , cioè ognuno segui i propri istinti. Insomma non è tutto oro quello che luccica, la Scandinavia viene sempre presa a modello, ma non è certo l'eden! Ve lo posso assicurare.
    Veniamo al succo di frutta, il gusto che prendo più spesso è l'ace. Sì ho visto dei spezzoni e devo dire che sembra un telefilm divertente. Forse, in base agli aggettivi che hai usato, ho indovinato il mio personaggio, ma aspetto che lo dica tu per conferma.
    Girasole

    RispondiElimina
  51. Sam dici le donne sposate e madri dovrebbero stare a casa,sono felice per te che frequenti donne che se lo possono permettere,vedi io e mio marito abbiamo 3 figli e tra affitto spese fisse vitto e chi più ne ha ne metta arriviamo alla fine del mese con l'acqua alla gola,e per fortuna che lavoriamo entrambi e l'unico spreco se così si può chiamare è comprare la domenica le paste fresche al bar.
    Giorgia

    RispondiElimina
  52. Girasole abbiamo capito che tu sai tutto ma non c'è bisogno di vivere in Scandinavia per saperlo anche noi.Per quanto riguarda la virilità dei ragazzi credo che sia solo un tuo parere.
    Raffaella

    RispondiElimina
  53. "capisco che il tuo ruolo di maschio,che non vive tali situazioni possa non capire" ... LO, ma come diavolo ti permetti ad andare sul personale e giudicarmi incapace di capire solo perchè maschio???
    Hai scritto una valanga di cretinate, ed io che "non posso capire" intuisco invece che hai aperto la bocca e gli hai dato fiato con impetuosi venti di luoghi comuni!!!
    Tutto quello che fanno le donne, dalla famiglia al lavoro, io le faccio in metà del tempo e con le mani ingessate ogni giorno!!!
    Godete di corsie preferenziali in ogni contesto, oggi i mariti sono sempre più coinvolti e presenti, la tecnologia vi serve come schiava, le istituzioni si piegano a voi, andate in pensione 5 anni prima degli uomini, se rimanete incinte un povero Cristo di titolare vi deve mantenere a vita, una settimana al mese siete sceme per via delle vostre cose, se c'è un pacco pesante da sollevare chiamate il collega maschio e potrei continuare all'infinito!!!
    Capisco che sei ancora infuriata (e me ne frega meno di niente) ma non dire eresie che c'è gente che ti sbugiarda alla grande!
    Lascia fare!
    Voi donne sapete solo fare le vittime in tutto e per tutto, nonostante il mondo è già ai vostri piedi!!!
    Sam.
    Ridicolo!

    RispondiElimina
  54. Credo che tu sia una gran maleducata! E femminista pure!
    Per LO.
    Sam.

    RispondiElimina
  55. Ben detto Girasole!!!
    Ora veniamo a noi!
    "Il solito signora Girasole?"
    Al bar ordini una millefoglie ... deduco che la linea non sia un tuo problema e se così non fosse vivi i tuoi kg in più con serenità e simpatia (cosa che amo nelle donne).
    Bevi però un succo ACE, ma ritengo che tu lo scelga più per il suo gusto che per le presunte qualità benefiche!
    Sei golosa (proprio come il personaggio a cui io e Normy ti associamo) ... ma a proposito di questo: dubito che tu sia riuscita a stanarci, perchè la figura in questione, sebbene entrata nel mito del Cheers, ha sempre avuto ruoli fugaci ma divertentissimi e soprattutto dalla 6a serie in poi.
    Ma dillo tu però!
    Ciao e grazie da Sam.

    RispondiElimina
  56. Ciao Giorgia,
    il tema da te proposto è vastissimo ma provo a darti la mia modesta opinione.
    Ritengo che oggi, io compreso, ci sommergiamo di cose, articoli ed altro ... di cui in realtà non abbiamo assolutamente bisogno.
    Il buon vecchio Norm, dopo aver speso decine di euro per scovare un valido prodotto anticalcare per il vetro della sua doccia, ha provato con un vecchio metodo ... l'aceto! Risultato eccellente, spesa 50cent. e soddisfazione piena.
    Sai quanto costano in media i vari prodotti anticalcare in vendita oggi??? Tra i 3 ed i 4 euro! Sostenuti da campagne pubblicitarie stupide e pompose! Le donne poi sono un vero ricettacolo di sperpero inqualificabile! 6000 creme, parrucchieri, accessori, scarpe, vestiti e moltissime altre cose assolutamente INUTILI!!!
    Proviamo a privarci del superfluo prima di dire che un solo stipendio non basta ... credimi, ne rimmarrai sbalordita!
    Il fatto è che siamo tutti succubi delle manie dispendiose della nostra società.
    Gli spaghetti aglio, olio e peperoncino oggi sono cibo per poveri, ma ieri hanno nutrito (e bene) intere generazioni. Ma no, oggi se non hai i 4 salti in padella o i teneroni i nostri delicatissimi e viziatissimi figli non mangiano!!!
    Davvero uno stipendio non basta?
    Sarà forse perchè avete scelto la casa in affitto che meno conveniva ... non so', ma l'opinione che uno stipendio non basta non mi convince affatto!
    Che devo dirti? Mia madre, senza marito, ha cresciuto tre figli maschi con 350mila lire al mese, aiutata da 450mila lire della pensione di mia nonna! 800mila lire già trent'anni fa erano una miseria, eppure a noi non è mai mancato nulla ... anzi!
    A questa somma togli (come dici tu) spese fisse, bollette, affitto etc. etc. etc., quanti nuclei famigliari ci riuscirebbero oggi?
    Altro che Scandinavia, siamo noi che siamo troppo viziati!
    Ciao Giorgia,
    Sam.

    RispondiElimina
  57. XLO leggo sam da tanto tempo e trovo difficile essere totalmente d'accordo con lui ogni volta.Ma su questo tema è meglio tacere.Abbiamo preteso di entrare nel mondo del lavoro parimente agli uomini ma alle nostre condizioni e pretendendo agevolazioni perchè donne.Non è giusto lo capisci o no?? Se è vero che siamo brave quanto gli uomini dobbiamo reggere il confronto in tutto e per tutto senza lagnare come fai tu di asili nido mancanti o di orari più flessibili, o ciai una famiglia o ti dediche alla carriera!!Donne intorno o no gli uomini sono nati predisposti al lavoro e noi donne alla famiglia e finchè non ci entra in testa che il ruolo più importante ce lo abbiamo noi donne rimarremmo sempre attaccati agli avanzi degli uomini.
    Lo noi tutte viviamo e godiamo il frutto dei sacrifici dei nostri uomini...............siatene grate.
    Luisa

    RispondiElimina
  58. Fuochino! Non ho chili in più perchè sono magra,quindi della linea è vero non mi preoccupo, però ho come tutte la celullite e di quello non m'importa granchè lo stesso! Mi piace mangiare bene e per me è importante, ma non sono golosa. La millesfoglie è uno sfizio che mi tolgo perchè mi piace, ma non vado pazza per i dolci. Guarderò se trovo gli episodi di Cheers allora!
    Per Raffaella: non so tutto. In questa tua frase leggo in realtà un po' di veleno, ma nessuno sa tutto. Anzi, per dirla alla Socrate, so di non sapere. Preferisco parlare con cognizione di causa e avendo vissuto sulla mia pelle l'esperienza di vivere in Scandinavia, penso di poter aggiungere qualcosa in più rispetto a chi non c'è mai stato ma ha solo sentito dire o letto opinioni altrui, come magari nel tuo caso. E' meglio per me parlare di qualcosa che si conosce direttamente, per quello sono intervenuta nuovamente. Per quanto riguarda i ragazzi, è una mia opinione ma anche quella di alcune amiche americane. Evidentemente abbiamo tutte percepito questa sensazione. Un caso?
    Girasole

    RispondiElimina
  59. LUISA!!!
    Vuoi essere mia moglie e la madre dei miei 49 figli???
    Credo di amarti!
    Sam.
    PS. Brutte sceme di guerra, stavo scherzando!

    RispondiElimina
  60. Le tue teorie lasciano falle dappertutto! LO sei come tu stessa affermi, una donna che vive di utopie, anche se esse sono assurde e prive di fondamento come i tuoi ultimi commenti.
    Noi donne vogliamo solo essere le regine di tutto.Niente sacrifici solo gambe aperte. la meritocrazia esiste solo tra maschi, sveglia bella mia....- abbiamo soggiogato il mondo a suon di scopate e favori sessuali e ora facciamo pure le stizzose, dovreemmo solo vergognarci di più.7
    Sam sei il mio eroe e io ti appoggio.
    Manuela

    RispondiElimina
  61. I vari commenti a favore delle quote rosa o della donna emancipata ma che "sempre" si nasconde dietro alla scusa di essere oppressa da impegni che gli uomini sfuggono e che essa è vittima di mali sociali come afferma "LO" sono aria fritta e nient'altro!
    Maturate, crescete e vivete davvero l'essere madri e mogli e posso scriverlo con il mio sangue, non c'è nulla di più difficile e di più importante ......proprio come dice sam.
    LO .........sam ha ragione e tu un amaro torto, se proprio ci tieni a rimanere qui con noi, non scagliarti contro di lui solo perchè t'ha dato il ben servito, non fare la preziosa ci hai stancato miss reginetta!!!!
    Claudia

    RispondiElimina
  62. Facile parlare con Sam quando si è d'accordo con lui,ma se una la pensa in maniera diversa ecco che viene attaccata con parole vergognose pur non meritandole.VERGOGNA
    Cinzia

    RispondiElimina
  63. Cinzia,
    prova per un attimo a dirci la tua, perchè finora hai detto solo cazzate!
    Che sei anche tu una fan di LO???
    Dammi contro, spiegaci la tua opinione, dacci il tuo punto di vista, argomenta perchè le donne dovrebbero essere le supreme anche nel mondo del lavoro ... oppure sei solo in grado, come tutte, di esternare il tuo disappunto perchè una tua povera sorellina donna le ha prese di santa ragione per aver detto idiozie vendute al chilo???
    Io non scherzo bella, voi tutte dovreste vergognarvi di come state trasformando a vostro uso e costume questo dannato mondo!
    Sin da Eva avete cominciato a romperci le palle e più le ere si accavallano e più voi varcate la soglia senza chiedere permesso! VERGOGNA a voi donne!!! Siete il più grande sbaglio della creazione, il più visibile e quello peggiore, siete una stramaledetta malattia contagiosa che porterà il mondo alla totale perdizione ... fino a che gli "uomini" non cominceranno a ritrovarsi ed a prendervi a sonore sberle riportandovi al vostro unico ruolo, sottomesse e obbedienti.
    Ciao ciao mia cara Cinzia!
    Con "molta" simpatia, il tuo "amato" Sam.

    RispondiElimina
  64. Claudia perdonami se non sono d'accordo con te ma vedi io se devo rimanere con voi vorrei continuare a poter esprimere il MIO pensiero,ci tengo a piacervi ma non a patto che non mi scagli contro Sam,io non voglio scagliarmi,vorrei poter dire ciò che penso.Non voglio fare la preziosa,se mi conoscessi non l'avresti detto,non è nel mio carattere,ma quale reginetta,ma basta per favore...
    Sam non prendiamoci in giro,non sono la donna che riuscirebbe a tenerti testa,hai un modo di scrivere troppo forte per me e poi io non voglio tenerti neanche testa, cercavo solo di dire il mio pensiero.Non voglio scagliarmi ne contro Sam ,NOOrm Stellina, Mary etc cosa dovrei dire di più...Solo PER FAVORE basta
    LO

    RispondiElimina
  65. LO ... ma quanti nomi hai?
    La tua carta d'identità dev'essere lunga come un lenzuolo!!!
    Che ridere ragazzi!
    Allenatore, servi da bere a LO perchè è rimasta incastrata in uno dei suoi personaggi (risata copiosa e fragrante di tutti in sottofondo), ma dagli il "salto nella fossa" di Carla che ha bisogno di dormire!!!
    Saaam!!!!!

    RispondiElimina
  66. No Sam liberissimo di crederci ma io non sono una fan di LO,ma neanche tua, solo che mi sembra che si stia attaccando una persona (potesse essere anche uomo)in maniera molto cattiva e basta.
    Cinzia

    RispondiElimina
  67. LO ... adesso non ti giocare la carta del vittimismo femminile ... non serve. Anche se uomo e quindi demente (secondo te) tra le righe e anche non troppo, ci so leggere anch'io ... non fare la furba!
    Il tuo sarcasmo era fin troppo palese.
    Lascia perdere va'!
    Sam.

    RispondiElimina
  68. Non ci commuovi più LO, vivi nel tuo mondo dove le donne sono le regine e pretendono di essere trattate come tali, ma la vita è diversa, se vogliamo lavorare dobbiamo sacrificare qualcosa e non perchè il medico ce lo ha ordinato!!
    noi occupandoci dei nostri figli e dei nostri mariti facciamo solo il nostro dovere freghetta mia! cosi come nessun premio o statua va conferita a un marito e padre che si prende cura della sua famiglia spaccandosi la schiena ogni giorno!
    Sam caspita se hai ragione figlio mio..
    Carmela

    RispondiElimina
  69. Non trovo giuste né appropriate certe argomentazioni. Anche se non facciamo altro che lamentarci invidiando altri paesi in italia noi donne se vogliamo abbiamo accesso dappertutto e senza troppi fronzoli. Anzi se ci viene negato l'accesso ci basta, come dice sam, allargare le gambe!Finiamola di prenderci tutti in giro, la donna vive di sconti, privilegi e supremazia ma continua a fare la vittima denunciando soprusi maltrattamenti,discriminazioni e ingannevoli e false violenze.Non rimaniamo aggrappate alle suole delle vecchie femministe che pur di strillare avrebbero fatto arrestare loro marito per violenza verbale!!
    Sammy ti sono vicina e concordo con tutto ....Lia
    ps. quote rosa ....un'immane stronzata.

    RispondiElimina
  70. Quali sono i cambiamenti che il mondo del lavoro ha dovuto apportare a se stesso da quando vi è entrato il genere femminile?
    Ve lo siete mai chiesto?
    Orari più flessibili, asili nido all'interno delle aziende, parcheggi riservati, pensioni anticipate, part-time, diritti specifici per le donne, sgravi fiscali, imprenditoria femminile con innegabili vantaggi che l'uomo non ha mai avuto e molto, molto altro.
    Ecco perchè mi arrabbio così tanto su questo argomento!!!
    Voi donne state in continuazione e frignare di quanti impegni avete nella vostra giornata, di sentirvi sole ed in un Paese che non vi riconosce i più fondamentali diritti di donna.
    Ma forse questo andava bene 20 anni fa', quando l'uomo lavorava e basta, oggi no! Gli uomini hanno imparato a fare la spesa, a cambiare i pannolini, a pulire casa, a stirare ed a fare tutte quelle cose che per voi sono "pesanti"; non solo, a lui rimane il suo lavoro secolare, tutti quei lavori casalinghi "pesanti" come spostare i mobili, aggiustare la porta del garage, tinteggiare i muri, traslocare etc ... ed ultimo, ma non in ordine di importanza ... sopportarvi!!!
    L'opinione di LO è la più comune tra le donne ... ma la più contraddittoria di tutte allo stesso tempo.
    Perchè il mondo del lavoro si deve piegare a voi? Perchè io titolare devo riservarvi trattamenti speciali negandoli ad un uomo?
    E' questo che mi manda in bestia! Se volete lavorare svolgete il vostro lavoro alle medesime condizioni di un uomo, né più né meno! PERCHE' E' PROPRIO QUESTO CIO' CHE AVETE PRETESO DA DECENNI A QUESTA PARTE!!!
    Essere madri e mogli e lavorare "sul serio" sono cose inconciliabili, perchè o si sottrae qualcosa alla famiglia o la si sottrae al lavoro, nel primo caso è gravissimo ed imperdonabile, nel secondo caso è ingiusto verso il proprio titolare ed i propri colleghi!
    Mi dispiace d'esserci andato pesante e ve ne chiedo scusa, ma ci sono temi che mi fanno perdere la pazienza, soprattutto quando vedo comportamenti fuori dalla realtà.
    Continua ...

    RispondiElimina
  71. Le vedo a gruppi sedute ai tavolini del bar a perdere tempo prezioso in chiacchiere inutili, buttano via mezze giornate nelle palestre o nei centri fitness, ore ed ore dal parrucchiere e tante altre attività tipicamente femminili ... dico, ma dov'è tutta 'sta fatica che fanno 'ste donne???
    Un uomo quando va al bar (e so quel che dico) prende un caffè, tira giù qualche santo perchè la sua squadra del cuore ha perso ed in meno di 5 minuti è fuori; la donna no, si deve sedere, vuole il suo caffettino con dolcificante e tutto scenografico e non si schioda se non dopo 20 minuti!
    Le donne vanno a fare la spesa e incontrano una conoscente con cui spendono intere mezz'ore a spettegolare ... poi corrono come pazze a casa imprecando per essere in ritardo.
    Ragazzi, questa è la vita che è sotto gli occhi di tutti noi ed anche se non è la vostra e voi invece dovete davvero destreggiarvi tra mille impegni e magari anche sole, è la realtà ed essa NON cambia perchè non è il vostro caso!
    Il mondo della produttività è stato deturpato dalle donne che hanno preteso corsie preferenziali a destra e manca ed ora mirano come cecchini alle quote rosa! Ma non vi sembra di esagerare???
    La donna ha si dato un prezioso ed insustituibile contributo al mondo del lavoro ma alle sue condizioni e questo è vero, inutile girarci intorno care mie!
    Qui si parla di quella tipologia di donne, le femministe nello specifico, che perchè DONNE ritengono di potersi permettere di avanzare QUALUNQUE richiesta sennò incominciano a scendere in piazza e gridare come matte che il nostro NON E' UN PAESE PER DONNE allora andatevene!!!
    Continua ...

    RispondiElimina
  72. Poi arriva Lo e la mette sul personale dicendomi che in quanto maschio non posso capire e ... scusate se perdo la testa ... (ma forse era proprio la sua intenzione, del resto lo faccio anch'io con lei)!
    Io lavo, stiro, cucino, rassetto, riordino, zappo, raccolgo, lavoro e mi prendo cura della mia famiglia in TUTTI gli aspetti di cui essa necessita, come una educazione semplare, l'insegnamento dei valori ai più piccoli, il prendere a noccate una mia ipotetica donna sulla nuca (scherzo) dispensare amore, affetto, sicurezza, comprensione e quando ci vuole anche autorità. Eppure ... nel destreggiarmi in tutto questo non vado in giro a chiedere compassione per i miei mille impegni, è il mio sacrosanto dovere e lo faccio con gioia ... e ciò pure il tempo di rispondere a Cinzia che mi ha fatto svalvolare come Platinette dicendo cose che in realtà non penso (scusa anche a te Cinzia) ...!
    LO il tuo intervento sulle quote rosa è stato impeccabile ed apprezzato, ma hai più volte sottolineato di ritenermi incapace di comprendere le fatiche di una donna perchè, ed unicamente per questo, maschio!
    Avrei preferito che tu mi avessi dato dello stupido (più vicino alla realtà)... ma perchè!?
    Comunque, questa è la mia opinione, se decidete di fare carriera mie care femministe lo fate allo stesso prezzo ed alle stesse condizioni del vostro collega uomo! Se poi siete davvero così brave arriverete anche voi nei vostri tanto pretesi piani alti!
    Grazie della cortese attenzione (?)
    Sam.

    RispondiElimina
  73. Cinzia,
    forse sei l'unica a non averlo capito ma a volte so essere tagliente, spietato e sarcastico proprio come una donna ... e questo ti ha disorientata lo capisco.
    Grazie di non essere una mia fan.
    Sam.

    RispondiElimina
  74. Sono Cinzia,è difficile per me dover dire accetto le sue scuse perchè rileggendo quello che lei ha scritto è andato davvero MOLTO PESANTE.
    Guardi non riesco neanche a darle del tu come è di solito fare in questo blog però vorrei se lei vuole,dirle la mia.
    Condivido il suo pensiero quando dice che le donne non fanno altro che lamentarsi ma vede lei usa parole che per alcune di noi che la seguiamo non siamo abituate,perchè non le abbiamo mai meritate(ringraziando Dio).
    Lei dice che il commento sulle quote rosa di LO è stato impeccabile ed apprezzato,anche a me è piaciuto ma se lo stesso commento l'avesse scritto con parole offensive,avrei preferito non leggerlo.
    IO non sono la fan di nessuno,ne sua tanto meno di LO,ma quando è troppo è troppo,le sue battute sarcastiche e cattive,i commenti, rivolti a lei, di chi ha scritto usando parole vergognose(apri le gambe,le scopate..)lei le ha pubblicate ma ha chiamato LO maleducata,mai sentita in lei una volgarità,ma molte si scandalizzarono quando la chiamò lupo in estinzione e cavolate del genere,
    e a me come tante altre queste espressioni non mi hanno fatto lo stesso effetto.
    Non voglio dilungarmi oltre ma prima di me le scuse dovrebbe farle in primis a lei.
    Cordiali saluti Cinzia

    RispondiElimina
  75. Va bene Cinzia,
    scuse accettate (scherzo) ... ma non darmi del lei ... mi fa sentire più vecchio di quel che sono!
    Anch'io mi sono riletto e non mi sono piaciuto affatto, ma devi rileggere anche il commento di LO (a cui porgo le mie scuse) che ha scatenato il tutto. Era intriso di rabbia verso il maschio e forse anche verso me, e questo atteggiamento gratuito mi fa saltare le sinapsi ... tutto qui.
    Voglio dire, voi donne state sempre a frignare come delle matte che noi uomini vi sottovalutiamo a priori che vi discriminiamo e poi una se ne esce sostenendo che io, perchè uomo, non posso capire???
    Mi sa tanto di una strampalata forma di razzismo e credo, anche se in realtà non cambia nulla, che forse anche lei dovrebbe darsi una calmata e chiedermi scusa.

    Ciao,
    Sam.

    RispondiElimina
  76. Saamm..non credo tu abbia esagerato, o almeno non più delle altre volte, invece penso che siccome quel che dici è vero e la verità fa male ti attaccano tutte, non trovando argomentazioni valide, non sul tema ma nel modo sbagliato con cui l'hai detto.
    Vivo a Milano, lavoro in una azienda tedesca, abbiamo asili nido, menù light in mensa (da noi richiesto) la palestra e tanto di assistenti, bene io sono l'unica a dirsi fortunatissima e contenta del mio lavoro, non c'è una sola mia collega donna che la pensi come me!!Nemmeno una Sam.
    Sempre lì a parlare male dei capi del fatto che non capiscano le nostre esigenze e poi se le chiedi di fare gli straordinari si ricordano che hanno famiglia e figli e giù con la discriminazione!
    E' ua vera vergogna Sam e hai ragione, che vi piaccia o no questo è quello che vivo.
    Ci sono invece le donne delle pulizie che faticano tanto ma sul viso hanno solo sorrisi.
    Un paradosso vero?
    Annalisa

    RispondiElimina
  77. Signor Sam so che non le sono simpatica e sotto certi aspetti neanche lei a me,non vorrei approfittare della sua cortesia ma,non saprei fare diversamente, potrebbe solo scrivere a LO che la saluta la sua maestra,vede sono anni che non la vedo e non saprei a chi chiedere perchè è da tanto che non vivo più al paese di LO,lei è il mio unico tramite,La ringrazio.

    RispondiElimina
  78. Annalisa anche io la penso come Sam,mi alzo alle 4,00 ogni mattina per andare a pulire gli uffici ed io e le mie "colleghe" pure noi ci lamentiamo altro che sorriso,forse di circostanza come il vostro,insomma non è la verità che fa male sono i modi,non ho una cultura come molte di voi ma spero di esermi fatta capire.
    Franca

    RispondiElimina
  79. Ciao Franca,
    lascia stare le stupidaggini che ho detto ieri, di cui mi sono scusato e che in realtà non penso, e cerca di concentrarti sul vero tema del post.
    Io mi riferisco a tutte quelle donne, femministe o no, che ritengono di essere vittime di una sorta di discriminazione e cercano di osteggiarla attraverso le quote rosa.
    Donne che godono di enormi privilegi ma continuano a pretendere di più fino a costringere una azienda ad assumere personale femminile pena la chiusura!!!
    Questa è mafia sessista altro che il raggiungimento di qualche diritto!
    Sam.

    RispondiElimina
  80. Sam a quelle signore viziate che per loro lavorare vuol dire farsi anche da sole un caffè gli darei il mio secchio con spugne e scopa in mano per fargli apprezzare ciò che per loro e scontato.
    Però non posso dare torto a LO perchè lei dice almeno come io ho capito che vuole lavorare perchè per lei e il pane però dovete dargli la possibilità e scriveva dove era giusto spendere gli euro e lei non è che lo dice che è viziata come certe pure io la penso come lei e pulisco gli uffici mi sono fatta capire?
    LO sei buona però fai come Sam che chiede lui scusa dopo che è stato sporcaccione.
    Franca

    RispondiElimina
  81. Franca,
    è il classico "sputare nel piatto dove si mangia" ... ma a sangue freddo devo, DEVO ammettere che simili ingratitudini alla vita le hanno anche, sempre troppo, i maschietti.
    Almeno noi non chiediamo le quote azzurre!!!
    Ciao Franca e grazie.
    Sam.

    RispondiElimina
  82. Franca,
    io sono stato stupido oltremisura, irrispettoso e scemo col botto, ma non credo di essere stato uno sporcaccione!
    La negazione della verità è una cosa che ha contrassegnato malamente la mia vita sin da neonato ed è per questo che quando qualcuno si permette di insinuare reagisco proprio come un demente, potreste anche sorvolare sulla mia arroganza e stupidità, proprio come faccio io cancellando centinaia di messaggi ipocriti e stupidi!
    Empatia ragazzi, comprensione e umanità ... tutti possiamo sbagliare ... io per primo ... ed io lo riconosco SEMPRE, il che è tutto dire!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  83. Tutti sbagliamo Sam, ma tu ti dimostri sempre un signore, un vero uomo. Capace di perdere le staffe ma forte di saper ammettere le proprie colpe e i propri limiti.
    Hai tutta la mia stima.
    Averceli uomini come te.
    Donne, fareste bene a rifletterci su.
    Tea

    RispondiElimina
  84. Sam,
    ommioddio, meno male che nessuno ha raccolto... hai svelato che diane e' l'amore eterno di sam.......(chettemettiadi'stecoseprivate???)...

    Volevo solo con 2 righe esprimere un parere... Io credo che i commenti di Lo' siano da leggere dando x scontate alcune cose che mi sembra di ricordare di lei.... Lo' e' una donna sola che deve crescere 2 o piu' figli piccoli e per di piu' trasferita da poco in una citta' lontana da quella d'origine, quindi probabilmente senza nessuno che le dia una mano e comunque, a differenza di molte donne, per lei lavorare e' un obbligo..... le vogliamo contestare che e' dura organizzare l'ora di straordinario richiesta all'ultimo minuto ??
    Prendiamo l'esempio di Lo', ma vorrei uscirne subito e riportare il tutto a tutte le altre donne che si trovano DA SOLE a crescere una famiglia, perche' e' pur vero che DONNE se ne trovano ormai poche, ma anche UOMINI in giro non ce ne son molti ....

    Sam, hai detto esattamente quello che io penso relativamente al mandare avanti una famiglia con un solo stipendio!!!!!!!!!!!! Sacrosanto!! Leggo e sottoscrivo!!!!!
    Iniziamo a considerare superflue tutte le cose che le nostre mamme non avevano o non usavano, ce l'hanno fatta loro ce la potremmo fare anche noi...... sai quanto potrebbe esser lunga questa lista?? E' che oggi addirittura il jeans firmato del bimbo di un anno a noi sembra necessario, xche' al nido tutti gli altri bambini ce l'hanno!!!!!!! Che senno' poi il bimbo mi viene su' disadattato!!!!!
    Ma facitem 'o piacere............
    Complimenti Sam, vorrei dirti pero' che un tempo eri meno "dispensatore di parolacce".....
    Con stima e simpatia (anche per new entry Girasole, che trovo preparata e simpatica)....

    Stella Stellina
    P.S.
    Lo', mi dispiace ritrovarti rabbiosa e arrabbiata......un abbraccio.

    RispondiElimina
  85. Ciao "Stella Stellina",
    ripetere che ho perso le staffe e che me ne assumo la responsabilità spero sia superfluo. E' evidente che di uomini seri e che riescono ad ammettere i propri sbagli ve ne siano capitati poco e dico: peccato!
    Da figlio di madre abbandonata, sola in tutto e per tutto, dico che LO è per me una vera eroina ... perchè a differenza di come lei stessa attesta con veemenza ... io capisco MOLTO BENE ciò che passa ogni giorno!
    Ma prendere le difese di chi impone quote rosa come ad aver trovato la cura per il cancro solo perchè, innegabilmente e solitamente, una donna ha più cose da sbrigare mi sembra pazzia.
    Oggi "Stella Stellina" non ci si può più nascondere dietro un dito e fare le eterne vittime di un sistema maschilista che relega la donna ai bassifondi, non è più vera questa cosa, anche se cocciutamente si casca sempre nella solita solfa del "ma noi donne abbiamo anche casa, figli etc. etc. etc." Non è più così ... ma perchè negarlo???
    Se io potessi mi venderei dieci litri di sangue se in qualche modo potesse essere d'aiuto a LO o a tutte le madri sole ed è per questo che svalvolo, perchè le madri sole (come LO appunto) anzichè denunciare di essere state abbandonate dal solito uomo bastardo e irresponsabile schifano il nostro Paese come discriminante andando a desiderare di vivere altrove.
    E poi, l'essere madri sole, non era l'argomento in questione!
    LO, qualche demente ritiene che io ti abbia invitata a buttarti nella fossa! Il "salto nel fosso" era un drink che Carla, in Cheers preparava solo a chi "amava" terribilmente.
    Dico bugie? Documentati e vedrai che sotto a fitte e stupide mie espressione si nasconde sempre ciò che sono!
    Nel bene e nel male.
    Ciao "Stella Stellina" e ... sinceramente ... scusa e grazie anche a te!
    Sam.

    RispondiElimina
  86. Sam sono LO io non scriverò mai più un commento perchè ho deciso così,ero passata per vedere se tu avessi pubblicati i miei saluti,non sono una maleducata sai?Però niente.
    Ho letto un commento ma penso sia uno scherzo,potresti gentilmente dirmi come fai a conoscere la mia maestra visto che scrive dicendo che non ti è simpatica?Come fa a sapere chi sono io,non ho mai fatto nomi. E' uno scherzo di cattivo gusto,a chi lo ha scritto,non scrive neanche il suo nome.
    LO

    RispondiElimina
  87. Ciao LO,
    hai voglia di starmi ad ascoltare per un po'?
    Il tuo atteggiamento "femminista" (almeno così io l'ho interpretato) mi hanno fatto saltare i nervi!
    L'ho detto più volte, sono impetuoso ma ho la forza di redarguirmi e di capire di averti mancato di rispetto e non solo a te!
    Se tu decidi di non darci la tua opinione, sei libera di farlo, ma ci faresti stare tutti male, me per primo.
    Nella vita ci si scontra, a volte volano parole forti, stupide e non pensate, ma se si fa uno sforzo, come sto' facendo io, ci si ricaccia la lingua in bocca con tanto di autentiche e sentite scuse. Questo è essere umani, passibili di fare sciocchezze, di dire cose che non pensiamo e di essere ipersensibili a frasi o concetti che ci hanno ferito e distrutto l'esistenza.
    Mi scuso LO ... non avrei dovuto ... la tua rabbia, nel tuo commento ed il tuo ritenermi incapace di capire perchè uomo, mi hanno fatto salire il sangue agli occhi ... perchè, vedi ... tu NON conosci la mia vita ed io potrei anche essere un uomo abbandonato a se stesso con 4 figli, che fa i conti con le istituzioni ogni giorno e che mi vedono immeritevole d'aiuto solo perchè uomo!
    E qui è meglio darci un taglio!
    Non so cosa dirti di più, come ogni dannata volta le tue ammiratrici e i tuoi stupidi ammiratori assetati di sesso facile, mi sommergono di insulti improponibili e violenti, ma io ... in fondo ... sono e rimango un uomo solo!
    Per ciò che riguarda la tua presunta maestra, ho pubblicato ... anche se con riserve ... perchè ... forse ... era un ignobile modo di esprimere la mia voglia di espiare le mie colpe, l'ho trovato molto strano anch'io ... d'altra parte tu non ci hai mai detto nulla che potesse ricondurci, anche solo minimamente a qualcuno. Ma mi è sembrata una carineria ... tutto qui.
    Spero tu capisca ...
    Sam.
    PS. Non scriverci più sarebbe una mia schifosa e volgare vittoria ... non permetterlo!
    Ari Sam.

    RispondiElimina
  88. LO!!
    Ho pianto.....mai nessun uomo è stato così onesto e trasparente come sam.se hai un cuore buttati tutto dietro alle spalle perchè in realtà non c'era niente di personale.Fidati sam è una persona unica e speciale.lorena

    RispondiElimina
  89. Anche se a mio modesto parere è stata lo ad offendere sam ritengo i molteplici gesti conseguenti di sam una prova ferrea della sua onestà di cuore.
    Donne siete solo un manipolo di vipere. Basta che si tocchi lo anche se ha torto marcio e voi giù ad insultare sam.Lo conosco personalmente e voi non sapete proprio nulla di lui e delle sue sventure. leggo anche i messaggi che poi non pubblica PERCHè VI RISPETTA e trovo in tutti voi una malvagità senza confini! Sammy bello mio ....hai ragione!!
    Stellina ..... devo dirtelo, sei unica cara mia e conoscerti sarebbe un vero onore e privilegio perchè anche se non sei stata spesso d'accordo con sam non gli hai mai mancato di rispetto.....sei speciale, questo è quel che penso.

    RispondiElimina
  90. LO,so che per te sarà difficile ma Sam ha ragione,i tuoi commenti sono speciali ed è un peccato privarci.
    Hai tanto da dare e riesci a farlo in maniera dolcissima.
    Olga

    RispondiElimina
  91. Cara anonimo è proprio questo tuo modo di fare che mette astio tra Sam e LO qui si vuole solo che torni ad esserci rispetto tra Sam e LO, non ci sono schieramenti,finiscila.
    Gianna

    RispondiElimina
  92. D'accordo buttiamoci tutto alle spalle come di tu ma cerchiamo di non farci troppo male quando litighiamo perchè abbiamo delle ferite ancora aperte.
    LO

    RispondiElimina
  93. Anonimo ascolta conoscerai personalmente Sam ma non CONOSCI ME.
    La malvagità senza confini come dici tu l'avrà
    avuta Sam ma anche IO ma di certo non TU.
    Si può esprimere un proprio parere senza OFFENDERE e restando NEUTRALI.
    LO

    RispondiElimina
  94. Sam lo so che sto sbattendo la testa nel vuoto ma non faccio altro che pensare a quel commento,non sembrava cattivo,anzi,ma perchè non ha scritto il nome..o che so una qualsiasi cosa per aiutarmi però scrive che è da anni che manca dal mio paese...e la mia maestra ebbe il trasferimento.
    Va be,buona continuazione di serata a tutti.
    PS: grazie dell'abbraccio Stella Stellina lo ricambio con tanto affetto.
    Noorm sono viva (anche la figlia più brava può fare delle cavolate non pensi?)ed io porto sempre la bandiera.Però sai che per me sei speciale e se devi darmi uno scappellotto ti autorizzo, me lo merito.
    Ciao Sam

    RispondiElimina
  95. Grazie Stella Stellina! Devo dire che questo blog, a parte questi ultimi scivoloni dei commenti, mi piace molto, perchè ci dà un punto di vista maschile in un panorama pieno delle solite solfe femminili. Io inizio a valutare le mie idee preconcette, a dubitare su altre e confermarne altre ancora e a questo serve un dialogo. Penso che anche molte/ molti di voi sotto sotto facciano lo stesso ed è appunto il bello del confronto. Sam, ho iniziato a vedere le prime due puntate di Cheers, è troppo divertente! Guarderò tutte le stagioni, in ordine di tempo. Grazie di avermela fatto conoscere,
    Girasole

    RispondiElimina
  96. Buon giorno Sam,voglio parlare del tuo post perchè m'interessa tantissimo,ho letto tanti commenti riferiti alle quote rosa e SINCERAMENTE( tranne i tuoi e quelli di LO),non mi hanno fatto pensare a nulla,qualcuno sembrava ripetere il significato di quote rosa con domande senza risposte altri, ripetevano le tue stesse parole.
    C' è un punto in PARTICOLARE che ho letto in un tuo commento e che penso sia importante e da non sottovalutare,lasciando logicamente perdere i casi singoli, mi riferisco quando si dice che la donna DEVE lavorare perchè uno stipendio non basta,per questo non può rimanere a casa facendo solo il lavoro da casalinga,ecco ho letto la tua opinione ma,mi piacerebbe ascoltare quella SINCERA delle altre e soprattutto (non rompete le pa...per la preferenza) di LO e di Noorm.
    Credo che questo sia un tassello importante per capire qual'è il vero motivo per cui molte donne vogliono lavorare.
    Con simpatia MAX

    RispondiElimina
  97. Ciao MAX,
    specifico: la donna DEVE lavorare perchè tutti, uomini, donne e bambini siamo tremendamente viziati e sguazziamo nel superfluo!
    Con ricambiata simpatia e buona giornata anche a te,
    Sam.

    RispondiElimina
  98. Buongiorno Girasole,
    mi fa piacere che la serie Cheers ti piaccia, per noi è uno stile di vita ormai!
    Pensa che anche i clienti/amici non mi chiamano più col mio nome ma con un caro "Sam o Sammy"!
    Posso chiederti come fai a vedere le puntate? Perchè io su internet ho trovato solo spezzoni e mi piacerebbe tanto rivedere qualche mitica puntata!
    Ok, grazie e buonagiornata anche a te.
    Sam.

    RispondiElimina
  99. LO,
    mi è sembrata una stranezza anche a me, troppi punti di domanda ... ma l'ho pubblicato perchè mi era sembrato un buon gesto.
    Ma chissà forse era solo qualcuno che sperava di avere qualche contatto da te, tipo tel. indirizzo etc. NON FARLO MAI!!!
    Buona giornata anche a te LO!
    Ho in mente anche per te un nome da affibbiarti della banda di scalmanati del Cheers, ma non te lo dirò mai, ormai ti arrabbi anche se respiro!
    Scherzo, ciao Sam.

    RispondiElimina
  100. Max,dovrei dirti se le donne lavorano perchè uno stipendio non basta e se è veramente quello il motivo.
    Mamma mia Max,non hai idea facendomi questa domanda che tristezza sto provando,ma tu non centri,cercherò di risponderti anche se il tema sarebbe vasto,premettendo subito però che il mio pensiero come dici tu non riguarda i singoli casi.
    NO!ASSOLUTAMENTE NO!!!Se si è in due a portare avanti la famiglia ,un solo stipendio basta,vedi Max mi spiego meglio,non ho detto però che solo uno deve lavorare ma ti faccio un es.
    Facciamo finta che ho un marito e due figli,il mio "maritino"svolge il suo lavoro e a fine mese porta lo stipendio,con il quale far fronte alle varie spese NECESSARIE,io la "mogliettina"dovrei stare a casa per accudire,pulire,cucinare.....ma qui c'è L'ERRORE.
    IO non farei solo quello,e so che riderete,ma farei carriera,si nel mio ruolo di "casalinga lavoratrice",imparerei a diventare un ottima cuoca,una bravissima sarta,una straordinaria MAMMA e INSEGNANTE e quindi una indiscutibile menager delle mia famiglia,avete idea di che stipendio porterei a casa??Beh provate a portare un pantalone da una sarta e chiedetele di fare l'orlo!!!
    Ci sono lavoratrici che pur avendo uno stipendio non mettono un euro da parte e casalinghe che fanno il necessario e la sera sono distrutte,ma... non è la categoria casalinga o lavoratrice a fare la differenza ma è il COME.
    No Max,in linea di massima non sono i soldi il vero motivo,ma se posso potrei dirti quale potrebbe essere secondo me e sempre da DONNA:
    la verità è che molte donne non si fidano del proprio compagno o cosa lo stesso grave è che non si sentono da esso rispettate (ED E'VERO)perchè se così non fosse,non mi sentirei MAI sminuita da questo ruolo e... dell'opinione delle altre non me ne fregherebbe niente.
    Se una donna sia casalinga lavoratrice o lavoratrice casalinga si sente AMATA e RISPETTATA dal proprio UOMO è capace di fare non tanto ma tantissimo,le prime non si lamenterebbero e le seconde non si sentirebbero frustrate, questo è il vero motivo se pur in linea di massima e fa veramente TRISTEZZA.

    E speriamo di non aver combinato casino con questo mio commento.
    Sempre LO

    PS:Sam grazie per il consiglio,ma... quel commento...non so spiegarti... mi confonde.

    RispondiElimina
  101. Buongiorno Sam,
    sì certo.Io ho trovato tutta la serie in italiano sul sito www.animedb.tv. , dove ci sono tantissime serie e film. Ti devi registrare, poi una volta che hai fatto il login con il tuo nickname e password vai dove c'è scritto : Liste. Poi su serie tv e infine alla lettera C, perchè sono inserite in ordine alfabetico. Clicca sul link di ogni puntata, la visione è in streaming, quindi non c'è bisogno di scaricare nulla sul pc!
    Buona visione,
    Girasole

    RispondiElimina
  102. Perchè molte donne vogliono lavorare?Perchè sono stanche di farvi da serve.
    Lina

    RispondiElimina
  103. Lina,
    ricordati quello che hai detto quando avrai bisogno delle forti braccia di un uomo. Vi abbiamo servito e riverito per secoli ... ma ovviamente a rivoltare la frittata siete certo più brave voi!
    Ciao, Sam.

    RispondiElimina
  104. LO,
    forse è il limoncello, oggi ho cucinato la mia famosissima linguine e vongole e zuppa di pesce ... per cui ... ma non ho capito a fondo qual'è la tua posizione né il perchè di essa.
    Qui stiamo parlando in generale, della massa, non dei singoli casiche haimè rispetto e ne soffro per tutte quelle donne che li vivono.
    Scusa ma forse non ho capito ... boh.
    Sembrava quasi che tutta la responsabilità cada sull'uomo, mentre io penso che la donna vuole lavorare per apparire, affermarsi, comandare, avere la sua indipendenza economica e quindi giocare a fare la "Sex and the City" e molto altro ancora.
    Aspetto di comprendere,
    Sam.

    RispondiElimina
  105. Ma no Sam io ho capito,praticamente se la donna fa la casalinga ma quella vera uno stipendio basterebbe,ma non lo fa perchè pensa che se al marito gli viene voglia di cambiare lei si troverebbe senza soldi,chi le darebbe un lavoro specie ad una certa età?E poi quanti sono gli uomini che rispettano le mogli casalinghe?
    Effettivamente è quello che succede alla maggior parte,mica stiamo alla casa della prateria!
    Maria (ho capito L?)
    Ciao Sam

    RispondiElimina
  106. Io a casa mi annoierei da morire,sarà pure vero che metà del mio stipendio se ne va per cose mie, ma se non altro sono felice,e poi mio marito è contento ad avere una moglie curata e non musona o depressa come molte che stanno a casa.
    Gaia

    RispondiElimina
  107. Secondo me è come dici tu Sam la donna vuole lavorare perchè le piace come al solito apparire e sentirsi importante.
    Milù

    RispondiElimina
  108. Ma dai..ma pensi davvero LO che una donna possa sentirsi gratificata facendo pulizie,cucinando si e magari fa carriera ops diventa una cuoca o sarta del suo nucleo famigliare ma allora vivi veramente nei sogni..una donna ha il diritto di realizzarsi senza sensi di colpa,per questo sono a favore delle quote rosa.Inoltre uno stipendio non basta certo per chi si trascura...potrebbe anche bastare.
    Velia

    RispondiElimina
  109. Mannaggia del limoncello..era proprio in generale che parlavo,alle DONNE almeno la maggior parte non interessano le quote rosa,molte vorrebbero occuparsi della famiglia senza dover lavorare fuori,solo che non lo fanno.... anzi aspetta la dico diversamente...secondo te perchè vuole comandare, affermarsi, apparire..secondo me perchè non si sente tutelata,in poche parole non si fida e non si sente rispettata da chi? Lo sai,non litighiamo ohhhh.
    Ma quali "Sex and the City",
    è vero che io vivo nei sogni,ma ogni tanto mi sveglio per distinguerli dalla realtà!
    LO!!!!

    RispondiElimina
  110. Sam quindi sei un tipo abitudinario:
    VENERDI linguine e vongole e zuppa di pesce
    A casa di LO:pasta alla pizzaiola e polpo con le patate
    Stellì Noorm a casa vostra??
    LO

    RispondiElimina
  111. LO,
    Pane e acqua!
    Noorm

    RispondiElimina
  112. Sai Velia avevo pensato di non risponderti perchè non trovavo al tuo commento qualcosa che personalmente m'ispirasse a scrivere,ma poi ho pensato che dovevo fare un atto generoso e dire:Velia svegliati, chi dorme sei tu,una donna può sentirsi realizzata in base a ciò che lei desidera,non sei tu a decidere per le altre,magari tu ti senti realizzata facendo la SNOB ma chi sono io per dirlo o per criticarti infine ti posso assicurare che le donne che portano avanti una famiglia con uno stipendio non sono per niente trascurate,prendi esempio Veglia,ma forse dormivi!!!!
    LO

    RispondiElimina
  113. Ma come Norm..... che delusione....
    Ma non pane e BIRRA???????

    un abbraccio, spero tu stia meglio

    Stella Stellina

    RispondiElimina
  114. Ciao sam sono pienamente d'accordo con te,le quote rosa sono solo una vergogna,lo sbaglio più grande che può fare una donna è quello di lavorare solo perchè vuole sentirsi indipendente,se ne esce la mattina e torna la sera i figli li fa lei ma li cresce qualcun altro,però per sentirsi a posto con la coscienza,si dice da sola come i suoi figli crescono bene.Ma vai a cagare
    Lorenzo

    RispondiElimina
  115. Cara Stella,
    a casa pane e acqua e dopo ....la BIrra!
    Per la salute, ancora tutto da vedere grazie!
    Noormy

    RispondiElimina
  116. Sam ma se tu dovessi dare un valore alla donna da 1 a 10 quanto daresti?
    Mi rispondi?Ti dico però che io sono a favore delle quote rosa

    RispondiElimina
  117. Considerando il PIL, l'aumento dell'inflazione e Giulio Tremonti che sembra Edward mani di forbice ... umhhh, vediamo ... un bel meno 10!
    Scherzo naturalmente, ma ... che domande sono???
    Mica si deve poter dare un valore alla donna come se fosse uno dei tanti articoli al supermercato!
    Insomma!
    Se la donna si riappropia del suo vero ruolo senza cercare caparbiamente di raggiungere vette sempre più alte precedentemente conquistate dall'uomo ... come sostenuto con forza da me sempre, il suo valore è indispensabile, insostituibile, e sempre troppo sottovalutato!
    Sam.

    RispondiElimina
  118. Ciao Sammy,pur essendo giovane so come deve essere il mio uomo ideale,spiccicato a te, mi piaci un sacco sei forte tenero aggressivo nella maniera giusta ma poi così incredibilmente dolce,non cambiare mai,non è che mo t'arrabbi che t'ho dette ste cose,posso continuare a scriverti?
    Fiorellino

    RispondiElimina
  119. Ciao Sam,io dico che se le donne che svolgono il lavoro soltanto a casa percepissero non dico uno stipendio ma anche una piccola parte sono sicura che molte si dedicherebbero solo alla famiglia.
    Il mio non era un matrimonio ma una convivenza che ho condiviso col mio ex compagno per 8 anni,facevo un lavoro di commessa che decisi di lasciare perchè lui si lamentava che stavamo poco tempo insieme e poi il suo stipendio era più che sufficiente,adesso lui continua a lavorare anzi ha fatto anche carriera
    mentre io a 47 anni se non fosse per i miei genitori che sono tornata a vivere da loro potrei solo pulire i cessi(giusto per fare un esempio).
    Come dice un proverbio "fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio".
    Enza

    RispondiElimina
  120. Sam dovrei scrivere il mio giudizio sulle quote rosa ,ti dirò all'inizio ero favorevole ma adesso dopo aver letto i tuoi commenti e quelli degli altri nutro dei dubbi,ma su una cosa sono convinta ,Molti uomini dovrebbero pensarla come te Sam ed è per questo che dico:Uomini prendete esempio!
    Sam sei terribilmente UOMO,il tuo blog è straordinariamente coinvolgente in TUTTE le sue parti,sicuramente in molti hanno detto la stessa cosa e anch'io la dico:a lavoro si parla spesso dei tuoi post, mentre prima, l'argomento erano le lamentele sul marito e questo tuo modo di pensarla sulle donne,mi affascina.
    Questo commento l'ho scritto io ma è come se l'avessimo scritto in 7 compresi i COLLEGHI!
    Azzurra

    RispondiElimina
  121. Ciao Sam, sono Ariberto ma sai che questo darvele di santa ragione tra te e LO mi ha portato a vedere le cose con altre prospettive?
    Tu hai ragione da vendere amico sulle quote rosa ed io la penso come te ma adesso mi fermo a riflettere anche su altri punti che mi aiutano meglio a capire la mia ragazza,cosa che prima non facevo, grazie ad entrambi, anche da parte della mia ragazza.

    RispondiElimina
  122. Miei cari,
    non immaginate nemmeno quale intruglio di accessori ho dovuto assemblare (cosa di cui una donna non sarebbe capace) per realizzare una sorta di pc con connessione Internet stile anni 70!!!
    Il mio pc non va più ed ora in attesa di "fondi" dovrò accontentarmi di questo minestrone di marchingegni anteguerra!
    Vedrò ora di rispondere adeguatamente a tutti voi.
    Sam.

    RispondiElimina
  123. E' stato interessante leggere i vostri commenti e ... non per essere cinico o poco sensibile ... ma sono opinioni che tralasciano qualcosa di essenziale all'analisi del tema in questione!
    Voi mi date una "vostra" osservazione ed una "vostra" esperienza ed anche se in taluni casi mi rattrista, temo che ciò non faccia testo.
    Mi spiego!
    Il post porta alla luce una tendenza della nostra società che ansima di dimostrare la superiorità femminile (presunta).
    NON DI CASI PERSONALI, che seppur autentici, sono una piccola parte di come il mondo vive questa nuova era pro-donna!
    Per dimostrare quanto sia reale la mia analisi vi basti pensare che tutto il rumor, il brusio e le strazianti urla delle femministe, non fa che rivendicare la possibilità di imporsi con le quote rosa! Si, ma non per entrare (di diritto) nel mondo del lavoro alla pari con l'uomo, ma a "pretendere" ed "obbligarci" di essere assunte ai vertici del mondo occupazionale!
    CDA, presidenze, posti dirigenziali o qualunque mansione che vada a braccietto con soldi, potere e l'apparire!
    Nessuna mai si è battuta per rivendicare il diritto al lavoro fine a se stesso, ma solo puntare al massimo trasgredendo ogni forma di uguaglianza e di leggittimità.
    Questi SONO DEI FATTI A CUI NON POTETE SOTTRARVI IN ALCUN MODO!!!
    Qui ... tra minacce di chiusura di un'azienda e pretese che assumono la forma mafiosa dell'intimidazione ... si traccia un triste precedente ad un vero attacco alla democrazia!!!
    MAI gli uomini hanno avanzato pretese in tal modo, seppur schiavizzati o sfruttati oltremodo!!!
    Le vostre esperienze sono sacrosante ma non sono una finestra sul mondo, solo una parte molto minima di essa.
    Oggi la donna è in vetta su ogni aspetto e contesto, e se voi non vivete questa prerogativa ... è solo questione di tempo ... ed anche a voi, "solo perchè donne" verrà concessa una lauta possibilità di successo, 9 volte su 10 immeritata!
    Sam.

    RispondiElimina
  124. Oggi,
    l'11 settembre,
    dieci anni dopo il dramma, seguo con attenzione i vari speciali sull'argomento.
    Vedo documentari sulla ricostruzione di Ground Zero, ma lì di donne ... nemmeno una fottuta traccia!!!
    E loro vogliono le quote rosa!!!!!
    Disgustoso!
    Sam.

    RispondiElimina
  125. Hei ... donnine fertili di pressappochezza,
    che mi scrivete sciorinando i vostri superpoteri di donna, come mai nei cantieri,di voi,non c'è una strafottuta tracia?????
    Qanto siete ridicole femmine, vi siete rivelate solo un flabile bagliore, un'inutile distrazione e un nulla di fatto ... brave solo a ciarlare!
    Il mondo è stato costruito, difeso, conservato e amato da noi maschi ... voi siete ... da sempre state ... delle inutili e frignanti spettatrici!!!
    Onore agli uomini ... perchè ... insisto ... voi avete solo sfruttato, svilito, banchettato a sbafo e goduto di ferite, vittime, sacrifici e sofferenze, fatiche (unicamente maschili) e indescrivibili privazioni di cui voi non ve siete mai fatte alcun peso!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  126. Miiiiiiii ...
    come mi infervoro nell'avere ragione!
    Perchè avere ragione non è qualcosa strettamente legata all'appagamento del proprio ego ... a volte essere dalla parte del vero ci fa stare male, come a me in questo caso, .... voi donne siete pronte a mostrarci i vostri presunti superpoteri ma mai una volta che siate in grado di mettervi dei guanti, per evitare di rovinare le vostre lustre manine, e scavare tra le macerie per salvare superstiti ... piangere, strapparvi i capelli, organizzare musei, dare di matto, rilasciare interviste e quanto di più INUTILE e superfluo esista, questo sapete fare ... nulla di più!!!
    Corciatevi le maniche e fate gli stessi sacrifici immani che gli uomini hanno fatto senza battere ciglio ... purtroppo senza avere nemmeno uno straccio di donna, a casa, pronta a riceverlo per accudirlo dopo la sua immane e maschile fatica in onore delle vittime ed in ricordo d'esse!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  127. Patetiche sanguisughe e parassite ... per voi nulla di più!
    Sam.

    RispondiElimina
  128. ... non contento,
    mi prendo la briga di documentarmi meglio e ne viene fuori che a differenza di ciò che pensavo personalmente, la donna non è che dia tutto 'sto contibuto al mondo del lavoro ... anzi, "essa" predilige mansioni che sarebbero capaci di svolgere anche delle scimmie ... ed a volte, ci capita prorpio di iniziare a credere alla teoria dell'evoluzione secondo cui la donna proviene dalle scimmie, specie quando ci ignorano negli esercizi pubblici con una maleducazione davvero da primati!
    Commesse, cassiere, banconiste, vetriniste, impiegate e tante altre categorie lavorative che ora non mi vengono in mente ... per carità tutte esse, nessuna esclusa, è una categoria importante e necessaria, ma sono tutti lavori leggeri, adatti appunto ad una donna.
    Ed è qui che casca l'asino, proprio nell'attuazione del concetto di parità che devìa totalmente dall'ideologia madre che vorrebbe fare di donne e uomini una sola cosa, in tutti gli aspetti della vita.
    Ora ... che non ci debbano essere discrminazioni è un conto e ne sono convinto anch'io, ma che alla donna si debbano fornire innumerevoli "corsie preferenziali" nel mondo del lavoro ... questo NO! E' ingiusto!
    Se io assumo un barista e c'è da riordinare il magazzino, non devo nella maniera più assoluta pormi il problema se esso è un uomo o una donna! Quindi non devo impietosirmi se ci sono casse e casse pesanti da riordinare fino a spezzarsi la schiena, perchè certi lavori sono impliciti in questo mestiere!
    Stesso stipendio, stesso trattamento, stessi contratti ... ma la resa di un uomo e quella di una donna non sono le stesse.
    Qui siamo in un blog dove si leggono le cose che gli uomini non dicono e che vi faccia piacere o no, questo è quello che pensiamo davvero e ce lo ricordiamo ogni santa volta che una nostra collega rivendica assurdi diritti perchè donna!!!
    Continua ...

    RispondiElimina
  129. ... vedete,
    vivo tra la gente per mestiere e vi posso assicurare che il pensiero dell'uomo in merito alla presunzione delle donne nel mondo del lavoro è questo ed è unanime!
    Non lo diciamo mai, lo pensiamo, ma ci guardiamo bene dal dirlo perchè poi "ci si fa una brutta reputazione" ed ecco qui un'altra macchinazione delle donne: chiuderci la bocca! Come? Giocandosi in continuazione la carta del vittimismo, frignando in ogni dove e gridando alla discriminazione sessuale se uno non le cede il passo!
    Donne, se volete entrare nel mondo del lavoro dovete farlo di diritto ed alla pari di un uomo, punto e basta, rimanete incinte ... mica siete malete e che diamine!!! O meglio non lo siete più di quando non eravate in dolce attesa!
    Voglio dire, un titolare si ritrova a dover pagare stipendi per un anno a una donna perchè è incinta??? Ma siamo pazzi!!!
    Oppure, visto che quando volete e vi fa comodo, ci sciroppate la solita menata che anche voi donne siete forti, perchè non cercate mai un posto di lavoro in un cantiere? Perchè invece di pretendere di essere assunte solo perchè donne nei CDA, e quindi IMMERITATAMENTE, non fate la gavetta come tutti noi?
    Troppo scomodo vero?
    Lo ribadisco, qui si parla della donna in generale e di come conduce battaglie contro mulini a vento, so benissimo che ci sono molte donne che lavorano sodo e che spesso lo fanno con più passione del loro collega maschio, riconosco a tutte voi le vostre esperienze e le vostre situazioni, per cui anche se non vi identificate con chi in qualche modo vi rappresenta agli occhi dell'opinione pubblica, questo è ciò che viviamo ed è INELUTTABILE!
    Sam.

    RispondiElimina
  130. Scusa ma qual'è il tuo problema?Noi donne siamo il cervello che fa muovere le forti braccia di voi uomini, è molto semplice,mi spiego meglio? Noi comandiamo voi eseguite e convincetevene una buona volta,l'hai detto spesso che quando abbiamo bisogno di braccia forti vi chiamiamo, ma siete come delle macchine avete bisogno di qualcuno che vi prema il bottone di avvio e siamo noi a fare anche quello vedi è tutta questione di testa.
    Marianna

    RispondiElimina
  131. Buongiorno Sam, devo farti un piccolo appunto. Il datore di lavoro non paga per un anno una lavoratrice che si è messa in maternità come hai scritto tu. La lavoratrice ha diritto a un congedo di maternità nei due mesi precedenti la data presunta del parto e ha diritto a un congedo di maternità post parto che corrisponde ai tre mesi dopo il parto. Nel complesso quindi il congedo è di cinque mesi, non di un anno. Poi lei può anche usufruirne in maniera flessibile, cioè magari assentandosi dal lavoro il mese precedente la data presunta del parto e nei quattro mesi successivi al parto. Durante il congedo di maternità si ha diritto a un'indennità giornaliera che è corrisponde all' 80% della retribuzione, che è a carico dell'Inps. Certo, in genere il datore anticipa e poi avrà un conguaglio successivamente, ma di sicuro una lavoratrice non prende la normale retribuzione.
    Girasole,
    o forse Lilith?

    RispondiElimina
  132. Inoltre non pensate di aver stancato a furia di parlare di quanto siano duri alcuni lavori maschili e che le donne non fanno?(ci mancherebbe) e poi di che vi lamentate ringraziateci che non abbiamo la forza fisica altrimenti neanche quelli faresti insomma non servireste a nulla.
    Bye bye
    Mrianna

    RispondiElimina
  133. Marianna,
    mi chiedi ... "qual'è il tuo problema!"
    Eccolo qual'è, le donne che come te, cocciutamente e prive di ogni sorta di supporto per dimostrare le proprie tesi, si arrampicano sugli specchi per dimostrare che si può fare "aria fritta"!!!
    Dov'eravate voi donne quando abbiamo costruito il mondo, quando abbiamo dato forza alla democrazia, all'umanità ed alle strutture che vi coccolano ogni giorno???
    Senti ... fai più bella figura a tacere, e dai tuoi commenti io ho estrapolato una riflessione: dopo essermi riletto, temevo di essere stato un po' duro verso le donne, le vere donne, ma leggendo i tuoi sproloqui e realizzando che i miei pensieri erano diretti proprio a donne come te, dico: ho fatto proprio bene!
    Marianna ... quando capirai qualcosa della vita torna da noi che finora hai detto una vagonata di eresie.
    Lasciatelo dire.
    Non giocare a fare la donna, la furba con me, non hai nessuna speranza di spuntarla mia cara neo femminista!!!
    SAM!!!

    RispondiElimina
  134. Girasole penso che quello di Sam fosse stato un modo di dire per far capire meglio il contesto del discorso,anche noi tutte lavoratrici lo avevamo capito che non era un anno.
    Grazie
    Marika

    RispondiElimina
  135. Girasole!!!
    E grazie a Dio che "la lavoratrice non prende la sua intera retribuzione" e sai perchè? PERCHE' "NON LAVORA"!!!!!!!!!!!!!!!!!
    I mesi da te indicati nel totale sono nove, mancano solo tre a dodici, ma in alcuni casi si raggiungono i 15!!!
    E sai che c'è? In Italia, non lo negate per l'amor di Dio, farsi mettere in malattia dal proprio medico di famiglia è più facile che bere un bicchier d'acqua ... ho detto tutto!!!
    Sam!
    PS. Maledizione!!! Ci hai scoperto ... temo che Normy si stia divincolando malamente sulla poltrona adesso!
    Apprezzo molto la tua autoironia!
    A presto, Sam!

    RispondiElimina
  136. Sam,
    m'era sfuggito !!! Chi e' l'anonimo che mi fa i complimenti e dice di .... conoscerti personalmente????? Chi e' che ci puo' svelare particolari inediti di te.... ???? Cosi' magari tutte la smetteranno di sbavarti dietro.....

    S'e' mai detto curioso come uno scimpanze'?? No!!
    Curiosa come una scimmia... prerogativa femminile....

    Grazie all'anonimo x le belle parole x me ... ma come fai a conoscere Sam??

    Buona giornata a tutti

    Stella Stellina

    RispondiElimina
  137. Non pensi caro mio di usare delle grosse parolone?Costruito il mondo,ma chi ti credi di essere?
    Nella vita stiamo tutti ad imparare cosa che non sei in grado tu di fare e ti ricambio il complimento,non ho bisogno di giocare a fare la donna perchè lo sono e ne la furba soprattutto con te non ne ho bisogno,le eresie sei tu a dirle,tra poco vorrai anche venerato,ma fammi il favore fai solo ridere se pensi di tacermi a meno che tu voglia fare ritirata...
    Ciao ciao Sammy ops creatore del mondo
    Sempre Marianna

    RispondiElimina
  138. Ahahah non vedo l'ora di arrivare alla sesta stagione! Sono ancora alla prima e ho spesso in testa la sigla: "when everybody knows your name..." ieri ho chiesto a mia cugina che sta a Boston di mandarmi la foto del mitico bar dove hanno girato Cheers, insomma ne sono ormai un'appassionata!
    Girasole

    RispondiElimina
  139. A proposito visto che sei bravo a fare tante cose,per uno come te figuriamoci...non è che passeresti da casa mia che ci sarebbe da fare il bucato????
    Ari bye bye da Marianna

    RispondiElimina
  140. Marianna!!!
    Ma stai tentando di farmi perdere le staffe?
    Dov'eravate voi quando innumerevoli uomini sprezzanti della fatica, del freddo, del caldo, dell'essere sfruttati e quant'altro hanno costruito case, palazzi, strutture ed infrastrutture, grattacieli, strade, ospedali, case di riposo, e tutto ciò che ti circonda???
    Avete mai poggiato il vostro candido piedino sulla luna? NOI SI!!! A limarvi le unghia, brutte copie di Barbie che non siete altro.
    Perchè non ti aggiorni???
    Perchè non sacrifichi la tua ceretta per informarti su quali lavori svolgono le donne e quali gli uomini???
    Ma sei scema di guerra o cosa???!!!
    Alla moda: noi siamo i migliori; In cucina: noi siamo i primi; Nell'edilizia: andatevene va'; nei lavori massacranti: .......... silenzio .........! Nel trasporto; oddio meglio sorvolare (ma con un pilota uomo) ... noi siamo stati i primi in tutto e voi solo zavorra!
    Ma taci, ripeto, ci fai più bella figura!!!
    E ti dirò di più ... un giorno noi maschi ci ribelleremo ed a suon di sberle leggittimate da governi a totale maggioranza maschile ammutoliremo quelle che come te ci considerano tasti da avviare, privi di sentimenti e di umanità; dovresti solo vergognarti!!!
    Non scrivermi più per piacere, voi femministe sceme siete per me come la criptonite per Superman (non che io mi consideri Superman, è solo per l'effetto)
    Spero ... addio!
    Sam.

    RispondiElimina
  141. Che c'è Sam??Il gatto ti ha mangiato la lingua o la tua collera ti fa tremare le mani e non riesci a scrivere,se vuoi rallento...
    Marianna

    RispondiElimina
  142. Marianna,
    non ho collera, ma le donne ingrate come te non fanno altro che gettare fango sulla tua categoria.
    Ed è proprio il tuo atteggiamento (paradosso) a dimostrare che quella parte di donne che io non apprezzo sono ESATTAMENTE quello che quotidianamente valuto in voi.
    Fai un dignitoso passo in dietro, perchè le donne (quelle vere) meritano rispetto anche da te ... femminista da strapazzo!
    Sam.

    RispondiElimina
  143. X marianna.....ma tu ti rendi conto di quello che hai scritto?'Mio marito si sveglia alle 5 e rientra alle 7 e io sarei quella che lo sfrutta come fosse un elettrodomestico?
    Mi fai stare male e credo che tu debba maturare molto e dare agli uomini il loro valore.Non sono bestie da soma.
    Scusa non vado oltre perchè rischio di offenderti.Susanna

    RispondiElimina
  144. ..............marianna ma fai vero?
    ma che schifo di personaccia sei??
    quindi tu sfrutti gli uomini e le loro forze per i tuoi comodi?? bella femminista di merda che sei'''
    dice bene sem devi vergognarti bella mia. sei solo una brutta persona, mario

    RispondiElimina
  145. Mi dissocio completamente dagli scritti di Marianna..li trovo poco intelligenti, disincantati e irrealistici, non nutro il desiderio di dirgliene quattro, ma mi piacerebbe vederla in un mondo dove non ci son gli uomini .......mi farei molte belle risate!
    Marianna sei una vera offesa per le donne, ricrediti e redimiti!Manuela

    RispondiElimina
  146. Marianna,
    esattamente come avevo previsto: sei volgare (ecco perchè non ti pubblico più), sei stupida oltre misura e offendi tutto e tutti e credo che educatamente io debba dirti di cambiare aria ... visita i blog delle sceme di guerra, col botto come te ... lì ti troverai a tuo agio ... come dire ... in famiglia!
    A voi ... prima o poi, vi daremo una lezione a suon di sberle che vi raggeleranno bella mia, mettiti comoda ed aspetta il tuo turno!!!
    Hai offeso TUTTE le donne, le hai umiliate, dissacrate e schifate ... il tuo ultimo commento,che non pubblico perchè IO HO UN CUORE, è quanto di più offensivo si possa concepire verso le donne ... ed io ... brutta scema ... le rispetto molto di più di quel che pensi!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  147. Hai offeso pesantemente LO, "Stella Stellina" e Girasole, non tralasciando Norm ... "cara" sei fuori per sempre.
    Dovresti andare in giro con il casco per quanto sei scema ... tu non ti puoi nemmeno paragonare alla signiorilità delle persone che hai citato, e da ora non ti rispondo più perchè sei una stupidissima, scema di guerra di femminista idiota senza fine!
    Addio ... anzi come dici tu: bye bye nullità!
    SAM!!!

    RispondiElimina
  148. Ma voi vi rendete conto di cosa devo digerire io???
    Io non li ho pubblicati perchè voglio bene e rispetto le persone chiamate in causa "colpevoli" a modo loro di avermi appoggiato talvolta!
    Ma qui si oltrepassa la pazzia e si offende TUTTA la categoria femminile con volgarissimi ed irripetibili epiteti.
    Vi voglio bene e per questo ... ve lo risparmio ... la scema di guerra sarà riposta la' dove merita: nel dimenticatoio!!!
    Vostro Sam.

    RispondiElimina
  149. Solo una cosa marianna, ma non ti rendi conto che quello che dici dimostra essere vera l'opinione di Sam?
    Ma ci fai o ci sei??
    Claudia

    RispondiElimina
  150. Ancora ... non ti arrendi vero?
    Tu cerchi il confronto, (Marianna) ma con me, fino a che tu non lascierai da parte quei tuoi modi maleducati, irrispettosi verso gli uomini ed i miei lettori e fino a che non prenderai minimamente in consideraione la possibilità di avere toro (si chiama intelligenza) tra me e te non ci sarà alcun confronto!
    O ti adegui oppure vattene a fare un corso di emancipazione femminile dove noi uomini siamo il mezzo e voi la mente ... lì ti ritroverai ... come dire: a casa tua!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  151. Sam,
    vuoi tornare il blogger di tutto rispetto che sei e "graziarci" di un altro post??
    'Ste quote rosa ormai le abbiamo rivoltate come calzini!!!!! Anche x questo motivo purtroppo c'e' spazio per altro, che ai piu' non interessa.....
    Pendiamo dalle tue labbra, o meglio dalla tua tastiera.....
    Dai, sono certa che "ce la puoi fare"...

    Un abbraccio

    Stella Stellina
    P.S.
    Non potremmo, se possibile, tornare all'ironia di un tempo e a qualche parolaccia in meno???

    RispondiElimina
  152. Sai Marianna,
    io ho perso la pazienza numerose volte su questo blog e questo non mi fa certo onore ... ma ho trovato in me la forza di ammettere di aver commesso un errore ... io continuo a non pubblicare le nefandezze che scrivi ... ma ti prego, almeno rifletti e considera che forse noi uomini non siamo poi così inservibili ed inutili come dici tu.
    E poi, smettila di offendere LO e gli altri, meriteresti una gran sberla per quel che ci dici perchè temo che con te dialogare è utopia allo stato brado!
    Sam.

    RispondiElimina
  153. Ti sei giocata la tua carta vincente bella mia, ti sei presentata come una donna stupida tutto qui e da ora in poi, noi tutti che ti leggeremo terremmo conto della tua stupidità. E di questo non puoi certo incolpare gli uomini.Federica

    RispondiElimina
  154. "Stella Stellina" ...
    dico ... va bene non essere d'accordo ma perchè offendere me e "soprattutto" tutte voi???
    Spero il gesto sia stato compreso ed apprezzato per quel che è, perchè qui la scema non avrà mai più spazio, a meno che non si palesa come educata e rispettosa!!!
    Ciao, Sam.

    RispondiElimina
  155. Lo vedi sam?E' proprio questo genere di donne che ci fanno apparire quello che pensi tu e francamente mi dispiace che sia così.Che altro dire?Tu se non altro hai avuto pietà per chi di noi lavora sul serio,ma lei ha offeso gli uomini tutti e questo è il classico atteggiamento che io trovo in tutte (purtroppo) le donne che conosco.
    complimenti sam.Dico sul serio.Federica

    RispondiElimina
  156. Sam for president!Sono pienamente d ' accordo con te su tutto.Penso che questa grande oppressione degli uomini sulle donne non sia mai esistita.Ma le donne come sai bene sono brave a girare la frittata anche attraverso i mas media.Sarebbe ora che noi uomini ci svegliassimo un po...

    RispondiElimina