giovedì 11 ottobre 2012

"Bimbo strappato dalle mani della madre."

Caspita quanto fa effetto questa frase, vero? Eh si, l’immagine di un figlio strappato dalle mani della sua mamma è straziante, atroce e inimmaginabile ma … se la frase fosse stata questa: “figli affidati in esclusiva alla madre, il giudice ha deciso!”? Nessun clamore, nessuna indignazione, nessun dolore, nessuna pietà, nessuna empatia, nessuna compassione! Come avrete capito questo post ha ben poco di ironico, anche a me scappa d’esser serio talvolta! Ritengo però sia assolutamente necessaria una chiara premessa: “IO STO DISCUTENDO “””ESCLUSIVAMENTE””” IL CLAMORE CHE TALE NOTIZIA HA SUSCITATO NELLA COSCIENZA E NELL’ETICA DI TUTTA ITALIA, E NON … RIPETO …NON… I MODI CON CUI QUESTO ATTO SIA STATO COMPIUTO!” Anzi … sono molto dispiaciuto per quello che quel bimbo ha dovuto e sta ancora passando! Ma SOLO per lui!!! La notizia, credo la conosciate tutti; a Padova dopo inutili tentativi di assicurare il bimbo al suo papà e ad una comunità … s’è deciso di prelevarlo, con molta decisione, davanti alla scuola del bambino! Le immagini le avete viste tutti e avete anche sentito le “strazianti” grida di madre e “compare”! Io però voglio che si ponga l’attenzione sull’abisso che c’è tra una sentenza come questa, e cioè che il figlio venga affidato al padre, e quella che vede invece la madre a vincere la guerra dell’affidamento dei figli! Perché è di guerra che si tratta! “Strazio, indignazione, sconforto, giustizia che va rivista, i bambini devono essere ascoltati, non si toccano i bambini, i figli prima di tutto” e molto altro, sono l’ingrediente della disgustosa ricetta che hanno messo in tavola le donne oggi! Chissà perché certi giusti concetti non prendono mai voce quando sono le madri ad averne la meglio! Da sempre le donne hanno usato i figli come mezzo di ricatto verso i loro ex, li hanno usati per avere cospicui assegni mensili, per umiliare il loro ex marito … da sempre si vedono padri depredati con atroce malvagità dell’affetto e dell’amore dei loro figli E TUTTI STANNO ZITTI COME OMERTOSI BASTARDI!!! ISTITUZIONI, GENTE COMUNE, IL GOVERNO, TUTTI!!!!! Nessuno osa proferire parola in merito … ma se a soffrire (per causa sua tra l’altro) è la mamma, la pora cocca è già in televisione a fare collegamenti, manifestazioni ed a sensibilizzare l’opinione pubblica … manco dopo 24 ore dall’accaduto!!! Noi invece moriamo dentro in silenzio, la nostra solitudine ci annienta, la mancanza dei nostri figli ci dilania l’anima e il corpo ogni secondo che scorre e non ci ammazziamo per non rendere nostro figlio orfano e per non dare soddisfazione alla nostra ex puttana di moglie!!! Sapete una cosa? Care donne … stiamo a milioni a uno … so che vi sfugge l’anacoluto … siete dementi per cui! Per una volta è una donna a soffrire … e io … in nome di tutti quei meravigliosi papà a cui E’ STATO STRAPPATO UN FIGLIO DALLE BRACCIA … ci godo a dismisura!!!!! Invece tutti ad affollare la rete al grido di: “non si può strappare un figlio in quel modo dalle mani della madre!” … perché invece farlo attraverso giudici che discriminano l’uomo o dietro la difesa di leggi discriminatorie è nobile, è giusto e i figli non ne soffrono mica!!! Lo specifico ancora … mi si spacca il cuore al solo pensiero che quel bimbo sia vittima dei suoi genitori (perché è questo il motivo scatenante), sono amareggiato che si sia dovuto arrivare a tanto … ma sono altrettanto indignato dal modo femministardo con cui questa vicenda sia stata recepita e … in fin dei conti … mi piacerebbe che nessun bimbo mai debba soffrire né così né meno a causa dei suoi dementi genitori (entrambi), mi piacerebbe anche che l’opinione e lo sdegno generale si scomodi anche di fronte ad evidenti casi di barbarie a colpi di leggi discriminatorie verso il papà e sempre in favore della mamma … come se avere due tette ed un utero faccia di una donna una buona madre e possedere pene e testicoli faccia di ogni uomo un cattivo genitore! Sam.

37 commenti:

  1. Concordo in pieno sù tutto ciò che hai scritto Sam, non aggiungo altro sarebbe una ripetizione e sono schifata oltremisura!!!
    Sono disgustata a livelli stratosferici.
    Ciao.

    RispondiElimina
  2. Ma sì invece RaffaellaR,
    diamo altresì voce a questa linea di pensiero, senza MAI perdere di vista il dolore del bambino!
    Se cerchi la notizia su Internet troverai diversi siti dove sotto alla notizia c’è un modo per commentare, bene … ho letto cose del tipo: “I padri non posseggono l’istinto materno e per questo non possono soffrire mai come una mamma”; “gli uomini se hanno potere, come il padre del bimbo che è avvocato, raggiungono ogni cosa e vincono su tutto … noi donne invece siamo vittime del maschilismo”; “spero che quel bambino si renda subito conto di quanto sia merda suo padre e di quanto sua madre lo ami incondizionatamente!” … hai capito di cosa è fatta questa società???
    Io vivo la sofferenza di un uomo che non ha più lacrime da versare per la cattiveria e la malvagità di una moglie che per ripicca lo ha depredato di TUTTO e che tira avanti solo perché sa’ bene che i suoi figli lo amano … e NESSUNO mai gli ha dato conforto, speranza, sostegno o semplice incoraggiamento … no, tutto questo è riservato solitamente ed esclusivamente alle donne … mio Dio … forse è meglio che smetta di scrivere che sennò scado in considerazioni davvero deprecabili!
    Ma se poi un Tribunale decide a favore del padre, TUTTA l‘Italia s’indigna!
    Ma sarà forse che noi certi governi ce li meritiamo, visto quanto siamo poco ragionevoli?
    Ciao RaffaellaR,
    Sam.

    RispondiElimina
  3. Sono un insegnante delle scuole medie .....quando ho visto il filmato ho pianto, le urla di quel bambino erano strazianti e straziante è la sua vita in questo momento... Personalmente anche io sono Nessuno ma la decisione di quel giudice non può essere così drastica. Il bambino ha bisogno della MADRE .
    Capisco che in questo genere di situazioni un giudice debba essere imparziale, ma per il bene del bambino TUTTA LA SITUAZIONE VA RIVISTA DA QUALCUN'ALTRO. lO IMMAGINATE QUEL POVERO PICCOLO ADESSO DISPERATO SENZA UN FAMILIARE DENTRO UNA COMUNITA'?
    Ma si parla di diritti dei bambini. Ebbene le vogliamo ascoltare queste creature in balia dei giudizi e degli scontri degli adulti? Dov'é finita la saggezza , la coscienza, la sensibilità. Questo bambino soffrirà e la sindrome che gli è stata attribuita secondo Voi si stabilizzerà, diminuerà, si cancellerà nel tempo? Credo proprio di no! L'alienazione si amplificherà nel tempo !

    Ma vi sembra così...difficile capire che in questo momento il bimbo avrebbe bisogno dell'affetto dei due genitori, e che se questi si sono separati, ora ne stia risentendo? Non mi pare che ci siano abusi sessuali da parte di nessuno dei due , e che se si tratta di vessazioni, alternate da parte dei due genitori, del resto possibili in in questi casi, debbono essere risolte davanti uno psicoterapeuta e non fatte ricadere su una povera creatura di 10 anni.

    Quel giudice che ha emesso l'ordinanza , sa che di qui a qualche mese quel bambino diventerà un potenziale dislessico, disgrafico, e che tutte le deficienze che subirà nell'apprendimento dipenderanno da questa decisione di allontanamento?

    Già i casi dei separazione comportano tanti deficit nei bambini , poi casi si separazione forzata dai genitori, senza nessun valido...dire serissimo motivo, comporterà danni ben più gravi a livello neurologico.

    Inoltre quell'affetto , quello della madre , che gli state togliendo per 8 anni fino alla sua maggiore età , quando poi potrà scegliere e tornare da lei, servirà a chi?

    LA SOLA STABILITA' PER QUESTA CREATURA E CHE RIVEDA LA MADRE, SONO ANCHE IO UNA MADRE , E NON POSSO PENSARE CHE ANCHE VOI GIUDICI AVENDO DEI FIGLI POSSIATE TOLLERARE IL SOLO PENSIERO DI VEDERE COSì TRATTATI I VOSTRI FIGLI............IN CASO DI SEPARAZIONE. SOLO PERCHE' I GENITORI SI FANNO LA GUERRA NON SIGNIFICA CHE UN BAMBINO CHE HA LA FAMIGLIA DEBBA ANDARE IN UN ISTITUTO.

    RispondiElimina
  4. Cara “Insegnante” …
    nonostante la sua rispettabile qualifica, non ha interpretato bene il senso della discussione che per inciso specifico: “sono perfettamente d’accordo con lei su tutto e per tutto, tranne quando specifica così avidamente l’aspetto MADRE-figlio, come se il rapporto con il papà fosse di seconda o scadente levatura, ma al di la’ di questo … sono d’accordo … ma io ho specificato in modo piuttosto chiaro che non intendo discutere su come sia stata eseguita questa sentenza, sono certo che a soffrirne sia il bambino e questo mi atterra … ma non si può sempre spostare l’attenzione e indirizzarla sempre a favore delle madri/donne … queste separazioni, magari non eclatanti e violente come questa, avvengono ogni dannatissimo giorno nei nostri Tribunali Italiani a discapito, prima di tutto dei figli, e poi dei padri … mai, quasi mai delle madri che per contro, oltre a non doversi separare dai propri figli (dolore immenso e smisurato) beneficiano pure di assegni, aiuti, agevolazioni e tutta la pietà, la compassione e la solidarietà di questa nostre attuale sessista società rosa!
    Non lo neghi!!!
    Non lo faccia … perché negarlo significherebbe infliggere un’ennesima ferita a quei poveri padri che sono vittime di ex mogli piene di rancore e desiderio di vendetta … che appagano usando proprio, guardi un po’, i propri figli! Alla faccia del senso materno!!!
    Grazie.
    Sam.

    RispondiElimina
  5. Ma continuo …
    “LA SOLA STABILITA' PER QUESTA CREATURA E CHE RIVEDA LA MADRE”???
    Perché vivere col padre significherebbe vivere a metà? Oppure essere sottoposto a qualche rischio? Oppure crescere un figlio è un diritto, dovere, competenza esclusivamente femminile???
    Quel che ha detto ha più o meno il senso di dire: “Se non sta col padre chissene, ma se gli manca la madre è la fine!”
    E’ anche lei una madre, e allora???
    Ma voi donne solo perché sgravate pensate di avere un posto di rilievo nel cosmo???
    Dannazione!!!
    I figli hanno dannatamente bisogno di una figura maschile, di un padre Signora Professoressa!!!
    Glielo dice uno che ne è cresciuto senza!!!
    E il fatto che lei sia madre non significa che lei possa comprendere ciò che io ho sofferto … mi creda!
    Pertanto … con tutto il rispetto … pensiamo ai figli come a delle creature che hanno bisognio di ENTRAMBI i genitori, con ruoli e figure diverse ma di ENTRAMBI!!!
    E se voleva dire qualcosa di diverso … mi spieghi pure … non sono mai stato un asso a scuola!
    Grazie,
    Sam.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Ma certo Caparexa che non avrebbero smosso tutto ‘sto polverone se a venire usurpato dell’amore di un figlio fosse stato un uomo!
    Ma perché, ti risulta che noi valiamo qualcosa come persone, padri, mariti o semplicemente esseri umani … ma non prendiamoci in giro per carità!
    Dici “donna” e tutto il mondo si prostra, dici uomo e non ti si cagano nemmeno se corri come una torcia umana!!!
    Qui la sofferenza del bimbo non è in discussione, tutt’altro, è in discussione il modo in cui la notizia sia recepita, vissuta e assimilata dai media e dalla gente in generale … la classica visione femminista … null’altro!
    Grazie,
    Sam.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Vedrai che magari tra poco mettono in privilegio anche le bambine ai bambini. Io non mi stupirei. Non mi stupisco più di nulla.

    RispondiElimina
  10. Sam,
    gia' altre volte abbiamo trattato questo argomento.......io andro' contro corrente (ma va'???!!!) e ti diro' che a contrappasso di tanti uomini che vanno in rovina con la separazione, ci sono tante donne che non arrivano a fine mese e fanno debiti per crescere i figli dopo la separazione.... Perche' non crediate che tutti gli uomini hanno un comportamento esemplare e pagano gli alimenti dovuti, provate ad avere a che fare con un libero professionista, uno di quelli che non hanno busta paga e per questo possono farla franca, che "imboscano" soldi e proprieta' per risultare nullatenenti e non avere alcunche' di pignorabile.
    E non pensiate che siano casi sporadici, non e' affatto cosi'. Non voglio fare la guerra dei poveri e dire se son di piu' le mamme che si comportano male o i papa'.... Dico che esiste l'uno e l'altro caso. Pero' dovete riconoscere che oggi fanno molto piu' notizia i papa' rovinati dopo le separazione che le donne indebitate per tirare avanti, e non perche' siano in numero maggiore.
    Esiste l'una e l'altra cosa, poi magari ognuno di noi guarda al proprio vissuto e ha un'opinione personale. Ma i fatti dicono che uomini e donne che si comportano male in queste situazioni, fanno tutti parte di una stessa categoria, quella dei BASTARDI!!!!!!
    Non conosco il fatto di cui parli e non entro nello specifico. Credo pero' che a volte le istituzioni si siano macchiate perlomeno di leggerezza riguardo a fatti di questo genere, magari non e' questo il caso, non lo so.
    Non posso dire che spero che il bimbo sia piu' sereno, perche' so che non e' possibile... Allora posso solo sperare che presto possa tornare in
    famiglia, povero piccolo.

    Stella Stellina

    RispondiElimina
  11. Ciao Sam
    Beh che ti devo dire, le donne usano i figli come scudi
    Vogliono che il padre prenda i permessi per stare a casa mentre loro fanno carriera, ma poi se un giudice assegna i figli al padre apriti cielo, la mamma è sempre la mamma
    Vogliono gli asili aperti tutto il giorno per mollare i figli, ma poi se una commette un reato non va in prigione perchè ha il bambino da accudire, la mamma è sempre la mamma
    Pensa Sam, pure prima le donne e i bambini è fatto per salvare le donne, in una situazione di pericolo l'uomo è in grado di salvare un bambino + che una donna, ma la mamma è sempre la mamma.
    Tutto questo perchè? Una volta la madre era rispettata perchè cresceva i figli, ora la Madre è diventata Dio, generatrice di vita, mentre alla fine ha la funzione dell'uovo, la funzione meno importante della madre
    Scusa l'acredine Sam
    Ciao
    War Pigs

    RispondiElimina
  12. Ciao “Stella Stellina”,
    ti confesso che questo tuo commento mi stupisce un po’ … si, ti ho sempre trovata una donna misurata, ben bilanciata ed obbiettiva, ma forse, anche la mia posizione, oltre alla tua, è il frutto del nostro vissuto, proprio come tu stessa sostieni.
    Vedi … non dubito che ci siano dei pezzenti che non si prendono le proprie responsabilità come padri, anzi … hai voglia quanti ce ne sono!!! Volevo solo sollevare l’attenzione su qualcosa che è fin troppo taciuta e cioè la tendenza delle donne madri di usare i figli come armi di battaglia nei contenziosi con i loro ex mariti!
    Noi possiamo dire qual che vogliamo, ma sta di fatto che tanto una donna può essere una madre squisitamente unica, insostituibile e speciale e tanto può tramutarsi, per solo desiderio di vendetta, in un essere spregevole e malvagio … certo … questo è vero allo stesso modo anche tra gli uomini (un po’ meno a dire il vero) ma è così!
    Ciò che invece cambia, e di molto, è il fatto che in modo assai discriminatorio le donne hanno degli indiscutibili vantaggi dalle separazioni e spesso ne hanno ancor di più se in ballo ci sono dei figli!
    Sai … io non ho mai sentito di una madre e moglie che paga gli alimenti all’ex marito … e tu?
    Anche in questo dovrebbe esserci la parità … ma guarda caso non c’è!
    Perché … non può capitare che la moglie e madre sia una dottoressa in carriera e il marito uno in cassa integrazione o peggio, disoccupato?
    Perché non è lei a mantenere la famiglia???
    Perché non è così nemmeno per sogno???
    “Stella Stellina” … non nego le atroci realtà di cui tu parli, ma non posso gettare ancora ombra su un fenomeno così disdicevole come quello che ci si propone davanti ogni giorno e che ci gettiamo dietro alle spalle con cotanto menefreghismo solo perché a subire è … un uomo!
    Tutti soffriamo … e se c’è chi dovrebbe soffrire di più di noi … beh … che siano i BASTARDI, maschi o femmine che siano, perché davanti ad un bimbo non c’è sesso, dev’esserci solo un immenso amore … ma devi ammettere che di questo tanto sbandierato amore materno le donne … davanti ad un bell’assegnetto se ne sbattono a volontà molto più degli uomini!
    Ciao “Stella Stellina” … bello rileggerti,
    Sammy.

    RispondiElimina
  13. Io credo fermamente, che ogni genitore debba avere la possibilità in egual misura di crescere il proprio figlio...è giusto e sacrosanto, se un padre chiede l'affidamento dei propri figli che gli sia concesso...l'unico e dico l'unico errore che è stato fatto nell'orripilante vicenda del bimbo di 10 anni è la forza con cui è stato portato via, ma questo si era già detto, purtroppo la colpa più grave è quella della madre...sì della mamma del bambino, perchè se la donna avesse eseguito la decisione del giudice, ora il bimbo forse sarebbe a casa con suo padre, invece no, la sua mamma non l'ha voluto lasciar andare, lei non lo lascia il suo bambino...perchè un uomo non può crescere un figlio?
    Eppure se un giudice decide che il marito deve fare i bagagli e lasciare casa, figli, soldi...lo fà...lo fà sempre...e non veniamo a roccontare la storia che il figlio ha bisogno della mamma, il bambino ha bisgno sia della mamma che del papà, quindi può anche vivere con il proprio padre...sennò, donne fatevi i figli senza mariti...sì facciamo tutte come alcune donne che mettono al mondo i figli da sole, problema risolto...e non facciamo sempre le capre, altrimenti mi vergogno di esser donna!
    Quanti padri soffrono perchè l'ex moglie decide di rivedere all'improvviso la propria vita, si separa e guarda caso l'uomo deve allontanarsi dai proprio figli, ne conosco a centinaia di situazioni simili...e basta con stì psicologi...se la gente smettesse di sposarsi per sport e fare i figli senza responsabilità alcuna, forse non ci sarebbero stè situazioni così disastrose in giro, nessuno s'impegna più in niente...ma a separarsi subito con 1 bimbo di 2 anni tutti veloci come il vento!
    In giro solo separati...e figli considerati come arma di ricatto, si parla tanto di amore madre-figlio e poi vedi una mandria di donne che rovinano i propri figli perchè li usano come armi ricattatorie e vendicative nei confronti dell'ex marito...ma pensa tu!
    Ma cosa siamo diventati, vedo bambini considerati come pacchi postali sballottati quà e là, perchè la mammina ha un nuovo amore...và in giro con le amiche, fuori in disco, al corso di danza del ventre, di tango, e poi?
    Sì, ci sono tanti uomini disgraziati è vero, ma ce ne sono tanti e tanti che sono ottimi padri...più che ottimi, e oggi come oggi è sempre più la donna che si vuol separare...perchè s'inventa che le manca qualcosa...sì il sale in zucca!
    Che tristezza, che grande tristezza, una profonda tristezza!!!
    Sono sempre più disgustata.
    Vi saluto, ciao Sam.

    RispondiElimina
  14. Mi scuso Sam se sono stata troppo pesante, ma ho visto tante crudeltà e cattiverie gratuite per mano di noi sante donne, sia verso i propri figli e sia verso i propri mariti...
    Riciao.

    RispondiElimina
  15. Sam,
    non se po' senti'........... veramente stiamo esagerando. Le mamme andranno pure ai corsi di danza del ventre ..... ma i papa' corrono dietro alle sottanelle corte delle ventenni, anche se loro hanno 50 anni e passa..... E che ci si separi piu' per decisione delle donne sara' pure vero, ma forse perche' le donne son stanche di aver tante corna quanto un cesto di lumache ce lo vogliamo mettere???Gli uomini non lasciano xche' riescono a gestire "il dentro casa e il fuori casa", ecco perche'!!!!
    E basta anche con 'sta faciloneria nel dire che tutti si separano affrettatamente e facilmente e senza pensarci troppo. Ma dove li vedete sti film? Non e' sempre cosi' e smettiamola di fare di tutta un'erba un fascio. Le separazioni portano sofferenza in qualsiasi casa. E, davvero Sam pensi che non ci siano donne che ci rimettono nelle separazioni? Vatti a fare un giro nelle case-famiglia dove finiscono quando non hanno altri posti dove andare, abbandonate dagli uomini o in fuga da loro e dalla loro violenza, insieme ai figli.....
    Scherziamo e ironizziamo pure, ma non su questo tema. E soprattutto non affrontiamo temi importanti con le solite banalita', frasi fatte e opinioni che riscuotono solo consensi.
    Si', Sam le ho viste le donne che pagano gli alimenti, invece non ho MAI visto un ex marito pagarli se non obbligato. Se non dipendente con busta paga a cui per farlo adempiere al suo dovere bisogna pignorargli una parte di stipendio. Lo so x certo Sam e non relativamente a un singolo caso, credimi.

    Oggi l'ONU ha dichiarato questa giornata dedicata alle bambine. Sai quali bambine, femmine, Sam?
    A quelle che nei paesi del terzo mondo vengono ancora vendute, fatte sposare a 10 anni, mutilate con l'infibulazione, abortite prima della nascita perche' considerate solo una bocca da sfamare....

    Ma facitem'o piacere....

    Stella Stellina


    RispondiElimina
  16. Sam,
    se fino a qualche anno fa le mamme erano favorite, favoritissime, nell'assegnazione dei figli dopo la separazione.... ma non sara' stato forse xche' i papa' delle generazioni precedenti avevano "schifo" a cambiare un pannolino e lasciavano che solo le mamme lo facessero? Le cose oggi son cambiate con l'affido congiunto, perche' per fortuna son cambiati anche i papa' e oggi che l'educazione, la cura e la crescita dei figli sono privilegio di entrambi, nei casi di separazione si cerca di mantenere gli stessi equilibri che c'erano precedentemente in famiglia.
    Poi non si puo' negare che gli ex-coniugi se arrivano a farsi la guerra usino anche i figli per colpire "l'avversario", ma ognuno dei 2 lo fa se gli e' possibile. So che tu hai il caso di una persona cara, carissima a te vicino, ma ti assicuro che dall'altra parte ci son anche casi di donne che ci hanno rimesso, e tanto.

    Stella Stellina

    RispondiElimina
  17. Sam,
    per non dar modo a nessuno di dire che non rispondero' per vigliaccheria o xche' sono stata zittita .... COMUNICO CHE FINO A DOMANI STARO' LONTANA FORZATAMENTE DAL BLOG E NON POTRO' RISPONDERE!!!!!!!!

    Questo argomento mi ha lasciato molta tristezza, buona serata a tutti....

    Stella Stellina
    P.S.
    Lo', semmai, prendi tu le mie difese, visto che ci tacciano gratuitamente di complicita'....
    Norm un abbraccio grande, tu sai perche'.....

    RispondiElimina
  18. “Stella Stellina”!
    Scusa … ma parliamoci chiaro per un attimo, le atrocità di cui tu parli forniscono in qualche modo una sorta di giustificazione per tutte quelle donne che INDUBBIAMENTE usano i figli come ricatti viventi per soddisfare la loro sete di vendetta?
    Pensi che una cesta di lumache di corna giustifichi vendette che non colpiscono solo l’adultero ma SOPRATTUTTO il figlio?
    Tu hai visto donne che pagano gli alimenti ai figli ed all’ex marito?
    Ne ho viste anch’io … ma credimi … si vedono anche le mosche bianche e non per questo le realtà sono tutte simili.
    “Stella Stellina” intuisco che la questione ti sta molto a cuore e me ne dispiace, sono sincero, ma il post vuole aprire una finestra troppo spesso chiusa, emarginata e poco vista … quella che apre un’orrendo scenario sulla vita dei padri separati che con atroci dinieghi da parte della società tutta va’ avanti giorno per giorno!
    Io non faccio di tutt’erba un fascio … sto parlando di un caso specifico che vede la donna, come sempre, l’ennesima figura vittimistica e il papà come il bastardo di turno, anche se per una sacrosanta volta la legge ha deciso a favor d’uomo!
    Quindi … io sto parlando esclusivamente di un caso che ci mostra che se alla donna viene sottratto un figlio, si scomoda tutto il mondo indignandosi viepiù, se succede, come succede ogni dannatissimo giorno ad un uomo … è uno dei tanti e lascia il tempo che trova!
    Tutto qui!
    No! Io non penso affatto che non ci siano donne che non ci rimettono dalle loro separazioni … assolutamente no … penso però che solitamente, dati alla mano, a beneficiarne in valore materiale ed affettivo siano le donne!!!
    Ciò non toglie, come ho già detto (e lo ripeto) che ci siano dei bastardi UOMINI che se ne fregano di lasciare alla fame le loro ex mogli con tanto di figli … però, consentimi di dire che la stessa attenzione mediatica e sociale che viene data alla donna dovrebbe essere data all’uomo … e questo, puoi non essere d’accordo (tanto il tuo disapprovare non cambia quelli che sono i fatti) non accade MAI!
    Sai cos’è che “non se po’ sentì”?
    L’enorme clamore che suscita una delle pochissime e rarissime sentenze che affidano il figlio al padre e che viene etichettata come una violenza di genere (il caso specifico a parte ovvio) contro la donna, quando questa invece ci marcia alla grande!
    “Stella Stellina” … rileggi il mio commento, “tutti soffriamo” per la perdita di un figlio … voi donne non siete più speciali di noi in questo!
    Sam.

    RispondiElimina
  19. Cara "annonima"

    Come mai il bimbo ha bisogna di "Una Madre" e mai un "Padre" Chi lo dice, Chi é che lo decide? I genitori stessi! Se un bimbo viene tolto dal genitore o é perché quel genitore non é degno di essere un genitore oppure che il giudice ha sbagliato? Come mai i giudici sbagliono quando tolgono i bambini dalle madre ma non sbagliono mai quando lì tolgono i bambini dai padri?

    Si purtroppo i bambini pagono anche per i sbagli in questo senso ma possono essere curati nella loro piccolo mentre i genitiri no! L'importante é che il bambino può crescere sano e avere un buon educazione e imparare a dare e ricevere l'amore e non vivere nell'odio della coppia.

    Io non posso dire cosa é giusto per questo bambio ma si il bambino ha bisogno pure della PARDE!

    Noorm

    RispondiElimina
  20. "Stella Stellina" ...
    prendere le tue difese?
    E perchè?
    Hai dato la tua opinione, tutto qui!
    Se qualcuno si permette di attaccarti io lo sfascio, ma se replica educatamente lo lascio fare! Che nessuno mi tocchi la mia "Stellina"!
    Questa volta temo che le nostre esperienze di vita giochino un ruolo fondamentale nella valutazione delle cose e ritengo che sia del tutto normale e poco giudicabile ... io, d'altra parte, volevo porre solo l'attenzione su quanto questo evento abbia catalizzato l'attenzione di tutti al grido de "i bimbi non si toccano" ... peccato che questo grido non viene mai elevato nei casi in cui a "toccare" quel bimbo sia una mamma!
    "Stella Stellina" ... giuro, sono sincero ... mi dispiace molto che l'argomento t'abbia messo tristezza ... ne ha messa molta anche a me, talvolta anche al Cheers ci si addolora!
    Buona notte e buona serata,
    Sam.

    RispondiElimina
  21. Buonasera

    Sam io ho ascoltato la notizia,ho visto l'intervista della D'urso alla madre e alla zia del bambino,ho visto l'intervento della Mussolini ed ho ascoltato gli applausi della gente,ho sentito quello che aveva da dire il padre ed ho pensato:che egoismo da parte di tutti,si ho visto tanto egoismo.
    Un bambino conteso da una madre e un padre,voluto da entrambi i genitori e x il troppo amore soffre,a volte mi sembra di vivere in un mondo di pazzi,bambini troppo amati e bambini rifiutati ma x entrambe le categorie,solo bambini che soffrono.

    Genitore,ma come...io ho sempre pensato che x essere un bravo genitore bastasse seguire l'istinto,sia materno che paterno,ma dove porta tale istinto?
    IL GIUDICE DEVE PENSARE AL BENE DEL BAMBINO,ma nn dovrebbero essere i genitori a farlo prima di arrivare davanti ad un giudice?
    Qui nn si parla di uomini o donne ma di una madre ed un padre,nn è il bambino che ha bisogno di essere aiutato, dagli psicologi i suoi genitori dovrebbero andare,ma sul serio.

    Ma xchè dico io,xchè i sentimenti cambiano dall'oggi al domani.Vedere un bambino trascinato x strada con forza suscita sdegno... ma xchè siamo così ipocriti?
    Ma quanti bambini soffrono nelle loro case proprio x questi stessi motivi,quanti bambini subiscono in silenzio il lavaggio del cervello?
    Uomini o donne come dice Stella Stellina BASTARDI entrambi,che importa il sesso,nn c'è e nn serve una bilancia x capire chi dei due lo è di +.
    Ho conosciuto madri che l'istinto materno nn sapevano dove fosse eppure penso che le braccia di una madre abbiano qualcosa di magico ed ho conosciuto uomini che è meglio che stiano lontani dai propri figli,ve lo giuro, eppure penso ancora che l'amore di un padre sia il punto fermo x far crescere bene un figlio,nn dimenticherò mai gli occhi di quel padre a fianco al lettino del figlio in ospedale,quello si che era un vero amore.
    Può l'egoismo superare l'amore fino a questo punto?A quanto pare si!

    Buonanotte

    LO

    RispondiElimina
  22. Buongiorno a tutti,
    vorrei si facesse tutti un passo indietro, io compreso; dai commenti vostri, molti dei quali ho deciso di non pubblicare, ho notato che questo argomento suscita molto spesso considerazioni sospinte dalle emozioni; considerazioni che non sono lucide analisi ma dettate appunto dal nostro vissuto.
    Io per primo!
    Il post è stato, come si sarà certamente capito, solo un pretesto, uno sfogo per poter dire che è ingiusto che se un giudice affida i figli alla madre è una normale consuetudine e se lo affida al padre si scomoda perfino il Governo!
    Volevo solo esternare il mio dissenso nel vedere che ogni giorno le donne vincono ogni sacrosanta battaglia senza curarsi affatto delle vittime che si lasciano dietro … figli compresi … ed infine … volevo che per una sola, dannatissima volta, si parlasse anche un po’ dei papà abbandonati e delle loro inascoltate terribili situazioni!
    Ma ognuno di noi ha le sue tristi vicende e spesso queste animano anche le nostre posizioni … ripeto: me compreso!
    “Stella Stellina” parlava col cuore, proprio come me, e se ha tirato in ballo realtà assurde e che c’entravano poco con l’argomento l’ha fatto proprio perché, suo malgrado, ha avuto modo di “misurare” di sua stessa mano il dolore che una separazione può causare … non importa se l’ha vissuta direttamente o indirettamente, quel che conta è che ne comprende il triste significato!
    Proprio come Norm, come me … per cui … a tutte quelle dementi che l’hanno attaccata dicendole cose insulse (a parte che vi prenderei a sberle perché io sono di poche parole) io dico che potrebbero anche togliersi quella merda che le soffoca il cervello e fare uno sforzo disumano per cercare di comprendere un po’ gli stati d’animo di chi certe vicende le ha vissute!
    Si, lo so che eravate tutte d’accordo con me … ma qui non stiamo a stabilire chi ha ragione e chi ha torto e io della vostra stima me ne sbatto se a stimarmi è chi manca di rispetto agli altri!
    Detto questo … LO dice bene … ha scritto un commento toccante, profondo e che m’è piaciuto molto, condivido appieno il commento di RaffaellaR perché anche quella è una realtà e va’ sottolineata e non taciuta!
    E’ vero … molti uomini sono degli asini senza zoccoli, dei bastardi senza onore, né fierezza, né reputazione … Dio mio quanti ce ne sono … è demoralizzante; tuttavia io volevo che si desse attenzione a un fenomeno disgustoso e che nessuno di noi può negare, il fatto che solitamente le donne usano i figli come oggetti di scambio, come qualcosa con cui ricattare … è vero, lo fanno, è disumano … ma lo fanno; anche nelle famiglie ben consolidate, anche solo per ottenere un qualcosina in più, le donne lo fanno e questo fa schifo!!!
    Continua ...

    RispondiElimina

  23. ... Poi viene fuori che oggi c’è una maggiore consapevolezza del padre e che esiste l’affido congiunto, forse proprio perché non ci schifiamo più di cambiare un pannolino!
    Beh … questo è il mio punto di vista: i padri devono fare gli uomini, devono dare il senso della misura, devono far tremare i figli quando la madre dice loro: “mo’ che torna tuo padre …!”, devono mostrare autorità … devono proteggere, devono essere il capofamiglia … alle smancerie, alle coccole, all’educazione, all’affetto ed ai vizi a quelli ci deve pensare la madre … questo si chiama equilibrio!!!
    Io non mi sogno mai di dire a mia moglie di venirmi a cambiare le pale del trattore e lei non deve rompermi le scatole dicendomi di cambiare i pannolini!!!
    Ad ognuno il suo … perché noi non ci siamo mai schifati di spalare il letame delle bestie, figurati se ci facevamo problemi a pulire il culetto di nostro figlio … ma ad ognuno il suo!!!
    Inoltre … non sarà per caso che sono le donne che non avevano più voglia di cambiare i pannolini dal momento che una volta (e Norm se lo ricorda ancora) si lavavano e non buttavano???
    Ma non diciamo sciocchezze via!
    Questo è il punto della situazione per concludere: se un uomo soffre come una bestia è normale prassi e paga per i suoi peccati ma se LA PORA COCCA fa una lacrimuccia ecco Monti e tutto il Governo piegato a 90 gradi per rasserenarla!!!
    E’ un vero schifo!
    E tu figurati se la sciacalla regina del pomeriggio in TV non ne approfittava!!!
    Buona giornata a tutti.
    Spero di poter presto cambiare post, non amo vedere facce tristi nel mio Bar … si, le persone tristi bevono di più, ma preferisco ridere e scherzare!
    Sam.

    RispondiElimina
  24. … e non è finita qui!!!
    Oggi si scopre che Psichiatri, Psicologi, Pediatri, Assistenti Sociali e un giudice … avevano GIA’ determinato il motivo per cui quel bimbo non doveva stare più con sua madre né, udite udite, con l’intera famiglia materna … indovinate perché?
    Non ci vuole molto a capirlo … ovvio … come la maggior parte delle madri separate vessava il figlio e lo tartassava con discorsi orribili verso suo padre!!!
    Io questo scenario l’ho vissuto, lo vedo tutti i giorni e certo non mi meraviglia!
    Sapete? Spero che dopo questa folle attenzione mediatica, chi di dovere continui a mantenere ferma la decisione presa e non ridare mai a quella demente quel povero piccolo e spero … si … lo spero … che soffra tanto, ma proprio tanto per tutta la sua miserabile vita, non c’è perdono, non c’è attenuante, non c’è scusa, non c’è pietà, non c’è compassione per le donne che si macchiano di crimini così orribili come quello di distruggere la vita di un figlio!
    Perché il gesto deciso della Polizia è un conto, ma quel povero bimbo soffriva come una bestia, come diceva LO, tra le sue stesse mura domestiche!
    Buon pomeriggio a tutti.
    Sam.

    RispondiElimina
  25. E guarda caso NESSUNO, neppure alla luce dei fatti, capisce che quel trauma a quel ragazzo poteva essere risparmiato proprio da sua madre … bastava solo rispettare l’ordinanza del Tribunale le due o tre volte precedenti … come fanno civilmente e dignitosamente e mestamente i padri!
    Ma no … adesso le colpe sono di tutti tranne che della pora cocca!!!
    Che vergogna ragazzi … che atroce vergogna constatare che le persone siano così malleabili!!!
    Ari-Sam.

    RispondiElimina
  26. Sam,
    voglio anche io fare i complimenti a Lo' x il suo commento, da quel poco che ho capito dai suoi racconti, la separazione e' un dolore che riguarda anche lei e le sue parole erano cosi' belle, ragionevoli, toccanti, appropriate......
    Un abbraccio grande Lo'...

    Io credo che il clamore suscitato da questo caso sia dovuto piu' al modo di "sottrazione" del bambino e non al fatto che sia stato tolto alla madre a favore del padre. E mi chiedo se non ci fosse un modo piu' idoneo. E soprattutto lo chiederei a chi l'ha permesso e che invece doveva salvaguardarlo, e quindi ai 2 genitori, entrambi.

    Stella Stellina
    P.S.
    Per le sgallettate che hanno scritto in maniera inappropriata (visto che sam non ha pubblicato si evince sia stato cosi') riguardo a me e ai miei commenti....... Ma continuate a facim' o piacere..
    Insultare non serve a nulla se non a essere cestinate.....
    Buona giornata a tutti.

    RispondiElimina
  27. Sam,
    li conosco i casi delle donne che usano i figli per "vendicarsi" dei tradimenti o delle scorretezze dei mariti o ex, e non esiste nulla di piu' ignobile e schifoso. Se un adulto ti ha fatto un torto e' con lui che devi prendertela, e ti diro' di piu', devi continuare a salvaguardare la figura paterna davanti a tuo figlio. Perche' un uomo puo' essere un pessimo marito ma un ottimo padre. E forse tu, moglie, chiediti xche' sia un pessimo marito. Forse gli si leggeva in faccia da sempre ma tu l'hai sposato comunque, e allora mo' che cerchi??? le donne hanno sta mania del "io ti salvero', con me sarai diverso!", e in nome di questo sposano o si legano a "bastardi". Lo stesso vale per gli uomini, anche se loro sono piu' accorti e una che non "quadra", difficilmente la sposano, non hanno l'arroganza delle donne di pensare di poter far cambiare le persone a proprio piacimento. E poi alla resa dei conti si arriva a matrimoni sbagliati e quindi a successive separazioni. E tutto lo "schifo" vissuto durante il periodo precedente alla separazione lo si vuol far pagare all'altro, in qualsiasi modo. Nulla di piu' deleterio per i figli, usati, sballottati, ingannati.....
    Poveri bimbi....

    Stella Stellina

    RispondiElimina
  28. Ben detto "Stella Stellina"!
    Ma non sarebbe stato più corretto scrivere: "ma continuate a famm'o piacer!"
    Guarda che ti metto due!
    Con simpatia,
    Sam.

    RispondiElimina
  29. Sam,
    almeno 3, per favore, sii buono...

    Stella Stellina
    P.S.
    Chiediamo parere a qualche napoletano......

    RispondiElimina
  30. Cappelloacilindro15 ottobre 2012 17:26

    Leggendo gli articoli a riguardo di questo caso, non riesco a prendere posizione. Ci sarebbero argomenti buoni per entrambe le parti, ma quello che alla fine deve decidere è il bambino, non si tratta di un bene da dividersi ma di una persona con la sua personalità, per quanto magari non ancora completamente sviluppata, ma se lui preferisce stare con un genitore piuttosto che l'altro la decisione del giudice dovrebbe seguire questo criterio. Sicuramente non gli fa bene crescere in un istituto esterno alla famiglia. Questo almeno è quello che penso io.

    RispondiElimina
  31. Benvenuto sul Blog "Cappelloacilindro",
    ... vedi, io ho seguito bene la questione e sono emersi particolari che denotano una vera deformazione mentale delle protagoniste (mamma/zia) ... la zia va con la videocamera, la madre lo relega tra fili spinati e l'unica cosa che salta all'attenzione è che è stato sottratto con forza per evitargli ulteriori problemi?
    Ma non scherziamo va'!
    Dei cinque anni di sofferenza ricevuti dalla madre e dall'ASSENZA FORZATA del padre ... e chissene!!!
    In merito alla preferenza del figlio ... ti dico una cosa ... la donna ha una capacità coercitiva straordinaria sui bambini che l'uomo non possiede e questo è scientifico!
    Ti ringrazio molto e ti saluto!
    Sam.

    RispondiElimina
  32. Guarda guarda,
    interessante!
    Fiaccolate in favore della MADRE e non del piccolo (la vera vittima) e tutta, ma proprio TUTTA l'attenzione rivolta al fatto che il povero ragazzino non possa vedere sua madre ... e dei 4/5 anni a cui al padre è stato negato di vedere suo figlio???
    E strachissene!!!
    Donne, siete disgustose!
    Ora escono tutte come funghi, approfittando dell'onda mediatica, tutte lì a piangere perchè le sono stati sottratti i bimbi ... ste pore cocche!!!
    Quando il giudice relega il papà alla stregua di un Bancomat senza anima né cuore è giusto e sacrosanto, quando un Giudice decide che il bimbo dev'essere allontanato dalla pora cocca allora tutta l'opinione pubblica scende in piazza sgomenta e aizzata!
    VERGOGNA DONNE, VERGOGNA!!!
    Sam.

    RispondiElimina
  33. TENETE LONTANO QUEL BIMBO DA CHI L'HA CIRCONDATO DI MALVAGITA', CIRCONVEZIONE DI INCAPACI E DI FILI SPINATI ... TENETELO LONTANO PER CARITA' DI DIO!!!
    sAM.

    RispondiElimina
  34. Hi theгe! Do you use Τwitteг?

    I'd like to follow you if that would be okay. I'm definitely еnjoying yοur
    blog and look forwaгd to new updates.
    Take a look at my website ; qubee

    RispondiElimina
  35. Concordo pienamente con Sam. Il problemaa non e' fare il conto di chi sia più "cattivo" in caso di separazione ( se gli uomini o le donne) ma prendere atto di una tendenza culturale che giuridicamente e di fatto privilegia ampiamente le donne E' vero che ci sono uomini che non pagano alimenti o spariscono ma ci sono leggi che li puniscono mentre in casi come questo alle donne non succede nulla. La madre se ne e' fregata di una sentenza e in stile a dir poco furfantesco ha attivato i componenti della sua famiglia come vedette per bloccare l'esecuzione della sentenza.
    Fosse stato il marito a farlo sarebbe stato accusato di sottrazione di minore. Per non parlare andando sul generale come a parità di crimine alle donne vengano sistematicamente ridotte le pene. Come venga negata la sindrome di alienazione parentale ( che essendo i figli assegnati di solito alle donne diventerebbe un atto di accusa contro alcune di esse) ma non ci si faccia scrupolo di utilizzare la depressione post partum a giustificazione di ogni infanticidio.
    Insomma si chiede alle donne di piantarla di pretendere d'essere innocenti sempre e cmq e alla legge di smetterla di assecondare questo delirio di onnipotenza femminile .

    RispondiElimina
  36. Francesco ...
    AMEN!!!
    Grazie,
    Sam.

    RispondiElimina
  37. E non hai notato anche tu, Francesco, che da quel clamoroso caso ora i media puntano i riflettori su casi "rari" in cui ad avere l'affidamento dei figli è il padre? E non hai fatto caso di come la TV improvvisamente pullula di signore piagnucolose che non hanno più i loro figli?
    Questa si chiama "distorsione della realtà" perchè se a mettere in piazza certi orrori sui figli fossero i padri separati allora verrebbe fuori tanta di quella mer ... itata attenzione che le donne scomparirebbero d'incanto!
    Sam.

    RispondiElimina